“Le quattro stagioni” di Antonio Vivaldi

Inaugurazione dell'8° Stagione Lirico-Sinfonica di Borgo San Lorenzo (FI)

0
421

Domenica 30 maggio 2021, alle ore 19.00, nel Parco di Villa Pecori Giraldi (Piazzale Luciano Lavacchini 1), a Borgo San Lorenzo, l’Associazione culturale Camerata de’ Bardi, anche Scuola Comunale di Musica di Borgo San Lorenzo, inaugura dal vivo, in presenza, l’VIIIª Stagione Lirico-Sinfonica del Comune borghigiano, realizzata con il patrocinio e il contributo dello stesso, della Sezione Soci Coop, del Banco Fiorentino – Mugello, Impruneta, Signa e del B&B Il Giardinetto di Scarperia.

L’Orchestra Camerata de’ Bardi, sotto la bacchetta del M° David Boldrini, anche clavicembalista, eseguiranno le celebri ‘Le quattro stagioni op. 8‘, scritte dal ‘prete rosso’ veneziano Antonio Vivaldi tra il 1723 e il 1725, e pubblicate in quest’ultimo anno, ad Amsterdam, presso l’editore Michel-Charles Le Cène, nella più ampia raccolta titolata ‘Il Cimento dell’Armonia e dell’Invenzione’.

I quattro capolavori, recanti titolo La primavera, L’estate, L’autunno e L’inverno, sono i primi concerti solistici per violino e orchestra d’archi della raccolta, uno dei primi esempi di musica a programma italiana, a carattere descrittivo, accompagnati da quattro sonetti anonimi, attribuiti allo stesso Vivaldi, che ne descrivono i singoli movimenti.

Nella ‘Primavera‘ si darà voce al canto degli uccelli, al riposo del pastore insieme al suo cane, alla danza finale di saluto alla stagione; poi sarà la volta dell”Estate‘ con un’esplosiva tempesta che arriva da lontano a spezzare la calura estiva, spaventando il povero pastorello e rovinando le spighe del grano ormai mature. Il testimone passa all”Autunno‘ con Bacco e la festa per il vin novello, l’ebbrezza e i dormienti ubriachi lasciano il posto ai martellanti ritmi della caccia; infine ‘L’inverno‘ con il suo vento gelido, quella lenta pioggia che cade sul terreno ghiacciato contrapposto al caldo fuoco di un camino acceso che descrive l’accettazione del rigido clima invernale, in attesa del ritorno della ‘Primavera’.

Violino solista Alessio Benvenuti, professore d’orchestra, direttore e pianista, collabora con le massime istituzioni nazionali ed internazionali – dall’Orchestra del Teatro alla Scala alla Filarmonica della Scala, alll’Orchestra Toscanini di Parma, l’Orchestra del Teatro Nazionale di Bucarest, l’Orchestra Sinfonica di Roma, l’Orchestra Filarmonica di Bogotà (Colombia), l’Orquestra Sinfonica Nacional del Costa Rica (Costa Rica) – è docente presso prestigiose università quali la Columbia University e l’Indiana University (USA), il Royal College of Londra (Gran Bretagna) e molti giornali del mondo hanno parlato del suo straordinario talento musicale. Il Wall Strett Journal scrive di lui “A nessun collezionista debbono mancare le incisioni di Alessio Benvenuti” e, ancora, i giornali sudamericani “El Colombiano”, “El Tiempo” “El Pais” hanno scritto “Pochi musicisti al mondo possiedono le doti di Alessio Benvenuti che con il suo talento ha deliziato i numerosissimi spettatori presenti ai suoi strabilianti concerti, nella duplice veste di solista di violino e di pianoforte”.

Alle ‘Quattro stagioni’ si uniranno due altre note pagine vivaldiane per solisti e orchestra d’archi, omaggio al compositore veneziano nel 280esimo anniversario dalla sua morte.

Costo del biglietto: 10 euro, posto unico.

La prevendita dei biglietti inizia un’ora prima del concerto, a partire dalle ore 18.00, presso Villa Pecori Giraldi.

In caso di maltempo, il concerto sarà rimandato a Mercoledì 2 giugno 2021, stesso luogo, stesso orario.

Per informazioni: 348.7389532 (Roberta), 347.5894311 (Sabrina), associazione.cameratadebardi@gmail.com

LEAVE A REPLY