Accademia Nazionale di Santa Cecilia: Antonio Pappano dirige la Nona di Beethoven

Il 24 luglio, ore 21, alla Cavea dell'Auditorium Parco della Musica, Roma

0
407

Accademia Nazionale di Santa CeciliaTermina il ciclo dedicato allintegrale delle Sinfonie di Beethoven eseguite dallOrchestra e dal Coro dellAccademia Nazionale di Santa Cecilia diretti da Antonio Pappano che, iniziato il 9 luglio, ha scandito le prime tre settimane del mese accompagnando il pubblico nella riscoperta del piacere di ascoltare concerti dal vivo dopo la forzata chiusura per lemergenza sanitaria. Lappuntamento di venerdì 24 luglio (Auditorium Parco della Musica, Cavea ore 21) sarà con la Sinfonia n. 9 Corale che, oltre allOrchestra e al Coro dellAccademia (istruito da Piero Monti) vede protagonista un cast prevalentemente italiano con Maria Agresta soprano, Sara Mingardo contralto, Saimir Pirgu tenore e Vito Priante basso. 

L’Orchestra partirà poi alla volta di Genova (27 luglio) per il concerto che si terrà ai piedi del nuovo Ponte, Torre del Lago (28 luglio) e Caserta (30 luglio), mentre il Coro proseguirà con i concerti in Cavea (29 e 31 luglio). Lultimo appuntamento della stagione estiva (6 agosto) vedrà nuovamente sul palco allaperto le due compagini ceciliane dirette da Carlo Rizzari per un finale di stagione dedicato a Mozart. 

Capolavoro rivoluzionario nella storia della musica, la Sinfonia n. 9 è sintesi di tutto ciò che fino ad allora era stato sperimentato e acquisito nel genere sinfonico, unopera grandiosa, nella quale Beethoven fa confluire diversi generi musicali (vocale e sinfonico) ed elementi eterogenei che compongono un organismo musicale ricco di invenzioni timbriche e continui impulsi dinamici che imprimono allopera unenergia ineguagliabile. Lidea di un progetto che mettesse in musica lOde alla Gioia di Schiller era nella mente del compositore già in anni giovanili quando frequentando la facoltà di filosofia all’Università di Bonn Beethoven venne in contatto con lopera del poeta tedesco ma si concretizzò solo tra il 1822 e il 1824, con il completamento della sinfonia con linserimento dellOde di Schiller affidata a voci soliste e coro nel finale della Nona. Sintesi del lavoro beethoveniano sulla forma Sonata e sullarchitettura compositiva che la sostiene, lultima sinfonia del maestro di Bonn supera lo schema della contrapposizione di due temi e moltiplica gli spunti melodici e i livelli creando un organismo più complesso, in cui i temi costituiscono un continuo fermento per elaborazione e variazione. Anche linserimento delle voci nellultimo movimento supera i confini del genere sinfonico, e lOde di Schiller, in un libero arrangiamento di una parte delle strofe, rende esplicito il messaggio ideologico presente in tutta lopera di Beethoven di impegno a superare gli egoismi individuali in una fratellanza di tutti gli uomini.

——

21 luglio 2020 – Cavea, ore 21

Orchestra e Coro dellAccademia Nazionale di Santa Cecilia

Antonio Pappano direttore

Beethoven  Sinfonia n. 9 Corale

Maria Agresta soprano, Sara Mingardo contralto, Saimir Pirgu tenore e Vito Priante basso

Piero Monti maestro del Coro

———

Biglietti da 20 a 30 euro

Giovani under30 10

l gentile pubblico è invitato ad acquistare i biglietti online, sul sito www.ticketone.it e, se impossibilitati, al botteghino dell’Auditorium.

Il botteghino non può stampare o ristampare biglietti acquistati online. In assenza del biglietto non sarà quindi possibile l’accesso né la ristampa.


L’accesso alla Cavea è consentito solamente alle persone provviste di mascherina.
All’ingresso sarà obbligatorio sottoporsi alla misurazione della temperatura corporea.

Non sarà consentito l’accesso a persone a cui è stata riscontrata una temperatura maggiore di 37,5°C.

Si raccomanda di arrivare con un congruo anticipo rispetto all’orario di inizio dello spettacolo.
I posti sono nominativi e numerati. Le persone congiunte, al momento dell’ingresso, dovranno produrre un’autocertificazione utile a dichiarare il loro stato di conviventi.

I posti contigui per congiunti saranno venduti solo al botteghino dell’Auditorium oppure scrivendo a biglietteria@santacecilia.it

L’attuale allestimento delle tribune non prevede seggiolini, i posti (numerati) sono indicati da segnaposti collocati sulle gradinate.

LEAVE A REPLY