Rifiorir d’Estate 2020

Dal 6 luglio al 6 settembre nel Cortile del Teatro del Baraccano a Bologna, nell’ambito di Bologna Estate 2020

0
219

Rifiorir d'EstateÈ arrivato il momento di far “Rifiorire” la voce, di ascoltare tutti insieme, nello stesso spazio, un’unica musica, un’unica storia.

Nella magica atmosfera del Cortile del Teatro del Baraccano, in via del Baraccano, 2, a Bologna, 18 appuntamenti, dal 6 luglio al 6 settembre, comporranno la ricca stagione estiva intitolata “Rifiorir d’estate“, nell’ambito di Bologna Estate 2020, il cartellone promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città Metropolitana di Bologna.

Concerti, prosa, teatro musicale e video installazioni di danza per rappresentare tutti i linguaggi artistici degli ensemble e delle compagnie che nei mesi difficili che abbiamo appena passato non hanno avuto voce e che hanno continuamente pensato e programmato il momento in cui poter ricominciare.

Tra tutti anche l’Orchestra del Baraccano, diretta da Giambattista Giocoli, che presenterà tre produzioni: il 23 luglio, IL BARBERE A FUMETTI, Il Barbiere di Siviglia per musica e disegni Manga. Lo spettacolo sarà in collaborazione con Entroterre Festival e NipPop, co-produttore del progetto, in occasione dei 10 anni di attività, con il supporto del Dipartimento di Lingue dell’Università di Bologna, il Quartiere Santo Stefano, il Consolato Giapponese e la Japan Foundation.

Il 21 luglio alle h. 13, lo spettacolo sarà trasmesso in diretta streaming mondiale, dedicato principalmente agli spettatori giapponesi (versione giapponese delle didascalie), sarà comunque visibile a tutti coloro che vorranno collegarsi… la musica rossiniana rimane al di là dei confini.

Il 25 agosto, in collaborazione con Musica Insieme, l’Orchestra del Baraccano e gli attori Pietro Traldi e Manuela De Meo di Sementerie artistiche, proporranno HISTOIRE DU SOLDAT, il capolavoro di I. Stravinskij, nato dopo una medesima e drammatica crisi mondiale, quella post bellica della Grande Guerra. In caso di pioggia lo spettacolo si terrà il 27 agosto.

Il 6 settembre, ultimo giorno di programmazione, l’Orchestra del Baraccano sarà impegnata in una nuova produzione, un progetto che vede la collaborazione del Museo Ebraico di Bologna, l’Ambasciata della Repubblica Ceca, il Centro Ceco di Roma e l’Associazione culturale Lucerna, in un omaggio a Franz Kafka, il concerto teatrale KAFKA: LETTERE A MILENA. Insieme all’orchestra le voci di Rosario Tedesco e Nicola Bortolotti e le opere pittoriche, commissionate di Andrea Louis Ballardini.

Numerose saranno dunque le collaborazioni: FontanaMIX Ensemble, Mega Dischi/PMS, Zed festival, Fondazione Musica Insieme, Teatro delle Temperie, Entroterre festival, NipPop, Cappella Artemisia, Nipponica, Sementerie Artistiche, Museo Ebraico, Ambasciata della Repubblica Ceca, Goehte- Zentrum, Associazione culturale Lucerna, Centro Ceco di Roma.

La condivisione di idee e di energie può essere la via per trasformarsi e per diventare più forti anche davanti alle forze incontrollabili della natura, che, se da un lato ci costringono a ridimensionare la nostra centralità nell’universo, dall’altro sono l’occasione per ripensarsi e ricrearsi in un vorticoso crescendo di creatività.

Giambattista Giocoli (direttore artistico)

——-

La programmazione aprirà con due debutti: il 6 luglio una Anteprima: l’ensemble FontanaMIX, insieme al collettivo In.Nova Fert, presenterà un omaggio a Bruno Maderna per il centenario della sua nascita. Sette Canzoni per Bruno, un concerto/documentario, composto da più elementi espressivi: uno visuale, uno narrativo ed uno musicale. Con Luca Scarlini, drammaturgia e voce recitante, il video di Stefano Croci, la voce di Valentina Coladonato e la direzione di Francesco La Licata. Un concerto che vedrà il suo debutto a settembre alla Biennale di Venezia.

Seguirà un altro debutto l’8 luglio (in caso di pioggia 9 luglio), Dalla finestra di Lucio nel segno di Dalla, con il tenore Cremonini, in arte Cris La Torre, e Sara 6, voci protagoniste dell’evento firmato MegaDischi/PMS. Un concerto- tributo, ispirato ad una lettera di congedo dal mondo scritta da Lucio Dalla nell’estate del 2010.

l’11 luglio sarà la prima delle tre date delle installazioni di video danza Giardino Zed. Un percorso di avvicinamento a “Zed Festival Internazionale Videodanza” di metà ottobre. Dalle 20.30 alle 23 ogni mezz’ora, 10 spettatori alla volta, assisteranno alle video installazioni. Date successive il 3 agosto e 1 settembre.

Il 15 luglio (in caso di pioggia il 16 luglio) una nuova collaborazione vedrà ospite per la prima volta nel Cortile del Teatro del Baraccano un progetto di Musica Insieme: il Quartetto Indaco, che eseguirà musiche di Beethoven, nell’ambito della rassegna “Musica con Vista”.

Il 18 luglio, il Teatro delle Temperie, con Andrea Lupo, porterà la prosa al Teatro del Baraccano, anche se non sarà da solo, ma accompagnato dalla musica dal vivo di Guido Sodo: Cent’anni sciolti in un bicchiere, il mito di C. Bukowski.

Il 21 luglio alle 13 in live streaming ed il 23 luglio alle 21.15 dal vivo, Il Barbiere a Fumetti, con L’Orchestra del Baraccano, diretta dal maestro Giocoli.

Il 25 luglio ancora una nuova collaborazione: nell’ambito di Entroterre Festival sarà la volta di Rossini, Due Bocconi… con Rossini, il racconto del Rossini gastronomo, con Est Trio, la voce di Alessandro Tampieri e la chef Fabrizia Ventura. La collaborazione proseguirà anche nelle serate del 26 luglio con Vincenzo Capezzuto e Soqquadro Italiano ed il 27 luglio Invenzioni a Due voci, con Luca Damiani, Gabriele Pieranunzi e Fabrizio Falasca.

Il primo concerto di agosto sarà il 5, la Cappella Artemisia presenterà le musiche del nuovo CD Un Ritratto di Isabella Leonarda, musica conventuale del ‘600.

Il 6 agosto, in occasione della ricorrenza della Cerimonia delle Lanterne, in collaborazione con Nipponica e NipPop, si terrà un concerto e l’accensione delle Lanterne.

Ancora il 18 agosto ci saranno Arsene Ducevi, Dudu Kouatè e Phase Duo; il 19 agosto il pianoforte solista di Paolo Restani, Il 25 agosto Histoire du soldat, il 31 agosto Ecanés Trio e per chiudere il 6 settembre l’omaggio a Kafka, con Lettere a Milena.

——-

INOF e BIGLIETTERIA

Tutti gli spettacoli avranno inizio alle 21:15, tranne Giardino Zed, che inizierà alle 20:30 e ogni mezz’ora fino alle 23:00

Biglietto unico 10, tranne Giardino Zed: biglietto 5€

È consigliato l’acquisto online su www.vivaticket.it e nei punti vendita convenzionati tra cui Bologna Welcome, in Piazza Maggiore 1/E

LEAVE A REPLY