Pesaro Music Awards (2° edizione)

Premiate 3 grandi figure del mondo della musica

0
274

Pesaro Music AwardsSabato prossimo, 12 dicembre, il Teatro Rossini di Pesaro ospiterà la seconda edizione del Pesaro Music Awards. L’Orchestra Sinfonica G. Rossini, ideatrice ed organizzatrice dell’evento in collaborazione con il Comune di Pesaro – Assessorato alla Bellezza, nella persona del vice sindaco e assessore, Daniele Vimini e all’azienda Xanitalia, con il suo patron Franco Signoretti, nel rispetto di tutte le norme di sicurezza e prevenzione previste per legge, ha lavorato duramente per rendere comunque possibile la realizzazione del PMA nonostante le difficoltà contingenti. Ovviamente non è prevista la presenza del pubblico in sala al quale sarà comunque garantita la possibilità di seguire il Premio grazie allo streaming in chiaro sui canali dell’OSR a partire dalle ore 20.30. Il giorno precedente venerdì, 11 dicembre, alle ore 19.30 e il giorno stesso, 12 dicembre, 15 minuti prima dell’evento sarà, inoltre, trasmesso, Tracce di…Pesaro Music Awards, la guida all’ascolto a cura della musicologa, prof.ssa Maria Chiara Mazzi e del segretario artistico OSR, M° Paolo Rosetti.

Il Pesaro Music Awards nasce lo scorso anno per conferire a cadenza annuale un riconoscimento ad importanti esponenti del mondo della musica. I premiati della prima edizione sono stati: Daniela Barcellona, Masahiro Shimba e Carmine Emanuele Cella e proseguendo lungo questa stessa linea, la seconda edizione vedrà premiati altri tre importanti riferimenti del mondo della musica: Paola Molfino, direttore della prestigiosa testata musicale Amadeus; Saverio Marconi, attore regista e direttore artistico della Compagnia della Rancia e Mariella Devia, soprano di fama mondiale e sicuramente tra i più importanti e amati di sempre. Il premio non è legato ad una specifica attività ma viene in qualche modo conferito alla carriera. Al premiato viene simbolicamente consegnato un oggetto d’arte realizzato da un artigiano fiorentino con una chiave di violino in argento a rappresentare il mondo della musica.

Paola Molfino da inizio del 2020 è direttore responsabile della prestigiosa rivista di musica classica, Amadeus. Si tratta di un incarico all’insegna della continuità. Molfino, infatti, è stata presente sin dall’inizio e succede a Gaetano Santagelo che insieme a Duilio Curir, storico direttore della testata, sono stati i fondatori della rivista che è oggi una lettura imprescindibile per tutti appassionati di musica classica ma anche per professionisti e addetti ai lavori. Saverio Marconi è il punto di riferimento per antonomasia del musical in Italia. Direttore artistico della Compagnia della Rancia vanta anche una carriera ricca di esperienze divise tra cinema, teatro, tv e radio ricoprendo il ruolo sia di attore che di regista in produzioni italiane ed estere. Da anni inoltre si dedica anche all’insegnamento per condividere le sue conoscenze di un genere musicale che in Italia, culla dell’opera lirica, ha ancora una storia molto recente rispetto alla tradizione anglosassone. Mariella Devia, soprano di fama mondiale, è stata acclamata nei maggiori teatri lirici ed enti concertistici del mondo. Difficile fare una sintesi delle sue interpretazioni. Con il rischio di sembrare banali non possiamo non ricordare la sua Lucia di Lammermoor considerata una delle più belle se non la più bella in assoluto. Pesaro ha avuto il piacere di averla presente in ben 12 edizioni del Rossini Opera Festival di cui l’ultima risale al 2012.

Ricordiamo inoltre che la serata prevede la partecipazione, oltre che dei premiati, anche dell’Orchestra Sinfonica G. Rossini, presente con il grande organico, sotto la guida dal M° Matteo Beltrami, e del soprano Marta Torbidoni, che verrà coinvolta negli omaggi musicali. Il programma scelto da OSR insieme al M° Beltrami prevede: la Sinfonia da La forza del destino di Verdi, un omaggio a Rossini con “Sombre foret” da Guillaume Tell, il Preludio del terzo Atto e “Je dis, que rien ne m’épouvante” da Carmen di Bizet e sempre di Verdi “Ernani involami” da Ernani.

Inoltre, ad impreziosire ancora di più l’evento la partecipazione, come lo scorso anno, della giornalista Anna Rita Ioni che farà gli onori di casa conducendo la serata ed intervistando gli ospiti.

Non essendo riuscito a partecipare all’incontro di oggi con la stampa, il M° Beltrami ci ha inviato questa breve dichiarazione da condividere: “Ringrazio l’Orchestra Sinfonica Rossini per avermi invitato a prendere parte a questa lodevole iniziativa; in un momento difficile come quello che stiamo affrontando aiuta a mantenere accesi i riflettori su un settore su cui, a molti, sembra faccia comodo veder calare inesorabilmente il sipario.”

LEAVE A REPLY