Il teatro resiste, sul web.

Tre nuovi appuntamenti online - 8 Marzo, 2 Aprile e 25 Aprile

0
578

In questo particolare momento storico, con i teatri chiusi e le attività culturali sospese, Pandemonium Teatro ha scelto di continuare a non dimenticare, unendosi anche quest’anno alle commemorazioni della Giornata del Ricordo del 27 gennaio e del Giorno del Ricordo del 10 febbraio e proponendo a scuole, associazioni e amministrazioni comunali, alcune iniziative on line dedicate al tema.

La risposta è stata piacevolmente inattesa, andando però a confermare la grande necessità di condividere ricordi e riflessioni sulla storia e, ancora una volta, mettendo in luce il forte desiderio di arte e cultura che oggi più che mai anima il pubblico di tutte le età.

4 spettacoli, 70 incontri post spettacolo con gli artisti coinvolti, 171 classi di scuole primarie e secondarie di 1° e 2° grado, 18 amministrazioni comunali, 10 le realtà bergamasche.

Numeri che fanno riflettere e che, in qualche modo, vanno a conferire un merito ai tanti sforzi che la Compagnia, così come le tante realtà culturali e artistiche nazionali, stanno oggi mettendo in atto per riuscire a sopravvivere, come hanno dichiarato gli organizzatori di Pandemonium Teatro: “L’iniziativa ha avuto una risposta inaspettata da parte di Scuole, Amministrazioni Comunali, Biblioteche, che hanno condiviso con noi il desiderio di non dimenticare. Emozionanti e coinvolgenti gli oltre 70 incontri successivi alla visione dei video, in cui i dialoghi in videochiamata con attori e registi hanno saputo abbattere le barriere della distanza e dello streaming con più di 170 classi aderenti al progetto. Convinti che il Teatro dal Vivo rimane la nostra vocazione, non possiamo che essere soddisfatti dell’accoglienza della proposta da parte di tante realtà”.

Le proposte artistiche hanno spaziato tra il ricco repertorio di produzioni della Compagnia e la scelta si è orientata verso 4 lavori di grande impatto: “Via da lì. Storia del pugile zingaro”, spettacolo di Walter Maconi e Lucio Guarinoni con Walter Maconi (https://pandemoniumteatro.org/via-da-li-2/ ), “Ed intorno filo spinato”, lettura teatrale a due voci con Tiziano Manzini ed Emanuela Palazzi (https://pandemoniumteatro.org/ed-intorno-filo-spinato/ ), “La bambola bionda e la bambola bruna” di Lisa Ferrari con Giulia Manzini (https://pandemoniumteatro.org/la-bambola-bionda-e-la-bambola-bruna/) e “Urla dalle Foibe”, di e con Lisa Ferrari (https://pandemoniumteatro.org/urla-dalle-foibe/ ).

Chi ha partecipato:
Comune di Valmadrera (LC), Scuola primaria e secondaria di primo grado del Comune di Roccafranca (BS), Teatro Del Drago e Scuola secondaria di primo grado del Comune di Gambettola (FC), Scuola primaria e secondaria di primo grado del Comune di Pandino (CR), Comune di Presezzo (BG), Coordinamento Teatrale Trentino con Comune di Nago Torbole (TN), Comune Di Riva Del Garda (TN) e Comunità della Valle dei Laghi, Scuola secondaria di primo grado del Comune Almenno San Bartolomeo (BG), Liceo Linguistico Giovanni Falcone Bergamo, Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia con Comune Ponte San Pietro (BG) e Comune Di Seriate (BG), Scuola primaria del Comune di Lovere (BG), Teatro del Vento con la Scuola secondaria di primo grado del Comune Di San Vittore Olona (VA), Scuola secondaria di primo grado del Comune di Alzano Lombardo (BG), Comune di Castiglione Delle Stiviere (MN), Scuola primaria e secondaria di primo grado del Comune Di Lallio, Scuola secondaria di primo grado del Comune Di Calcinato (BS), la Scuola secondaria di primo grado del Comune Di Limbiate (MI), Circuito CLAPS con la Scuola secondaria di primo grado del Comune di Lumezzane (BS), Scuola secondaria di primo grado del Comune di Asola (MN), Scuola secondaria di primo grado del Comune di Vertova (BG).

In attesa di tornare sul palcoscenico per raccontare storie e mostrare la bellezza del teatro dal vivo, l’attività di Pandemonium Teatro non si ferma con nuove proposte on line dedicate questa volta all’8 marzo, festa della Donna con “Da donna a donna”, video lettura a due voci e canto con Lisa Ferrari e Giulia Manzini: voci di donne che raccontano con leggerezza ed ironia, di pregiudizi di genere e di ribellioni ai pregiudizi di genere.
Per il 2 aprile, Giornata Regionale della riconoscenza per la solidarietà e il sacrificio degli Alpini”, Tiziano Manzini propone la lettura dal titolo “Chiedetelo al mio cappello”, un tributo a generazioni di veci e bocia che continuano ad essere un esempio di generosità e spirito di sacrificio, soprattutto per i giovani.
Infine, il 25 aprile, in occasione del 76° anniversario della liberazione dell’Italia dall’occupazione nazista e dal regime fascista, Tiziano Manzini, Lisa Ferrari, Walter Maconi e Albino Bignamini con “Storie della Resistenza”, attraverso le parole di grandi autori italiani, danno voce e attenzione alle varie componenti popolari che furono protagoniste della riconquista della libertà.

Le iniziative sono proposte ad amministrazioni comunali, biblioteche, scuole e associazioni che possono farne richiesta contattando l’ufficio organizzazione: organizzazione@pandemoniumteatro.org-

Info: www.pandemoniumteatro.org

LEAVE A REPLY