Diego Fasolis + Foyer Digitale

Il 25 e 27 marzo sul sito web del Teatro Dal Verme

0
196
Foto di Daniel Vass

Dopo il grandissimo successo degli appuntamenti della scorsa settimana, seguiti da migliaia di spettatori attraverso la webTv dei Pomeriggi Musicali, per i prossimi due nuovi concerti in live streaming dal Teatro Dal Verme, giovedì 25 (ore 20) e sabato 27 marzo (ore 17), sempre visibili gratuitamente alla pagina http://dalverme.org/streaming.php, è atteso sul podio uno fra i più importanti musicisti di oggi, specialista del repertorio barocco e classico: Diego Fasolis.

Il programma per questo nuovo appuntamento della 76a Stagione “Europa, volti di una tradizione”, preparata dal direttore artistico Maurizio Salerno, ha subito purtroppo un cambiamento rispetto all’originario (l’oratorio “La Creazione” di Haydn), ma non rinuncia a una proposta legata al repertorio più significativo del sinfonismo classico europeo. In apertura verrà eseguita la Sinfonia 104  in Re maggiore “Salomon” Hob: I:104 di Franz Joseph Haydn (1732 – 1809), quindi la Sinfonia n. 39 in Mi bemolle maggiore K 543 di Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791).

Padre (Haydn) e Figlio (Mozart) della Sinfonia viennese a confronto tramite due titoli estremi – la Sinfonia n. 104 dell’uno e la n. 39 dell’altro – della rispettiva produzione che, come si addice ai Classici, non indicano un confine invalicabile ma nuove rotte, quasi evocando una terza figura, ovviamente quella di Beethoven, che subito dopo di loro partirà sì alla scoperta di nuovi continenti ma sbarcando su isole inattese. Tanto sono forti in Haydn gli echi teatrali e letterari quanto lo sono quelli mistici in Mozart, per un concerto che permette di guardare alla musica classica da un belvedere privilegiato. Due pagine, «due congedi, scevri tuttavia di qualsiasi malinconia, anzi vibranti di luce ed energia, capaci di dar vita a un brillante teatro sonoro, e perfettamente coerenti nelle analogie tra i rispettivi primi tempi preparati da un’introduzione lenta, e nell’invenzione trascinante dei Finali» (Raffaele Mellace). 

Per il nuovo appuntamento con il “Foyer digitale” – spazio di approfondimento sui social prima dei concerti – protagonista sarà il primo violino di spalla Fathlinda Thaci: tutti coloro che volessero porgerle delle domande, che hanno curiosità sul suo lavoro e sul suo ruolo in orchestra dal 2008 possono scrivere un messaggio e poi, mezz’ora prima dei concerti, seguire l’intervista sui canali social @teatrodalverme @orchestraipomeriggimusicali @ipomeriggi e sulla webTV.

Prossimo appuntamento dopo la pausa pasquale, l’8 e il 10 aprile al Teatro Dal Verme salirà sul podio Alessandro Cadario con il violinista Giuseppe Gibboni che eseguirà il Concerto op. 35 di Čajkovskij e poi la Sinfonia n. 3 Eroica di Beethoven. 

I Pomeriggi Musicali desiderano rassicurare tutti coloro che sono in possesso degli abbonamenti per la 76ª Stagione Sinfonica dell’Orchestra I Pomeriggi Musicali che, non appena sarà possibile riprendere le attività in Teatro, saranno rese note le possibilità e le modalità di recupero dei concerti sospesi a causa della pandemia.

———- 

giovedì 25 marzo ore 19.30

sabato 27 marzo ore 16.30

Foyer Digitale

Fathlinda Thaci inizia prestissimo lo studio del violino sotto la guida del M° Papavrami e del M° Fundo. Nel 1991 vince una borsa di studio al Conservatorio di Milano Giuseppe Verdi, dove studia con il M° Oliveti e si diploma brillantemente nel 1995. Nel 1993 vince il I premio al Concorso Internazionale Tortona e nel 2000 il I premio assoluto al Concorso di Musica da Camera di Grosseto. Dal 1994 svolge un’intensa attività quartettistica e concertistica, esibendosi anche come solista in Italia e all’estero (Austria, Francia, Svizzera, Spagna). Dal 1996 al 1999 è primo violino di spalla dell’Orchestra Sinfonica di Milano G. Verdi, dove collabora con direttori quali Giulini, Prêtre, Muti, Chailly, Sado, Yurowski. Tra il 2000 e il 2005 collabora con l’Orchestra da Camera Italiana sotto la direzione di Salvatore Accardo, con la Società dei Concerti (con cui si esibisce in un recital con il pianista Alessandro Commellato nell’ottobre del 2000) e con l’Orchestra Milano Classica come primo violino di spalla. Contemporaneamente svolge intensa attività cameristica in trio, quartetto e sestetto. Dal 2005 al 2007 collabora come primo violino di spalla con l’Orchestra Femminile Italiana, con cui si esibisce in tutta Italia con successo, e con l’Orchestra UECO. Dal 2008 è primo violino di spalla dell’Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano.

———- 

giovedì 25 marzo ore 20

sabato 27 marzo ore 17

Orchestra I Pomeriggi Musicali

Direttore Diego Fasolis

 

Franz Joseph Haydn (1732 – 1809)

Sinfonia 104  in Re maggiore “Salomon” Hob: I:104

Adagio; Allegro

Andante

Minuetto. Allegro e Trio

Finale: Spirituoso

 

Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791)

Sinfonia n. 39 in Mi bemolle maggiore K 543

Adagio, Allegro

Andante con moto

Minuetto e trio. Allegretto

 

———-

Diego Fasolis

Direttore d’orchestra

Riconosciuto nel mondo come uno degli interpreti di riferimento per la musica storicamente informata, unisce rigore stilistico, versatilità e virtuosismo. Ha studiato a Zurigo, Parigi e Cremona, conseguendo quattro diplomi con distinzione. Ha iniziato poi la sua carriera come concertista d’organo, eseguendo più volte l’integrale di Bach, Mozart, Mendelssohn, Liszt. Nel 1993 è stato nominato Direttore stabile dei complessi vocali e strumentali della Radiotelevisione svizzera. Dal 1998 dirige I Barocchisti, ensemble con strumenti storici da lui fondato insieme alla moglie Adriana Brambilla, prematuramente scomparsa, alla quale ha dedicato nel 2013 una Fondazione benefica per il sostegno di giovani musicisti. Ha collaborato con Cecilia Bartoli in registrazioni audio e video e importanti tournée internazionali. Nel 2016 la Scala gli ha affidato la creazione di un’orchestra con strumenti originali, che ha diretto nel Trionfo del Tempo e del Disinganno. Sempre nel 2016 ha raccolto l’eredità di Nikolaus Harnoncourt, eseguendo tre volte la Sinfonia n. 9 di Beethoven al Musikverein di Vienna. Nel 2011 Papa Benedetto XVI gli ha conferito un dottorato honoris causa per il suo impegno nell’interpretazione di musica sacra. Vanta un’imponente discografia comprendente più di cento titoli con cui ha ottenuto numerosi dischi d’oro nomination ai Grammy Awards.

———-

Informazioni

Teatro Dal Verme

via San Giovanni sul Muro, 2 – 20121, Milano

Tel. 02 87 905 208 – www.ipomeriggi.it

Segui le pagine istituzionali facebook: @teatrodalverme @orchestraipomeriggimusicali @ipomeriggi

LEAVE A REPLY