Al 20/o River to River il film “Man-ny”

Venerdì 4 dicembre 2/a giornata del festival nella sala virtuale “Più Compagnia” del cinema La Compagnia di Firenze.

0
332

La proiezione di “Manny”, la pellicola della regista Dace Puce in stile “Black Mirror “, che affronta il rapporto tra uomo e intelligenza artificiale in un mondo distopico, è al centro della seconda giornata del 20/mo River to River Florence Indian Film Festival, l’unico festival in Italia che promuove la cultura e il cinema indiano di qualità, fruibile online fino all’8 dicembre su “Più Compagnia”, sala virtuale del cinema La Compagnia di Firenze, in collaborazione con mymovies.it.

Appuntamento per venerdì 4 dicembre ore 20.30: “Manny” racconta il viaggio di Maya, una scrittrice indiana che si reca in Lettonia per un ritiro finalizzato alla stesura del suo romanzo autobiografico. La sua vita si svolge attraverso tre interessi d’amore: uno reale, uno frutto della sua immaginazione e il terzo virtuale, sondando le dinamiche tra uomo, donna e intelligenza artificiale. La trama diventa ancora più avvincente quando la protagonista viene intrappolata in casa dall’intelligenza artificiale. Sarà possibile visionare il film per tutta la durata del Festival.

Alle ore 19.00 si terrà invece l’incontro con Rajat Kapoor, regista della black comedy “Kadakh”, film che ha inaugurato il festival ed è visibile fino a domenica 6 dicembre. Kapoor, attore, scrittore e regista nato a Delhi, da adolescente si appassiona al cinema grazie alla famiglia e decide di diventare un regista, concentrandosi principalmente sulla recitazione, per poi, negli anni ’90, iniziare anche a scrivere e dirigere film. Il pubblico potrà incontrare e dialogare virtualmente con Kapoor in occasione del “Chai Time” a lui dedicato al seguente link: https://www.youtube.com/watch?v=19LSehqpeMM. Nei nuovi “River to River Chai Time”, letteralmente “l’ora del Chai” – famoso the aromatizzato indiano, si potrà ascoltare e dialogare virtualmente con i registi e i protagonisti del film passato in programma la sera prima.

Chiusura della giornata alle ore 22.00 con un altro film da non perdere, “Sir – Cenerentola a Mumbai” di Rohena Gera, una moderna favola sentimentale che affronta il tabù sociale della differenza di casta. Possono i tabù sociali tenere distanti due mondi opposti che si attraggono? Attori formidabili per il film di debutto della regista, standing ovation alla Semaine de la Critique di Cannes 2018, film d’apertura di River to River 2018 e poi distribuito in Italia. Il film resterà online fino alla fine del Festival. Sarà possibile visionare il film per tutta la durata del Festival.

L’apertura della seconda giornata di festival, invece, sarà alle ore 11.00, con la proiezione della prima stagione della web series indiana “Four More Shots Please!”, definita dai critici “il Sex and the city indiano” e nominato agli Emmy 2020, sulle vite di quattro amiche di Mumbai le cui esperienze aiutano a superare i cliché culturali e sociali dell’India (secondo appuntamento della giornata alle ore 19.00).

Dalle ore 15.00 alle 16.00, in programma infine una selezione di cortometraggi che riflette sul tema delle diverse relazioni umane: a cominciare da “Giving away the Bride” di Vardhan S.N. Dhaimodkar, in cui, pochi minuti prima del suo matrimonio, un giovane sposo riceve un messaggio dalla futura moglie a cui seguirà una discussione che determinerà il loro futuro (ore 15.00); “Vitha” di Avishkar Bharadwaj, sulla famosa ballerina Vithabai che esegue uno spettacolo dal vivo durante il quale le si rompono le acque, costringendola a partorire dietro le quinte (ore 15.15); “The Nightingale” di Shiva Katyal, che si svolge nel Kashmir in conflitto, un soldato indiano e una donna locale intraprendono una relazione che è proibita (15.30); “The Newly Weds” di Prataya Saha, uno sguardo sulla vita di una coppia di novelli sposi che vive nell’era della tecnologia digitale in una città indiana (15.50). A concludere il ciclo di proiezioni “Berlin to Bombay” di Marco Hülser e Daniel Popat, in cui Abu vola dalla Germania verso l’India, la terra delle sue origini, dove spera di mostrare il proprio talento di attore (16.00).

Il River to River Florence Indian Film Festival si svolge con il Patrocinio dell’Ambasciata dell’India, sotto l’egida di Fondazione Sistema Toscana, ed è realizzato con il contributo di Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Cinema e Audiovisivo, Regione Toscana, Comune di Firenze, Ente Cassa di Risparmio di Firenze. Il festival si avvale del sostegno degli sponsor Salvatore Ferragamo, Instyle, Unione Induista Italiana e Galleria di Lux; dei partner tecnici Hotel Roma, Fondazione Studio Marangoni, Mad – Murate Art District, Amblè, Cescot Firenze, Libreria Tatatà, e Pocket Films. La ventesima edizione del River to River Florence Indian Film Festival si avvale dei Media Partner Firenze Spettacolo e RDF.

Segui il festival sui social con l’hashtag #R2RFIFF

Facebook /rivertoriverfiff

Twitter ; Instagram @river2riverfiff

Youtube /RiverToRiverFIFFestival.

Per maggiori informazioni, aggiornamenti sul programma online, date e cartellone della tre giorni in sala a Firenze, potete visitare il sito www.rivertoriver.it e i social del festival.

ABBONAMENTI

Sarà possibile seguire l’intera programmazione del Festival online con un abbonamento di 9.90 € acquistabile a questo link https://www.mymovies.it/ondemand/river-to-river/. Tutti i contenuti live – tra cui gli incontri con gli ospiti, i registi e le presentazioni dei film – saranno accessibili e sempre disponibili gratuitamente sulla pagina Facebook e sul canale YouTube del festival. È possibile sostenere il festival grazie agli abbonamenti: Sostenitore Piccolo Chai a 20.00 € che, oltre alla programmazione del festival, prevede una foto di ringraziamento dello staff del festival e 1 biglietto per una proiezione durante la tre giorni in sala (valida per il 2020 o 2021) e il Sostenitore Grande Chai a 50.00 € che oltre ai benefit del “piccolo Chai” offre anche una copia del catalogo 2020 del River to River Florence Indian Film Festival.

L’INDIA TRA LE PAGINE

Anche quest’anno la libreria fiorentina Tatatà proporrà un percorso letterario associato ai film in programma al River to River. Venerdì 4 alle ore 17.30, in diretta sui social dalla libreria, i consigli di lettura per i giorni del Festival saranno condivisi con la comunità de I libri di Mompracem; il percorso di lettura proposto sarà disponibile per tutto dicembre sull’e-commerce delle librerie indipendenti Bookdealer.it.

Per maggiori informazioni visitare il sito www.tatata.it

L’INDIA IN CUCINA

Per i più golosi da non perdere, lunedì 7 dicembre, dalle ore 19.00 alle 22.00, la lezione di cucina indiana, presso il  CESCOT, Piazza Pier Vettori  8/10 (Firenze). Per maggiori informazioni è possibile chiamare il numero 055.2705205.

LEAVE A REPLY