Teatro Argentina: le cinque puntate di “Metamorfosi Cabaret”

Il 23 e 27 dicembre, il 3, 10, e 17 gennaio in streaming sulla pagina Facebook del Teatro di Roma

0
511
Foto di Claudia Pajewski

Nel palinsesto di #TdRonline, mercoledì 23 e domenica 27 dicembre (ore 19), debuttano le prime due puntate di METAMORFOSI CABARET, nuovo format immaginato e diretto da Giorgio Barberio Corsetti, che ne cura anche la regia, raccogliendo la suggestione della Metamorfosi dallo spettacolo che sarebbe andato in scena in queste settimane al Teatro Argentina.

Il palcoscenico indossa quasi i panni di uno studio televisivo per dar vita a un racconto di Roma, eccezionale e variegato com’è quello del tempo presente, che irromperà negli spazi dellArgentina prendendo direttamente parola dalle voci e dai volti di giovani artisti/e, professionisti/e della scena, comici/che, autori e autrici, musicisti/e, rappresentanti delle associazioni e delle realtà culturali e sociali disseminate nella città. 

Con uno sguardo prismatico, di cui il teatro e i linguaggi artistici saranno le lenti di osservazione, METAMORFOSI CABARET vuole intercettare e restituire le sfumature e le energie che in questi mesi stanno attraversando la città di Roma e trasformando la nostra realtà: la crisi, le nuove povertà, ma anche il mutualismo, lo slancio creativo, la capacità di immaginare ancora il futuro.

Un ritratto plurale del nostro presente in versione cabaret trasmesso in streaming dalla pagina Facebook del Teatro di Roma per 5 puntate 23 e 27 dicembre e 3, 10 e 17 gennaio in cui si susseguiranno interventi live dallArgentina e contributi video realizzati allesterno. Un viaggio a tappe dentro e intorno Roma, raccontata in ogni puntata da prospettive e testimonianze differenti che sinseguono, e che intrecciandosi raccontano ununica storia dai molteplici volti. 

A tessere le fila di questo percorso sfaccettato sarà una vera e propria compagnia residentecomposta dallo stesso Giorgio Barberio Corsetti, dagli attori e le attrici de La metamorfosi Giulia Trippetta e Giovanni Prosperi e dai giovani del Laboratorio Integrato Piero Gabrielli che, insieme a Roberto Gandini, occuperanno il teatro per tutta la durata del cabaret. Ad accompagnarli la musica di Ivan Talarico, al pianoforte, e quella di Luca Noto, alla chitarra elettrica, oltre a una serie di artisti e artiste della generazione Z che si alterneranno nelle puntate. In questo panorama multiforme andranno a prendere posto anche i contributi di artisti e artiste romani/e che racconteranno il loro spaccato di Roma preferito, o il più lacerante, e le riflessioni di autori e autrici che hanno lavorato sulla nostra città, indagandone le storie e le contraddizioni. 

Segue programma delle puntate del 23 e 27 dicembre 2020.

———- 

PRIMA PUNTATA _ 23 dicembre 2020

CON ALESSANDRA ARCANGELI | FRANCESCA ASTREI | ASCANIO CELESTINI

VALERIO MATTIOLI | CLAUDIO MORICI | LUCA NOSTRO | GIOVANNI PROSPERI | ANTONELLO RUBERTO

(LAC – LIBERA ASSEMBLEA DI CENTOCELLE) | IVAN TALARICO | GIULIA TRIPPETTA

E CON LA PICCOLA COMPAGNIA DEL LABORATORIO TEATRALE INTEGRATO PIERO GABRIELLI:

MELISSA CAHIGAN, MAURA CECCARELLI, GIACOMO CURTI, CHIARA EMMA, ANDREA MARULLA, GABRIELE ORTENZI,

FABIO PIPERNO, SIMONE SALUCCI, GIULIA TETTA, DANILO TURNATURI, LIVIA TRAVIA, LUCIA ZORZOLI

MUSICHE LUCA NOSTRO | IVAN TALARICO 

Nel prologo della prima puntata di mercoledì 23 dicembre (ore 19), il gruppo di artiste e artisti che prenderanno casa allArgentina per la durata del cabaret farà il suo ingresso nel Teatro, chiuso ormai da settimane, per dare avvio alla sua metamorfosi nel corso degli episodi.

Si parte dal corpo, primo elemento da esplorare e con cui cominciare a osservare la trasformazione attraverso i frammenti delle parole di Emanuele Coccia e di Franz Kafka, stella polare di questo percorso stratificato. Si prosegue con il corpo di chi ha fatto della strada la propria casa, attraverso lo sguardo umano e partecipe di Ascanio Celestini che racconta lassociazione Binario 95. La cinica comicità di Claudio Morici ci conduce nel corpo in vendita della città che si espande, con le sue contraddizioni e i cliché. Inseguendo la definizione del termine gentrificazione, lasceremo la stazione Termini per raggiungere Centocelle, dove le attiviste e gli attivisti della LAC Libera Associazione di Centocelle racconteranno come il quartiere stia reagendo alla pandemia attraverso le attività del GAM Gruppo di Appoggio Mutuo.

