Mozart @ Padova

l'OPV omaggia il genio musicale a 250 anni dal viaggio in Italia

0
329

Dal 12 al 14 marzo 2021, l’Orchestra di Padova e del Veneto ricorderà il grande compositore con un fitto programma di concerti e approfondimenti musicali trasmessi in streaming.

Dal grande violinista Leonidas Kavakos al musicologo Sandro Cappelletto, la rassegna riunisce alcune tra le più autorevoli voci della musica internazionale in ricordo del passaggio di Mozart a Padova. Non solo streaming ma una vera e propria festa della città all’insegna della figura di Mozart.

Esattamente 250 anni fa Wolfgang Amadeus Mozart visitò Padova in occasione del suo primo viaggio in Italia. Quel che allora appariva un promettente quindicenne in giro per l’Italia alla ricerca di affermazione e di nuovi stimoli, oggi è riconosciuto universalmente come una delle più geniali menti dell’umanità. In ricordo al passaggio di Mozart in città, dal 12 al 14 marzo l’Orchestra di Padova e del Veneto renderà omaggio al compositore austriaco con Mozart @ Padova, un fitto programma di eventi in streaming tra musica e divulgazione, con la direzione artistica di Marco Angius e l’ideazione dell’architetto Paola Cattaneo, che vedranno riuniti alcuni dei più acclamati nomi della musica internazionale.

Mozart @ Padova è organizzata con il Patrocinio della Regione Veneto, del Comune di Padova e della Provincia di Padova, con il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e in collaborazione con Teatro Stabile del Veneto, Caffè Pedrocchi e la media partnership del Gruppo editoriale TV7. Si ringraziano il Consolato Generale d’Austria, Forum Austriaco di Cultura, il Gabinetto di Lettura e Società di Incoraggiamento Aps, la Pontificia Basilica di Sant’Antonio di Padova, la proprietà di Palazzo Cornaro-Priuli e l’Associazione Amici dell’OPV.

VENERDÌ 12 MARZO

Partito da Venezia in compagnia del padre a bordo del Burchiello la sera del 12 marzo 1771, prima di tornare a Salisburgo e concludere così il suo primo viaggio in Italia, a Padova Mozart visitò la chiesa di Santa Giustina, presso la quale suonò l’organo, la Basilica di Sant’Antonio, incontrò importanti personalità della musica e ricevette infine la commissione per la composizione di una nuova opera, l’Oratorio Betulia liberata.

Venerdì 12 marzo alle ore 18.00 verrà trasmesso Aspettando Mozart, uno spazio all’interno del quale l’architetto Paola Cattaneo e il Direttore musicale e artistico dell’OPV Marco Angius presenteranno i singoli eventi insieme al Presidente del Gabinetto di Lettura e Società di Incoraggiamento Aps Enrico Maria Conte in collegamento streaming dalla Abbazia di Santa Giustina e da Palazzo Moroni, Padova.

Da Palazzo Cornaro-Priuli (all’epoca Palazzo Pesaro), dove Mozart alloggiò durante la sua permanenza a Padova, alle ore 20.45 il musicologo Sandro Cappelletto si unirà al Quartetto dell’OPV per segnare idealmente l’arrivo del compositore in città con lo spettacolo Mozart in the Quartet. Tra divulgazione ed esecuzione musicale, l’appuntamento racconterà la genesi dei primi tre Quartetti per archi, scritti dal compositore proprio durante il primo viaggio in Italia prima del suo arrivo a Padova. Giornalista, scrittore, voce dei programmi di Radio 3 Rai e Accademico di Santa Cecilia, il nome di Sandro Cappelletto si lega indissolubilmente a quello di Mozart dopo aver dedicato al genio austriaco alcune delle sue più importanti e celebri pubblicazioni. L’esecuzione delle opere citate sarà affidata al Quartetto dell’OPV, composto dai violinisti Giacomo Bianchi, Laura Maniscalco, il violista Alberto Salomon, e Giancarlo Trimboli al violoncello. La presenza della musica all’interno di Mozart in the Quartet darà così corpo alle argomentazioni di Sandro Cappelletto, avviando un confronto tra le due versioni dell’Adagio del Quartetto n. 3 K 156, dopo che la prima, più breve, fu scartata da Mozart su consiglio del padre e immediatamente rimpiazzata con un movimento del tutto nuovo, più ampio e articolato.

