Un nuovo spazio web dedicato ai palchi del Teatro Fraschini

Il tour virtuale dopo i restauri!

0
178
Teatro all’italiana con tre ordini di palchi e in aggiunta due ordini superiori, il Teatro Fraschini è inaugurato nel 1773. Originariamente Teatro dei Quattro Nobili Cavalieri, viene pensato per contrastare i capricci del nobile Giacomo Omodei, unico proprietario a Pavia di un teatro, signore bizzarro abituato a imporre i propri privilegi anche al pubblico, costretto a sottostare a inutili imposizioni, come l’attesa dell’inizio dello spettacolo fino al suo arrivo.
Uniti in consorzio i quattro nobili (il Conte Francesco Gamberana Beccarla, il Marchese Pio Bellisomi, il Marchese Luigi Bellingeri Provera e il Conte Giuseppe de’ Giorgi Vistarino) la spuntano e affidano il progetto ad Antonio Galli Bibiena, rappresentante di un’antica e prestigiosa famiglia di scenografi-architetti. Dopo solo due anni dalla commissione, il Teatro viene inaugurato con l’opera Demetrio, su musiche di Giuseppe Mjslivečzek e libretto di Pietro Metastasio. Nel cast la famosa soprano Lucrezia Aguiari.
Il Municipio acquisisce il Teatro nel novembre del 1869, intitolandolo a un celebre tenore verdiano di PaviaGaetano Fraschini, ancora vivente all’epoca della dedica. L’affresco della sala, a opera del Bignami, risale al 1909. Dall’Ottocento sono testimoniate la “Stagione di Carnevale”, la “Stagione di primavera” e spettacoli in occasione della Fiera di San Agostino ad agosto. Il Novecento si caratterizza per gli spettacoli di prosa con i grandi capocomici dell’epoca: Renzo Ricci, Angelo Musco, Cesco Baseggio. Dal dopoguerra i grandi del teatro classico: Vittorio Gassman, i divi della rivista Carlo Dapporto, Macario, il giovane Dario Fo, Giustino Durano e molti altri artisti hanno calcato le tavole di questo palcoscenico.
Dopo il restaturo effettuato quest’anno è ora possibile visitare virtualmente il Fraschini. Grazie agli scatti fotografici a 360° potrai scoprire per la prima volta (o rivivere) la bellezza del Teatro, ammirandone i dettagli dopo l’intenso e scrupoloso lavoro di restauro e di conservazione che abbiamo dedicato ai nostri palchi.
Clicca per il tour virtuale: palchi.teatrofraschini.it
Sono stati al Fraschini ospiti illustri come l’imperatrice Giuseppina di Beauharnais, moglie di Napoleone I, l’imperatore austriaco Francesco I e sua moglie, l’imperatrice Maria Luisa; o celebri compositori quali Niccolò Paganini, il Maestro Pietro Mascagni e Arturo Toscanini. La vita teatrale dei nobili si estendeva all’intrattenimento con cene e giochi di società nei palchi di proprietà e nei salottini dei retropalchi. Lo testimonia, al secondo piano, un forno ancora ben visibile e conservato.

LEAVE A REPLY