Il mondo del cinema piange la scomparsa del critico Claudio Carabba

La sua profonda conoscenza della storia del cinema, unita alla passione, alla intelligente e spesso tagliente ironia, mancheranno molto a tutti noi, ai frequentatori di Spazio Alfieri e a tutti gli appassionati di cinema a Firenze .

0
221

L’improvvisa scomparsa di Claudio Carabba addolora profondamente i soci e i collaboratori dello Spazio Alfieri, di cui Carabba è stato consulente artistico ad anima creativa fin dalla sua apertura nel 2013.

 

Claudio era critico cinematografico conosciuto ed apprezzato a livello nazionale, collaboratore di testate come La Nazione, Paese sera e Il Corriere della sera, di cui è stato per molti anni critico ufficiale; autore di saggi sulla storia del cinema e sui fumetti, negli ultimi anni a Firenze ha curato la programmazione dello Spazio Alfieri mettendo a disposizione la sua esperienza e le sue conoscenze anche per coinvolgere attori, autori e registi in presentazioni e dibattiti; ha inoltre ideato e seguito molti dei progetti collegati a Spazio Alfieri, dalle rassegne estive “Cinema tascabile” a Firenze, alla “Festa del cinema di mare – Premio.

La sua profonda conoscenza della storia del cinema, unita alla passione, alla intelligente e spesso tagliente ironia, mancheranno molto a tutti noi, ai frequentatori di Spazio Alfieri e tutti gli appassionati di cinema a Firenze. Mauro Mancini” a Castiglione della Pescaia, rassegna a cui si dedicava con particolare entusiasmo anche in ricordo dell’amico e collega Mancini.

LEAVE A REPLY