La meravigliosa storia dell’Uccello di Fuoco, del Principe Ivan e della inenarrabile bellezza

La favola in musica di Stravinskij per raccontare la lotta del bene contro il male

401

Venerdì 30 aprile 2021 ore 21:00 (e successivamente disponibile on demand)

In Streaming sul portale web dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

Musiche di Stravinskij (Suite del 1945 dall’Uccello di Fuoco)

Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

Ideazione progetto e narratore Paolo Marzocchi

Illustrazioni Agnese Franchini

Direttore Giovanni Marziliano

———-

Venerdì 30 aprile alle ore 21 il portale streaming dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi si arricchisce di un nuovo prezioso contenuto destinato al pubblico dei bambini, ma non solo. Torna online la rassegna “Crescendo in Musica”, a sottolineare l’importanza di creare il pubblico di domani, con la certezza di quanto sia importante stare vicini ai più piccoli, in questo delicato momento storico, e a quanto sia prezioso educarli fin dalla tenera età all’ascolto della musica, riuscendo a coniugare concentrazione e divertimento, tratto distintivo degli appuntamenti di questa deliziosa rassegna.

L’Uccello di fuoco di Igor Stravinskij nasce come musica per un balletto ma è talmente carica di immagini evocate dai suoni che si presta ad essere eseguita anche in forma di Suite sinfonica e fruita facilmente da ogni tipo di pubblico. A Paolo Marzocchi, pianista, compositore e abilissimo affabulatore, con grande esperienza di spettacoli con i più piccoli, è affidato il compito di raccontare questa fantastica storia anche attraverso la musica di Stravinskij.

Nel suo ruolo di voce recitante, Marzocchi catturerà il pubblico di grandi e piccoli con l’antica fiaba russa che narra la lotta tra il principe Ivan e il malvagio mago Kašej, ovvero la lotta eterna tra il bene e il male. Al centro della vicenda l’Uccello di fuoco, magica creatura dal piumaggio rosso oro che dopo essere stato catturato dal Principe nel giardino incantato del mago, viene rimesso in libertà in cambio dell’aiuto per distruggere il regno dei malvagi e diventare il nuovo re della terra liberata, accanto alla più bella delle principesse.

Ad illustrare i momenti salienti della favola saranno i meravigliosi disegni realizzati per l’occasione da Agnese Franchini. L’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, sotto la guida di Giovanni Marziliano, eseguirà le musiche della Suite del 1945 dall’Uccello di Fuoco di Stravinskij.

In Streaming sul portale web dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi (streaming.laverdi.org) a partire da venerdì 30 aprile alle ore 21.

Esattamente come accade per i concerti dal vivo, laVerdi non rinuncia agli approfondimenti. Ed è così che, insieme ai concerti, anche i programmi di sala approdano online, e diventano consultabili sul portale Web de laVerdi. Un ulteriore modo di rendere la fruizione musicale ancor più completa e consapevole, una strategia per avvicinare ancor di più la modalità di ascolto online a quella dei concerti dal vivo.

È possibile destinare il proprio 5×1000 all’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, contribuendo alla missione della Fondazione: diffondere cultura, emozione e bellezza attraverso concerti, attività educative e un’offerta musicale tra le più variegate e prestigiose del nostro paese. (Codice Fiscale: 97119590152)

——-

Biografie

Paolo Marzocchi, ideazione progetto e narratore

Paolo Marzocchi, compositore e pianista, è nato a Pesaro nel 1971. Di formazione classica, ha da sempre avuto verso la musica un approccio naturale e incurante delle barriere linguistiche, dedicandosi alla composizione in tutte le sue forme, dalla musica sinfonica e cameristica al teatro, al cinema, alla radio, e alle sperimentazioni con altri linguaggi. Come compositore ha collaborato con tantissimi artisti di fama internazionale, e ricevuto numerose commissioni per la realizzazione di opere pianistiche, da camera e sinfoniche, collaborando con istituzioni prestigiose. Ha coordinato, per il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, numerosi progetti sperimentali legati all’educazione musicale e alla sensibilizzazione sociale, nonché alla creazione di repertori per orchestre e cori giovanili.

