Mystery Train. Un viaggio nell’immaginario americano

L'8 settembre, ore 21.30, ai Bagni Misteriosi, Milano

490
Mystery Train
Foto di Andrea Cherchi
Mystery Train
Foto di Andrea Cherchi

Libertà, frontiera, industria, solitudine: il treno come straordinaria metafora della modernità americana.

Un’attrice, Margherita Laterza, due musicisti, Matteo Portelli e Gabriele Amalfitano, e un americanista, Alessandro Portelli, mettono in scena questa originale e particolarissima Lezione di Storia, convocando, tra gli altri, Hawthorne e Dickinson, Woody Guthrie e Bruce Springsteen, Elvis Presley e Johnny Cash.

Libertà, frontiera, industria, solitudine… il treno è stato una straordinaria metafora della modernità americana. Nella seconda metà dell’Ottocento e fino agli anni ‘50 del secolo scorso, la ferrovia è una protagonista assoluta dell’immaginario americano, come simbolo di libertà ma anche di solitudine, di progresso ma anche di lotte e scontri fra diverse classi sociali. Ed è senza dubbio al centro della produzione musicale folk, blues e rock. ‘Mystery Train’ è un viaggio tra note e parole nella storia e nella cultura americana con Gabriele Amalfitano (chitarra e voce), Matteo Portelli (tastiera e basso), Margherita Laterza (voce e letture) e Alessandro Portelli (racconto).

——-

ORARIO
21.30

PREZZI
I posti a sedere su:

piattaforma 25€
gradoni 20€
prato 15€

——–

INFO

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it