Riccardo Chailly confermato Direttore musicale della Lucerne Festival Orchestra

1210

Il contratto di Riccardo Chailly come Direttore musicale della Lucerne Festival Orchestra sarà prolungato fino alla fine del 2026. Successore di Claudio Abbado, il Maestro Chailly ha assunto la direzione della storica Orchestra del Festival nell’estate del 2016.

La collaborazione della Lucerne Festival Orchestra con Riccardo Chailly è nata con la monu-mentale Ottava Sinfonia di Mahler, in occasione dell’apertura del Festival in estate nel 2016. Negli anni successivi Chailly ha ampliato progressivamente il repertorio dell’orchestra con opere di Richard Strauss, Igor Stravinskij, Maurice Ravel e Richard Wagner. Nell’autunno del 2017, 2018 e 2019 ha portato questo nuovo repertorio anche in tournée in Asia. L’Orchestra si è esibita in Giappone, Corea del Sud e Cina, e nel 2018 e 2019 è stata ospite alla Scala di Milano e residente a Shanghai. Nell’estate del 2019, a Lucerna, Chailly ha diretto la Sesta Sinfonia di Mahler e con l’Orchestra ha avviato un ampio ciclo dedicato a Rachmaninov. Nell’estate del 2021 Chailly e la Lucerne Festival Orchestra riprenderanno questo ciclo con il Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 e la Sinfonia n. 2. In programma figurano anche la Sinfonia n. 1 di Gustav Mahler e i Drei Bruchstücke aus Wozzeck di Alban Berg.

«L’opportunità di proseguire nell’incarico di Direttore musicale della Lucerne Festival Orchestra mi rende molto orgoglioso», commenta Riccardo Chailly. «Per me questo comporta l’importante responsabilità di portare avanti l’eccezionale identità musicale di questa Orchestra, in quanto eredità lasciata dal formidabile percorso artistico di Claudio Abbado. Al contempo, per il futuro, è fondamentale sviluppare nuovi orizzonti artistici con questi straordinari musicisti e offrire al pubblico nuovi scenari musicali. Nel corso degli anni è nata un’amicizia personale con alcuni dei musicisti. Sono contento di pianificare gli anni a venire insieme a Michael Haefliger, con grande entusiasmo ed energia creativa.»

«Sono particolarmente felice che la collaborazione tra Riccardo Chailly e la Lucerne Festival Orchestra possa essere estesa per i prossimi cinque anni», dichiara Michael Haefliger, direttore artistico del Lucerne Festival. «Siamo legati da una collaborazione fondata sulla fiducia e l’ispirazione. Negli ultimi anni siamo riusciti ad ampliare ulteriormente il repertorio di base dell’Orchestra. La continuità di un legame così prezioso come quello tra questa Orchestra e Riccardo Chailly promette altri successi artistici per il futuro!»

Nell’ambito della positiva collaborazione con Accentus Music sono già stati pubblicati quattro DVD della Lucerne Festival Orchestra diretta da Riccardo Chailly. Il DVD più recente, che pre-senta il programma dedicato a Rachmaninov in occasione del concerto di apertura del 2019, è stato premiato con un International Music Award (ICMA) nella categoria «Video Performance». In collaborazione con Decca sono stati finora pubblicati due CD: il concerto dedicato a Richard Strauss e quello dedicato a Stravinskij dall’edizione del 2017. Il CD straussiano è stato insignito del Diapason d’Or de l’Année. È prevista la pubblicazione di altri CD.

——-

Sulla pagina internet del festival sono attualmente disponibili le seguenti tre registrazioni dal titolo Meisterwerke@Home come video-on-demand: la Sinfonia n.7 di Bruckner (2018), le Ouvertures di Wagner (2018) e la Sinfonia n.4 di Čajkovskij (2019). I video sono visionabili fino alla fine di marzo.

Riccardo Chailly, nato a Milano nel 1953, è Direttore musicale del Teatro alla Scala di Milano dal gennaio 2015. Consegue gli studi a Perugia, Roma e Milano e a 18 anni diventa assistente di Claudio Abbado alla Scala. Dal 1988 al 2004 è Direttore principale dell’Orchestra reale del Concertgebouw di Amsterdam, e dal 2005 al 2016, in veste di Kapellmeister del Gewandhaus, dirige l’Orchestra del Gewandhaus di Lipsia. Dirige abitualmente le orchestre sinfoniche più importanti in Europa e negli Stati Uniti: i Wiener Philharmoniker, i Berliner Philharmoniker, l’Orchestra sinfonica della Radio Bavarese, la London Symphony Orchestra, l’Orchestre de Paris, la New York Philharmonic, la Cleveland Orchestra, la Philadelphia Orchestra e la Chicago Symphony Orchestra. È invitato regolarmente presso prestigiosi teatri d’opera, quali il Metropolitan Opera House di New York, il Covent Garden di Londra, la Bayerische Staatsoper di Monaco e l’Opera di Zurigo. Dal 1998 Riccardo Chailly è stato regolarmente ospite del Lucerne Festival in veste di Direttore principale dell’Orchestra reale del Concertgebouw di Amsterdam e dell’Orchestra del Gewandhaus di Lipsia.

Con la rifondazione della Lucerne Festival Orchestra, presentatasi al pubblico per la prima volta nell’agosto 2003, il direttore Claudio Abbado e il direttore artistico del festival Michael Haefliger ripresero la volontà del fondatore Arturo Toscanini che, per l’inaugurazione del festival lucernese nel 1938, diresse il leggendario «Concert de Gala» con il quale riunì celebri virtuosi dell’epoca e un’orchestra d’élite unica nel suo genere. L’Orchestra è composta da solisti, musicisti da camera e professori di musica di fama internazionale, nonché membri della Mahler Chamber Orchestra e della Filarmonica della Scala. Fino alla sua scomparsa nel 2014, Claudio Abbado è stato direttore artistico dell’«Orchestra degli amici», come era solito chiamarla. Nel 2014 e 2015 l’Orchestra si è esibita in concerto sotto la direzione di Bernard Haitink e Andris Nelsons in opere di Johannes Brahms, Frédéric Chopin, Joseph Haydn e Gustav Mahler. Dal 2016 Riccardo Chailly è direttore artistico dell’Orchestra.