31 luglio: Giornata Nazionale della Musica Classica

Il GIMYF - Genoa International Music Youth Festival ha lanciato la petizione.

0
254

Il Genoa International Music Youth Festival dà avvio alla raccolta firme per chiedere l’istituzione della giornata italiana della Musica Classica. “Nel nostro Paese assistiamo a una progressiva svalutazione del genere, la petizione è un punto d’inizio per innescare un’inversione di trend”. Per firmare la petizione vai su http://chng.it/zs68cYQvsN

Dichiarare il 31 luglio la Giornata Nazionale della Musica Classica per rendere omaggio in tutto il Paese al genere che ha rivoluzionato il progresso musicale, artistico e sociale della cultura italiana. Con questo obiettivo il GIMYF, Genoa International Music Youth Festival, uno dei festival giovanili di musica classica più importanti d’Italia diretto dal M° Lorenzo Tazzieri, lancia la petizione su Change.org. Un’iniziativa che ha lo scopo di attivare un nuovo modo di promuovere il patrimonio lirico e operistico, rompendo gli stereotipi che solitamente accompagnano questo genere e incentivando iniziative per allargare il pubblico e avvicinare le giovani generazioni.

Il primo obiettivo è arrivare a 10.000 firme per presentare la petizione al Ministro della Cultura Dario Franceschini e al Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, chiedendo l’ufficializzazione della ricorrenza. Un punto d’inizio per dare nuovo impulso alla narrazione della Classica, come commenta il M° Lorenzo Tazzieri che, nonostante la giovane età ha già una carriera affermata a livello internazionale: “Il valore della musica classica è universale ma questo non significa che continuerà necessariamente a essere amata e ascoltata in futuro. La raccolta firme è un primo passo, una piccola azione per innescare un grande cambiamento: mobilitare tutti coloro che operano nel settore, dalle istituzioni alle associazioni passando per i professionisti e i colleghi che fanno formazione a ogni livello, fino al pubblico di appassionati. L’obiettivo è stimolare una narrazione della Classica più inclusiva, giovane e dinamica, mostrando per esempio che, come il rap o la trap, anche questa musica può dare agli adolescenti le risposte che cercano. La speranza per il futuro è che la ricorrenza nazionale possa diventare un appuntamento internazionale.”

Il GIMYF, in due sole edizioni, è riuscito a coinvolgere tantissimi giovani raggiungendo un bellissimo traguardo: il 35% del pubblico del Festival è composto da under 25. Per far crescere sempre di più questo numero, il Festival ha deciso di lanciare la petizione e, per presentare gli obiettivi, è stato stilato un vero e proprio decalogo, un elenco di linee guida da seguire per divulgare il patrimonio della Classica e potenziarne la funzione di ponte culturale fra i popoli. In cima alla lista dei propositi spicca l’invito a coinvolgere i giovani musicisti all’interno delle programmazioni di festival e manifestazioni, un principio che il GIMYF ribadirà in occasione del concerto organizzato in collaborazione con il Liceo Pertini di Genova, in programma il 31 luglio nel capoluogo ligure, nel quale verranno coinvolti i ragazzi delle orchestre giovanili italiane. Scorrendo, troviamo anche la proposta di aumentare gli spazi mediatici dedicati al genere o di aggiornare le modalità dei concerti attraverso location più informali o con codici estetici più vicini alla moda attuale o l’utilizzo di effetti speciali e stimoli visivi nelle scenografie.

Una linea d’azione che si sposa perfettamente con gli obiettivi del GIMYF, festival organizzato in collaborazione con il Comune di Genova e che partirà con la terza edizione l’11 luglio con il concerto dei Carmina Burana in collaborazione con il Coro Lirico Siciliano. Anche per l’edizione 2021 il programma prevede numerosi appuntamenti in Italia e all’estero per avvicinare le promesse della musica alla classica attraverso scambi culturali, workshop, masterclass e audizioni grazie alla cooperazione con i 13 paesi partner e con prestigiose Istituzioni pubbliche e private nel mondo.

Per firmare la petizione vai su http://chng.it/zs68cYQvsN

LEAVE A REPLY