Nella sua produzione figurano diverse composizioni per orchestra di giovani esecutori e coro di voci bianche insieme ad ensemble di professionisti. Questi lavori hanno attirato l’interesse di varie personalità del mondo musicale, tra cui i compositori Salvatore Sciarrino, Ivan Fedele e Peter Maxwell Davies.

Agnese Franchini, illustratrice

Nasce a Cattolica nel 1989, si diploma al liceo artistico e prosegue il suo percorso in autonomia. Collabora con diverse associazioni in veste di illustratrice e grafica. Nel 2019 l’Orchestra Sinfonica Verdi proietta le sue illustrazioni durante un concerto della stagione Crescendo in Musica su L’uccello di fuoco di Igor Stravinskij. Nel 2020 si esibisce al Teatro Sperimentale di Ancona in uno spettacolo live painting durante un concerto della Wunderkammer Orchestra e poi al Parco Giardino Ducale Estense di Modena con il Quartetto Myrus, in una rappresentazione di Mymosh il figlio di sè stesso di Stanislaw Lem con musiche di Paolo Marzocchi, all’interno della stagione degli Amici della Musica di Modena. Adì ottobre 2021 è prevista l’uscita del suo albo illustrato Non ti senti speciale?, su testo di Marla Moffa, pubblicato da Storie Cucite.

Giovanni Marziliano, direttore

Giovanni Marziliano è entrato giovanissimo a far parte dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, dove, dal 2007, ricopre la posizione di concertino dei violoncelli, e presso la quale ha maturato una grande esperienza in ambito sinfonico avendo la possibilità di lavorare con Maestri quali Chailly, Muti, Giulini, Gergiev, Pretre, Noseda, Honeck, Jurowsky, e molti altri.

Dopo aver debuttato nel 2008 con LaVerdi, dirigendo Pierino e il Lupo di Prokofiev e Guida del giovane all’orchestra di Britten, dal 2009 al 2012 ricopre il ruolo di direttore musicale dell’ensemble Hornpipe con il quale realizza, tra le altre cose, la prima esecuzione milanese dell’opera Savitri di G. Holst presso il teatro Dal Verme, in collaborazione con l’Accademia della Scala. 

La continua collaborazione con laVerdi lo porta a partecipare sempre più attivamente alla vita musicale dell’orchestra permettendogli di svolgere una intensa attività concertistica nella veste di direttore e ricoprendo in diverse occasioni il ruolo di preparatore collaborando così con i direttori ospiti dell’orchestra; M° Zhang, Settima sinfonia di Beethoven (2013), M° Gibault, Decima sinfonia di Mahler, M° Vacchi, Veronica Franco (2014), M° Bacalov, per l’opera Le Barbatelle (2015). 

Dal 2013 entra come assistente del M° Bignamini e preparatore dell’Ochestra laVerdi Per Tutti. Con questa formazione realizza sia lezioni concerto per le scuole, sia concerti nella stagione dei Crescendo in Musica, sia concerti presso l’Auditorium di Milano dirigendo molti importanti brani sinfonici tra cui: Sinfonia n.1 di Brahms, Sinfonia n.8 di Schubert, Lo Schiaccianoci, la Sinfonia n.6 di Cajkovskij.

Ad agosto 2013 dirige in prima assoluta in Italia e per la prima volta senza i Deep Purple, il Concerto for group and orchestra di John Lord (Deep Purple) e Sweeney Todd di Malcom Arnold, concerto che ha avuto un grande seguito di critica e che è stato nuovamente inserito nella stagione Estiva dell’Orchestra Verdi nel 2016 insieme ad una trascrizione per gruppo Rock e orchestra della versione di Emerson, Lake & Palmer da Pictures at an Exhibition. 

Sempre nel 2016 viene selezionato a partecipare ad alcuni concorsi internazionali di direzione d’orchestra tra cui il Nino Rota Competition e risulta finalista al’EMA a Teplice. 

A settembre 2014 dirige in prima assoluta lo spettacolo Insalata Portena (tango e dintorni) di Luis Bacalov.  Dal 2014 studia col M° Barbacini seguendolo nelle sue più recenti produzioni di La Bohème a Bari (2015) e di Il Barbiere di Siviglia all’opera di Stoccarda (2016).