Il corpo in trasformazione è anche sinestesia, immaginazione, e nel processo di metamorfosi si rovesciano tanto la materia quanto il senso delle cose: si inizia con lesercizio dello sguardo di fronte al paesaggio impossibile di Descrizione di un quadro del drammaturgo tedesco Heiner Müller, interpretato da Giovanni Prosperi, per poi affidarsi ai ritmi e alle atmosfere dalla musica sul palco, tra le protagoniste del cabaret in un continuo scambio tra linguaggi e temperature: voce costante degli episodi sarà quella del cantautorato surreale di Ivan Talarico, poeta e teatrante, e accompagneranno la prima puntata Sgombro e le atmosfere calde e notturne della chitarra di Luca Nostro, compositore attivo nella scena del jazz contemporaneo. In chiusura un affaccio sul panorama della generazione Z con Alessandra Arcangeli, in arte Hallyx, cantante e attrice romana di origini cubane, allieva dellAccademia Nazionale dArte Drammatica Silvio DAmico, introdotta da Valerio Mattioli.

———-

SECONDA PUNTATA _ 27 dicembre 2020

CON FRANCESCA ASTREI | CECILIA BARTOLI (ASINITAS) | FORTUNATO CERLINO | ELEONORA DANCO

LUCA NOSTRO | GIOVANNI PROSPERI | CHRISTIAN RAIMO | LAURA SCARPINI / MK | IVAN TALARICO | GIULIA TRIPPETTA

E CON ROBERTO GANDINI E LA PICCOLA COMPAGNIA DEL LABORATORIO TEATRALE INTEGRATO PIETRO GABRIELLI:

MELISSA CAHIGAN, MAURA CECCARELLI, GIACOMO CURTI, CHIARA EMMA, ANDREA MARULLA, GABRIELE ORTENZI,

FABIO PIPERNO, SIMONE SALUCCI, GIULIA TETTA, DANILO TURNATURI, LIVIA TRAVIA, LUCIA ZORZOLI

MUSICHE LUCA NOSTRO | IVAN TALARICO 

Mentre gli occhi ancora indugiano sul corpo in trasformazione esplorato nella prima puntata di Metamorfosi cabaret, spostiamo di poco la prospettiva per mettere a fuoco lo sguardo sulla città di Roma, prima esplorata nella sua dimensione fisica e ora in quella sociale: la precarietà, la violenza, lingovernabilità, ma anche la sua accoglienza e linclusività. Accompagnati dai brani surreali del residentIvan Talarico al pianoforte e dalla chitarra jazz di Luca Noto, saranno questa volta le tinte fosche di Mark Fisher e Franz Kafka a ispirare il percorso, fornendo un contrappunto teorico e poetico agli interventi: quello di Fortunato Cerlino, che offrirà la sua interpretazione nella lettura di alcune poesie di De Filippo; quello di Christian Raimo, scrittore, insegnante, attivista e assessore alla cultura del Municipio III, che offre una sua visione sulla città; quello di Cecilia Bartoli, che ci guiderà in una giornata di vita nel quartiere Ostiense con Asinitas, onlus impegnata nelleducazione e in interventi sociali nellambito dellintercultura.

Il viaggio dentro Roma si addentra in uno dei luoghi iconici della Città più “cruda”: ci ritroviamo a girovagare per Ostia insieme a Eleonora Danco, in uno scenario cittadino così onirico che trasforma limmaginario della periferia. Seguiamo questa traccia atmosferica, tra bellezza, sarcasmo e disperazione, e la ibridiamo spostandola attraverso il linguaggio del teatro: facciamo un balzo dentro la tradizione europea, passando così da una rivisitazione del classico Romeo e Giulietta allesplorazione dellimmaginario irriverente del teatro comico, insieme ai monologhi di Giulia Trippetta, Francesca Astrei, il contributo dei/le ragazzi/e del Laboratorio Integrato Pietro Gabrielli diretto da Roberto Gandini. Sarà poi la scrittura coreografica del corpo di Laura Scarpini della compagnia mk, ad aprire, attraverso il movimento, ancora altre possibilità di abitare lo spazio del Teatro Argentina.

Gli episodi di Metamorfosi cabaret verranno in seguito resi disponibili sul canale YouTube del Teatro di Roma.

——–

METAMORFOSI CABARET

Ideazione e regia Giorgio Barberio Corsetti

Collaborazione all’ideazione Roberto Gandini

Regista assistente Tommaso Capodanno

Assistente alla regia Fulvia Cipollari

Redazione Lorenza Accardo, Graziano Graziani

Regia Video e Montaggio Flow-up

Contributi video:

Filmmaker Manolo Luppichini – Montaggio Eleonora Mattozzi, Maria Giovanna Sodero, Laura Accardo / Divina Mania

PRODUZIONE TEATRO DI ROMA – TEATRO NAZIONALE

Le scene, la musica, gli atti di pensiero, la testimonianza di chi vive la città nella formula inedita del Teatro di Roma che irrompe sul palco dellArgentina per riaprire il dialogo tra gli spazi del teatro e quelli del territorio, allascolto del tessuto sociale e delle realtà della Capitale

——-

METAMORFOSI CABARET

Al via le prime 2 puntatemercoledì 23 e domenica 27 dicembredel nuovo format ideato e 

diretto da Giorgio Barberio Corsetti per un racconto in cinque appuntamenti dei tanti volti di Roma, tra cabaret e storie della città

che coinvolge giovani artisti/e, professionisti/e della scena, comici/che, autori e autrici, musicisti/e, rappresentanti delle associazioni e 

delle realtà culturali e sociali per parlare di crisi, nuove povertà, ma anche di solidarietà, mutualismo, slancio creativo e futuro.

LEAVE A REPLY