SABATO 13 MARZO

All’insegna della programmazione OPV Families&Kids, il cartellone OPV rivolto agli ascoltatori più giovani e alle loro famiglie, sabato 13 marzo alle ore 16.00 Mozart @ Padova presenterà Mozart in carrozza, un viaggio musicale in Italia. L’esilarante spettacolo di musica e parole su testo di Pierdomenico Simone vedrà per l’occasione l’attore Massimiliano Mastroeni vestire i panni del giovane Mozart alla scoperta delle più importanti città che hanno scandito il primo viaggio in Italia del compositore austriaco. Mozart in carrozza non sarà solo un viaggio immaginario tra le più belle città del nostro Paese ma soprattutto un viaggio musicale condotto al ritmo delle più affascinanti musiche del giovane Wolfgang e del padre Leopold, eseguite dall’Orchestra di Padova e del Veneto sul palco del Teatro Verdi di Padova che per l’occasione sarà impreziosito dalle scenografie di Catarina Sobral / Bas Bleu Illustration.

Dal Gabinetto di Lettura e Società di Incoraggiamento, alle ore 18.00 si terrà invece la Lezione concerto dedicata al primo Quartetto per archi che il compositore scrisse a Lodi durante una sosta nel tragitto che da Milano lo avrebbe condotto a Bologna. Curata dal Prof. Sergio Durante, docente dell’Università degli Studi di Padova, l’evento vedrà la partecipazione del Quartetto dell’OPV impegnato nell’interpretazione del Quartetto n. 1 K 80.

A conclusione della rassegna, dal Teatro Verdi di Padova alle ore 20.45 l’Orchestra di Padova e del Veneto dedicherà a Mozart uno straordinario concerto monografico che vedrà protagonista il violinista Leonidas Kavakos nella doppia veste di solista e maestro concertatore. Oltre all’Ouverture da Betulia liberata, l’Oratorio che fu commissionato a Mozart proprio durante la sua visita a Padova, verranno eseguiti il Concerto n. 4 per violino e orchestra K 218 e la Sinfonia n. 41 K 551, tra i maggiori capolavori del compositore austriaco, universalmente nota come “Jupiter” dato il carattere grandioso e divino che caratterizza l’ultima composizione sinfonica.

Ritenuto unanimemente artista di raro talento apprezzato in tutto il mondo per il suo ineguagliabile virtuosismo, Leonidas Kavakos collabora frequentemente con le orchestre più rinomate e con i direttori più importanti. A conclusione dell’anno beethoveniano, durante il quale il violinista greco ha girato il mondo intero con il Concerto di Beethoven, incidendolo su disco per Sony Classical, etichetta per la quale registra in esclusiva, Kavakos torna ora sul podio dell’OPV a quindici anni di distanza dal trionfale concerto del 2006 con un programma inedito e interamente rivolto alla figura di Mozart in compagnia dell’inseparabile Stradivari Willemotte del 1734. Dopo aver conquistato il podio dei concorsi più importanti già all’età di ventuno anni, Kavakos è stato recentemente insignito del Premio Musicale Léonie Sonning, la più significativa onorificenza danese in campo musicale.

Tutti gli appuntamenti online verranno trasmessi gratuitamente in streaming sui profili Facebook e YouTube dell’OPV, sulle pagine Facebook del Gruppo Editoriale Tv7. In aggiunta, il concerto con Kavakos verrà trasmesso in diretta canale 12 (Veneto e FVG), canale 14 (Trentino Alto Adige) e canale 642 (lazio) del Gruppo Editoriale TV7 e sulla piattaforma Backstage del Teatro Stabile del Veneto.

MOZART IN CITTÀ

Il programma di Mozart @ Padova non si esaurisce esclusivamente online ma coinvolge l’intera città con una serie di iniziative appositamente ideate in omaggio al grande compositore austriaco. Tra queste, domenica 14 marzo alle ore 12.00 il Caffè Pedrocchi avrebbe dovuto offrire una nuova degustazione su menù d’eccezione. A pranzo con Mozart, annullata a causa dell’ultimo DPCM intendeva coniugare la tradizione della cucina austriaca presente nei più grandi Caffè viennesi alla musica di Mozart, eseguita grazie al contributo del Quartetto d’archi dell’Orchestra di Padova e del Veneto.

Per il mese di marzo, alcune pasticcerie di Padova aderiranno all’iniziativa lanciata in accordo con Elena Graziati realizzando tra l’altro una particolare versione della Sachertorte proprio in onore a Mozart, ed esponendo insieme ad altri negozi del centro nelle loro vetrine il programma della rassegna e il logo Mozart 1771 – 2021. Infine, è in circolazione dal 1 marzo un autobus di linea “vestito di rosso” ad annunciare e a simboleggiare il nuovo arrivo a Padova Wolfgang Amadeus Mozart.

LEAVE A REPLY