Teatro di San Carlo, al via la Regione Lirica

Dal 25 giugno al 17 luglio la seconda edizione di Regione Lirica. "Carmen" e "Il Trovatore", la danza "Da Petipa a Nureyev", Elina Garanca, Anna Netrebko, Anita Rachvelishvili fra i protagonisti

800

Le grandi opere (in forma di concerto), la danza e i concerti: al via dal 25 giugno al 17 luglio 2021 la seconda stagione di Regione Lirica, il prestigioso festival estivo del Teatro San Carlo di Napoli che anche quest’anno riparte dalla bellissima e antistante Piazza del Plebiscito.

Siamo orgogliosi di poter presentare, grazie al sostegno della Regione Campania, la seconda edizione di Regione Lirica le parole del Sovrintendente del Teatro di San Carlo Stéphane Lissneruna programmazione estiva con cui il San Carlo si conferma punto di riferimento nel panorama musicale internazionale”.

Protagonisti del festival, oltre all’Orchestra e al Corpo di ballo del teatro napoletano, ancora grandi nomi della scena internazionale pronti a travolgere il pubblico, tra cui Elina Garanca, Anna Netrebko, Anita Rachvelishvili e Luca Salsi, senza dimenticare la presenza di Marco Armiliato o Juraj Valcuha tra i direttori.

La seconda edizione di Regione Lirica si apre venerdì 25 giugno 2021 con la celeberrima Carmen di Georges Bizet diretta da Dan Ettinger e interpretata da Elina Garanca accanto a JeanFrançois Borras nel ruolo di Don José.

Giovedì 15 luglio spazio a Verdi con Il Trovatore di interpretato da un cast all star, con Luca Salsi (il Conte di Luna), Anna Netrebko (Leonora), Yusif Eyvazov (Manrico), Anita Rachvelishvili (Azucena). Sul podio, Marco Armiliato.

Juraj Valcuha dirigerà mercoledì 7 luglio Orchestra e Coro (preparato da Josè Luis Basso) del Teatro di San Carlo nella Suite n. 2 da Spartacus di Aram Khachaturian e nella cantata di Prokof’ev Alexander Nevskij Op. 78.

Torna anche la danza (domenica 4 luglio) con una serata unica Da Petipa a Nureyev pensata da Clotilde Vayer, neo direttrice del Corpo di Ballo che raccoglie l’eredità di Giuseppe Picone, e che propone alcuni estratti da La Bella Addormentata di Cajkovskij con la coreografia di Petipa, il II Atto da Il Lago dei Cigni di Cajkovskij con la coreografia di Nureyev.

Dal 25 al 31 luglio è previsto al Teatro San Carlo, spettacoli al chiuso permettendo, anche L’elisir d’amore di Gaetano Donizetti nella nuova produzione realizzata per Napoli con la regia di Damiano Michieletto, coadiuvato dai consueti collaboratori, Paolo Fantin per le scene e Silvia Aymonino per i costumi. Sul podio, Riccardo Frizza, Rosa Feola è Adina, Xabier Anduaga è Nemorino, Gabriele Viviani è Belcore, Nicola Alaimo è Dulcamara.

La seconda edizione di Regione Lirica rinnova anche il rapporto fra Teatro di San Carlo e l’Università degli Studi di Napoli Federico II con una rappresentazione di Carmen in programma per il 23 giugno ad anticipare il ricco programma di iniziative per la celebrazione degli 800 anni del più antico ateneo laico d’Europa fondato dall’imperatore svevo nel 1224 in collaborazione con il San Carlo fino al 2024.

La seconda edizione di Regioe Lirica ha anche un valore simbolico: ha in Napoli il suo centro ma guarda a tutto il territorio regionale e ai tanti luoghi di interesse storico artistico della Campania – prosegue il Sovrintendente – Portare il San Carlo in tutta la regione, nelle province, vuole anche essere un segnale di rinascita e di speranza in questo particolare momento storico.

Regione Lirica infatti è un festival diffuso (dal 29 giugno al 16 settembre) che parte dal San Carlo per rendere la grande musica protagonista di tutto il territorio campano.

Martedì 29 giugno appuntamento a Summonte e giovedì 1 luglio nelle Ville Vesuviane, con Josè Luis Basso alla direzione del Coro del Teatro di San Carlo nei Carmina burana di Carl Orff nella versione per soli, coro, due pianoforti e percussioni. Alla Reggia Borbonica di Carditello (domenica 11 luglio) e all’Aperia della Reggia di Caserta (sabato 17 luglio) spazio alla danza Da Petipa a Nurayev con il Corpo di Ballo del teatro. L’Orchestra del Teatro di San Carlo, diretta da Maurizio Agostini, proporrà un concerto dedicato alle musiche da film che verrà replicato in alcuni dei più suggestivi luoghi della regine Campania, il Teatro Romano di Benevento (venerdì 16 luglio), l’Abbazia del Goleto nel comune di Sant’Angelo dei Lombardi (sabato 24 luglio), il Real Sito di Carditello (mercoledì 28 luglio), il Parco Archeologico dei Campi Flegrei (venerdì 30 luglio), l’Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere (giovedì 16 settembre).

L’Aperia della Reggia di Caserta ospiterà un concerto sinfonico dell’Orchestra del Teatro di San Carlo diretta da Juraj Valcuha e il violino solista Gennaro Cardaropoli (domenica 18 luglio).

Regione Lirica prosegue anche in autunno Percorsi del Sacro, una serie di appuntamenti simbolici per la promozione di messaggi di pace nei più importanti luoghi di culto della Regione Campania.

Domenica 19 settembre spazio alle celebrazioni di San Gennaro nel Duomo di Napoli con la Cantata per Soli, Coro e Organo di Gaetano Manna interpretata dal Coro del Teatro di San Carlo diretto da Josè Louis Basso. Orchestra e coro del Teatro interpreteranno il monumentale Requiem di Mozart (al Duomo di Salerno e al Duomo di Napoli),

Il Teatro di San Carlo ospiterà un gala eccezionale con tre grandi tenori Francesco Meli, Javier Camarena e Francesco Demuro diretti da Fabio Armiliato in un omaggio a Enrico Caruso (il 19 settembre). Info e dettagli www.teatrosancarlo.it.