Donne da un’Italia d’altri tempi

Con "L'Anello forte" riparte la stagione dello Stabile di Torino. In scena fino al 18 ottobre

0
197

L'anello forteLa stagione del Teatro Stabile di Torino riparte con L’anello forte un progetto nato per il centenario della nascita di Nuto Revelli, cantore indimenticato delle fatiche d’altri tempi in un’Italia contadina, in cui l’autore piemontese assegna alle donne un posto speciale. È un resoconto realistico e crudo, tenace e veritiero di una generazione al femminile che si racconta, fra le immagini e i ricordi, le testimonianze e i riti antichi, donne algide e ruvide insieme in una cornice contadina in cui il Piemonte, e il cuneese in particolare, affonda le sue radici storiche, genetiche ed anche economiche.

Laura Curino e Lucia Vasini raccontano magistralmente le storie al femminile de Lanello forte, dove le donne di quell’Italia ormai scomparsa affrontano i desideri di autonomia e libertà, le ambizioni di un futuro diverso per se stesse e per i propri figli. Ruspanti, ironiche, taglienti, le donne si raccontano senza mai indulgere a compatirsi, anzi, cercando sempre l’aspetto divertente e paradossale delle loro vicende: la tenerezza viene mascherata con pudore e quando emerge commuove. Anna Di Francisca, che ha selezionato le storie e curato la regia dello spettacolo, intreccia le interviste originali fatte da Revelli alla fine degli anni ’70 in Piemonte, tra il Cuneese e le Langhe con materiali di repertorio del Polo ‘900 di Torino, e dell’Archivio Nazionale Cinema d’Impresa Fondazione e del Centro Sperimentale di Cinematografia di Ivrea relativi alla vita delle donne in quegli anni, così come con le foto scattate da Bruno Murialdo e altre fonti di repertorio sul lavoro femminile e sull’emigrazione, senza dimenticare l’importante contributo della musica originale composta da Paolo Perna.

Un progetto che in scena arriva al cuore miscelando con equilibrio e gusto l’afflato documentaristico all’urgenza del racconto, grazie alla splendida interpretazione di due attrici d’eccezione come Laura Curino e Lucia Vasini e ad una regia che avvicenda senza fretta e con sapienza le storie, le immagini, i suoni e le testimonianze. Uno spettacolo denso, un viaggio a ritroso nelle nostre profonde radici umane e culturali.

Visto il 16 ottobre 2020 al Teatro Gobetti di Torino.

———–

L’anello forte

dall’omonimo testo di Nuto Revelli

drammaturgia, regia spettacolo e video Anna Di Francisca

con Laura Curino e Lucia Vasini

musiche originali Paolo Perna

scene e costumi Beatrice Scarpato

luci Davide Scaccianoce

realizzazione e collaborazione artistica ai costumi Alessandra Ochetti

Il Contato del Canavese – Teatro Giacosa di Ivrea

Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale

in collaborazione con Fondazione Nuto Revelli; Archivi del Polo del ’900, Archivio Nazionale Cinema Impresa, Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia, Associazione Gloria Lunel

LEAVE A REPLY