Micro e macro drammaturgie della danza

Il 26 luglio, dalle ore 10.30, all'Auditorium Santa Chiara, Sansepolcro (AR)

0
251
Micro e macro drammaturgie della danza
Foto di Giulia di Vitantonio

Si svolgerà a Sansepolcro, domenica 26 luglio, (dalle ore 10:30 alle 17:30, Auditorium Santa Chiara) l’incontro pubblico Micro e macro drammaturgie della danza. L’incontro, inserito all’interno della diciottesima edizione di Kilowatt Festival, è un’iniziativa di Anghiari Dance Hub, Centro di Promozione della Danza nato nel gennaio 2015 per volontà di alcuni operatori della danza e del teatro per fornire a giovani / nuovi coreografi strumenti di approfondimento del proprio percorso creativo.

La drammaturgia della danza, disciplina relativamente giovane e poco sviluppata in Italia, non ha ancora una propria fisionomia metodologica ma potrebbe diventare un ambito di professionalizzazione e di sbocco lavorativo per i giovani. L’azione di tessitura tra autori, interpreti e cittadini che la drammaturgia svolge riguarda la creazione di una trama tra diversi materiali, a cui attinge il coreografo nel corso della sua opera.

Parteciperanno alla discussione Fabio Acca curatore, critico e studioso di arti performative, la dramaturg e studiosa di danza Gaia Clotilde Chernetich, i danzatori e coreografi Salvo Lombardo e Cristina Kristal Rizzo, la direttrice artistica del festival Teatri di Vetro Roberta Nicolai, Alessandro Pontremoli docente dell’ Università di Torino e membro della commissione del Mibact, Stefano Tomassini, che insegna Coreografia, Drammaturgia e Teorie della performance all’università Iuav di Venezia, e scrive di danza su «Artribune», e Gerarda Ventura, direttrice artistica di ADH.

Salvo Lombardo sarà inoltre presente, a conclusione del festival, con Outdoor Dance Floor, in collaborazione con Anghiari Dance Hub, un’azione coreografica sostenuta dalla relazione con la pulsazione di un live set multimediale. Un’azione coreografica sostenuta dalla relazione con la pulsazione di un live set multimediale. Sonorità dalla patina digitale e industriale incontrano la musica techno per aprirsi a paesaggi synt pop, tropical, R&B e a innesti sinfonici. Salvo Lombardo, performer, coreografo e direttore artistico della compagnia Chiasma, dal 2020 è artista associato e guest curator per la Lavanderia a vapore di Collegno (To).

LEAVE A REPLY