James Feddeck in concerto

L'11 e 13 febbraio in live streaming sulla pagina web del Teatro Dal Verme

0
330
Foto di B. Ealovega

Torna sul podio dell’Orchestra I Pomeriggi Musicali il direttore principale, lo statunitense James Feddeck, nominato in apertura di questa 76a stagione “Europa volti di una tradizione”, preparata dal direttore artistico Maurizio Salerno.

Saranno come sempre due gli appuntamenti settimanali, giovedì 11 febbraio alle ore 20 e sabato 13 febbraio alle ore 17, ancora in live streaming dal Teatro Dal Verme, alla pagina http://dalverme.org/streaming.php del sito dell’istituzione milanese. 

Il programma si apre con una prima assoluta, commissionata dagli stessi Pomeriggi Musicali ad Alberto Cara (1975) ed intitolata Wedding and Funeral Marching Band, per orchestra di fiati e percussioni; quindi due lavori di altrettanti compositori simbolici del Romanticismo europeo: il Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 in Fa minore op. 21 di Fryderyk Chopin (1810-1849) solista Viviana Lasaracina – fra le pianiste italiane più in evidenza di questi ultimi anni – e la Sinfonia n. 3 in Re maggiore D 200 di Franz Schubert (1797-1828). 

Come scrive Raffaele Mellace nelle note di sala, Alberto Cara «è convinto che un compositore oggi debba offrire ai suoi contemporanei “oggetti” artistici adeguati all’attuale società di massa: comporre assemblando materiali storicizzati, con un occhio al sublime “artigianato” stravinskijano e un altro a John Adams. Oltreoceano, come spesso in Cara, guarda Wedding and Funeral Marching Band per fiati e un nutrito gruppo di percussioni, soprattutto membranofoni, tra cui spiccano cinque tom tom, dal grave all’acuto».

Agli albori del Romanticismo la musica sinfonica ha attraversato diverse fasi: ora di distacco rispetto alla tradizione, ora di continuità nei confronti di essa, come accade per esempio nel Concerto n. 2 op. 21 di Chopin e nella Sinfonia n. 3 D 200 di Schubert. La partitura del sommo musicista polacco, infatti, seppur coeva rispetto alle visionarie narrazioni per esempio della Symphonie fantastique di Berlioz (anch’essa del 1830), non rinnega nella struttura e nella gestualità il modello beethoveniano, così come la terza Sinfonia del viennese (del 1815 ma eseguita postuma molti anni dopo) è una pagina di luminosa spensieratezza tanto nell’orchestrazione, quanto nei ritmi e nelle solari idee melodiche, immuni a qualsiasi inquietudine. 

La prossima settimana, in sostituzione del previsto Louis Lortie, tornerà sul podio dei Pomeriggi musicali il direttore finlandese Pietari Inkinen con un programma che comprende pagine di Debussy, Saint-Saëns e Poulenc.

I Pomeriggi Musicali desiderano rassicurare tutti coloro che sono in possesso degli abbonamenti per la 76ª Stagione Sinfonica dell’Orchestra I Pomeriggi Musicali che, non appena sarà possibile riprendere le attività in Teatro, saranno rese note le possibilità e le modalità di recupero dei concerti sospesi a causa della pandemia.

——— 

Giovedì 11 febbraio ore 20

Sabato 13 febbraio ore 17

Orchestra I Pomeriggi Musicali

Direttore James Feddeck

Pianoforte Viviana Lasaracina

 

Alberto Cara (1975)

Wedding and Funeral Marching Band per orchestra di fiati e percussioni

PRIMA ESECUZIONE ASSOLUTA (Commissione dei Pomeriggi Musicali)

 

Fryderyk Chopin (1810-1849)

Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 in Fa minore op. 21

Maestoso

Larghetto

Allegro vivace

 

Franz Schubert (1797-1828)

Sinfonia n. 3 in Re maggiore D 200

Adagio maestoso. Allegro con brio

Allegretto

Menuetto: Vivace

Presto vivace

——–

James Feddeck

Direttore d’orchestra – direttore principale

Nato a New York e diplomato al Conservatorio di Oberlin, James Feddeck è vincitore del Solti Conducting Award della “Solti Foundation USA”, dell’Aspen Conducting Prize ed è stato riconosciuto dalla sua Università come primo destinatario dell’Outstanding Young Alumni Award per i risultati professionali ottenuti e i contributi artistici alla società. Le ultime stagioni hanno visto il suo debutto con la Sinfonica della Radio di Vienna, la Deutsches Symphonie-Orchester di Berlino, la Royal Stockholm Philharmonic, la Filarmonica di Helsinki, la Royal Flemish Philharmonic, l’Orchestre National de Belgique, l’Orchestre National de France, l’Orchestre National de Lyon, la BBC Philharmonic, la BBC Symphony Orchestra, la Royal Scottish National Orchestra, la Hallé Orchestra e la Sinfonica della Nuova Zelanda. In particolare, è apprezzato per le sue interpretazioni della musica di Anton Bruckner, grazie a una serie di acclamate esibizioni delle Sinfonie del compositore: l’Ottava con la San Francisco Symphony Orchestra, la Quinta in tournée con l’Orchestre National de Belgique, la Sesta con l’Orchestra Sinfonica di Dublino RTÉ e la Nona con la Sinfonica di Birmingham. In Nord America, James Feddeck ha diretto la Chicago Symphony Orchestra, la Cleveland Orchestra e le Orchestre Sinfoniche di Dallas, Seattle, San Francisco, Toronto e Montréal. Nell’agosto 2017 è stato pubblicato il suo primo CD in collaborazione con la Deutsche Symphonie-Orchestre di Berlino e Deutschlandfunk Kultur, con le musiche di una delle più importanti figure neo-romantiche della Germania, Georg Schumann (1866-1952): con questo CD è stata realizzata la prima registrazione in assoluto della storia della sua Sinfonia in fa minore op. 42 (1905).

——–

Viviana Lasaracina

Pianoforte

Inizia lo studio del pianoforte a sei anni e si diploma a diciotto con il massimo dei voti, la lode e la menzione presso il Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli sotto la guida di Benedetto Lupo, con il quale si diploma anche all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia nel 2016. Nel 2013 consegue il Master of Art presso la Royal Academy of Music di Londra con Christopher Elton. È stata premiata in numerosi concorsi pianistici nazionali ed internazionali (tra i tanti, ha vinto premi ai concorsi “Ciudad de Ferrol”, “Ciudad de Jaen”, “Premio Iturbi” di Valencia, Euregio Piano Award, “Maj Lind” di Helsinki) e le sono state assegnate prestigiose borse di studio. Intensa l’attività concertistica, solistica, cameristica e con orchestra; dopo il debutto per la “Società dei Concerti” nel 2006, è stata invitata ad esibirsi in importanti sale e Festival in Italia e all’estero. Annovera importanti collaborazioni artistiche e partecipazioni a trasmissioni radiofoniche per Radio Vaticana e RAI Radio 3.

——- 

Informazioni

Teatro Dal Verme

via San Giovanni sul Muro, 2 – 20121, Milano

Tel. 02 87 905 208 – www.ipomeriggi.it

Segui le pagine istituzionali facebook: @teatrodalverme @orchestraipomeriggimusicali @ipomeriggi

LEAVE A REPLY