Nasce progetto TAD: si può fare teatro anche a distanza

0
256

“Non sopravvive la specie più forte, ma quella che si adatta al cambiamento” e loro hanno deciso di non fermarsi e di rendere possibile ciò che per gli altri sembra un paradosso.

Il teatro, si sa, ha bisogno di un suo pubblico, ma dinanzi ad un cambiamento epocale che impone la digitalizzazione globale, non ci si può esimere dal trasformare anche un nuovo tipo di teatro che fa a meno del pubblico, ma punta su un binomio perfetto: l’insegnamento delle tecniche teatrali e l’apprendimento dell’inglese e del francese ai ragazzi delle scuole medie e superiori.

Continua così il compito della Klimax Cultura e Spettacolo, nelle persone del suo fondatore Luca Varone e il suo braccio destro Solange Corso – entrambi attori teatrali – a far proseguire l’arte. Continua così con TAD, un percorso già iniziato con Sharing art 2020: quello di non far mai andare la creatività in lock down.

C’è quindi chi non molla ma punta tutto, anche in un momento del genere. Dopo aver dato ospitalità, fornendo vitto, alloggio e workshop gratuiti a 100 lavoratori dello spettacolo, provenienti da tutta Italia, durante l’iniziativa “Sharing art” svoltasi in una residenza artistica, alle pendici del Vesuvio, ora la Klimax continua nella sua opera di tenere vivo il fuoco sacro della creatività e dà vita al progetto TAD, stavolta a sostegno degli insegnanti, coadiuvandoli e supportandoli nel difficile lavoro della didattica a distanza.
L’iniziativa si inscrive all’interno del Decreto Ristori che mette a disposizione risorse PON che consentiranno il noleggio di supporti didattici digitali per questo anno scolastico, grazie anche a un decreto da 3,6 milioni, firmato il 27 ottobre dalla Ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, che garantirà la connessione e quindi, la didattica digitale integrata.

La compagnia Klimax occupandosi non solo di spettacoli destinati ad un pubblico adulto ma anche alla produzione e diffusione del teatro ragazzi in lingua straniera, ha deciso di intraprendere la strada del digitale, attualmente unico modo per tentare di far vibrare l’arte teatrale, fino a quando non si potrà tornare alla normalità.
I docenti, con gli studenti a distanza direttamente dalle loro abitazioni, oppure in presenza senza muoversi dalla propria classe attraverso le LIM, accederanno a tre progetti teatrali in lingua inglese e francese con tematiche sia attuali come il cyber bullismo nell’era dei social network, sia classiche come la vita e le opere di W. Shakespeare.

Il Iink è disponibile fino al 30 giugno 2021, affinché tutti gli studenti o quelli designati lo possano guardare senza limiti di accessi, né di di visualizzazioni.
L’obiettivo del progetto TAD è non interrompere la didattica dedicata alla cultura teatrale e permettere agli studenti di essere vicini al teatro.

Per Info: infoklimax@gmail.com

klimaxtheatre.it

LEAVE A REPLY