Musica in Cam(era)

Da lunedì 14 dicembre alle ore 13.15 sulla pagina Facebook e YouTube alcuni musicisti raccontano un aneddoto, spiegano una composizione, descrivono uno strumento con brevi esecuzioni.

0
264

Asolo Musica, dopo la finestra aperta tra giugno e ottobre durante la quale, pur con limitazioni e distanziamenti, ha potuto sviluppare un’attività di quasi 80 concerti nel territorio regionale, offre agli appassionati della musica un programma di iniziative online di carattere divulgativo ma non per questo meno stimolanti, per l’approccio insolito.

Nulla può sostituire lo spettacolo dal vivo – dichiara il presidente Maurizio Jacobi – ma abbiamo la possibilità di ricostituire a casa almeno una comunità telematica per rinfrescare i nostri interessi musicali. Asolo Musica ha cercato di farlo in modo gradevole, senza pesantezza accademica. Questo periodo è già di per sé troppo cupo e pesante

Da lunedì 14 dicembre, ecco Musica in Cam(era), corti video settimanali della durata di pochi minuti in cui alcuni musicisti raccontano un aneddoto, spiegano una composizione, descrivono uno strumento con brevi esecuzioni: piccoli assaggi, dunque, per mantenere vivo l’appetito per la musica, in attesa di riprendere finalmente e definitivamente, il prossimo anno, a frequentare i concerti dal vivo!

Ecco, in ordine sparso, i primi antipasti che saranno serviti: Roberto Loreggian, al cembalo, ci introdurrà alla composizione di Johann Sebastian Bach Sopra la lontananza del fratello dilettissimoMirko Satto spiegherà la storia del bandoneon e ci racconterà qualcosa su Astor Piazzolla; Gloria Campaner ci farà entrare nell’atmosfera del ‘do diesis minore’ con brevi composizioni di Chopin, Rachmaninov e Scriabin; il Trio Andrea Palladio – Enrico Zanovello, organo Giovanni Battista De Lorenzi 1878 di Malo, Michele Antonello, oboe e Steno Boesso, fagotto – proporranno una Suite Natalizia di Mario Lanaro; Giovanni Feltrin, all’organo di Scuola Veneta del 1885 ci parlerà dell’Interlochen Theme di Howard Hanson.

Musica in Cam(era), iniziativa che, come tutta l’attività dell’associazione asolana, è resa possibile grazie al sostegno del MiBACT, della Regione Veneto, di CentroMarca Banca e Pro-Gest, sarà accessibile gratuitamente sulla pagina Facebook ed il canale Youtube di Asolo Musica.

Martedì 15 dicembre, invece, prende il via “Conoscere Beethoven“, un corso online in 15 ore suddivise in 10 lezioni, con ricorso a numerosi esempi musicali e ascolti guidati con il musicologo Mauro Masiero: un corso divulgativo, privo di pretese accademiche, rivolto a tutti gli appassionati e i curiosi che desiderano approfondire la conoscenza di Ludwig van Beethoven e ascoltare con maggiore consapevolezza la sua musica.

Grazie alle rinunce ai compensi previsti per i musicisti e le quote di iscrizioni al corso, Asolo Musica potrà destinare delle borse di studio a favore di studenti delle scuole di musica: “In questo modo, sottolinea il direttore Federico Pupo, vogliamo evidenziare l’importanza della formazione attraverso la pratica musicale che vorremmo diventasse usuale per tutti, dall’infanzia in poi, e che non deve necessariamente produrre professionisti

Per informazioni

info@asolomusica.com

0423 950150

LEAVE A REPLY