Zarbing. percussioni persiane ed elettronica

Il 19 e 20 maggio, ore 21, in presenza con prenotazione obbligatoria e posti contingentati) e contemporaneamente in streaming, senza registrazione, sul sito www.nohma.org

0
255

Lo spettacolo Zarbing. percussioni persiane ed elettronica è il decimo appuntamento in calendario per la dodicesima edizione del Premio Internazionale “Il Teatro Nudo di Teresa Pomodoro”.

Dopo aver accolto sul palcoscenico di via Orcagna 2 compagnie provenienti da Corea del Sud, Gran Bretagna, Messico, Slovenia, Cambogia, Polonia, Hong Kong, Giappone e Uzbekistan il Teatro No’hma ospita una formazione musicale da un paese dell’Asia sud-occidentale: l’Iran.

La performance unisce musica e danza, fondendo la cultura orientale con quella occidentale e la tradizionale musica iraniana alle nuove tecnologie.

Mahamad Ghavi-Helm, maestro di percussioni iraniano, conduce il pubblico in un percorso sonoro e strumentale suggestivo che prende il via dalle melodie dello Zarb, l’arcaico tamburo persiano risalente all’epoca pre-islamica, a cui si aggiungono percussioni e strumenti di metallo oltre al “live-electronics” dei quattro musicisti dell’Edison Studio.

Sul palcoscenico anche la coreografia che vede coinvolti i ballerini Beatrice Carbone e Mick Zeni.

Zarbing. percussioni persiane ed elettronica sarà fruibile mercoledì 19 e giovedì 20 maggio alle ore 21 (in presenza con prenotazione obbligatoria e posti contingentati) e contemporaneamente in streaming, senza registrazione, sul sito www.nohma.org.

———–

Zarbing. percussioni persiane ed elettronica

di Edison Studio

con Mahamad Ghavi-Helm

con:

voce, Zarb, Daf, percussioni di metallo Mahamad Ghavi-Helm

live-electronics Luigi Ceccarelli

ballerini Beatrice Carbone e Mick Zeni

musiche Mauro Cardi, Luigi Ceccarelli, Fabio Cifariello Ciardi e Alessandro Cipriani

LEAVE A REPLY