LaVerdi: Mozart sotto le Stelle

Il 7 luglio, ore 20.45, nel Cortile delle Armi, Castello Sforzesco, Milano

0
365
Foto di Studio Hanninen

Mercoledì 7 luglio 2021 ore 20.45

Cortile delle Armi, Castello Sforzesco

Wolfgang Amadeus Mozart Sinfonia in Sol minore n.25 K. 183

Wolfgang Amadeus Mozart Sinfonia in Do maggiore n.41 K. 551, Jupiter

Ensemble laBarocca

Direttore Ruben Jais

——

Il contributo dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi al palinsesto dell’Estate Sforzesca si concretizza quest’anno con un concerto che vede impegnato l’”alter ego antico” della compagine di Largo Mahler: l’Ensemble laBarocca, sotto la guida del suo Direttore, Ruben Jais.

Mercoledì 7 luglio alle ore 20.45, nel Cortile delle Armi del Castello Sforzesco di Milano, laBarocca omaggia Wolfgang Amadeus Mozart. In programma due Sinfonie estremamente emblematiche del repertorio sinfonico mozartiano, una in tonalità minore e una in tonalità maggiore. La Sinfonia n.25 in Sol minore K. 183, la cosiddetta “Piccola” Sinfonia in Sol minore (per distinguerla dall’altra illustre “collega” nella stessa tonalità, l’iconica Sinfonia n.40). Composta nel 1773 e articolata nei movimenti Allegro con brioAndanteMinuetto-TrioAllegro, essa rappresenta il primo, vero confronto tra Mozart e le istanze dello Sturm und Drang, rappresentando senza dubbio una testimonianza musicale di un disagio interiore attestato, per dirla con Einstein, con “l’agitazione interna dell’orchestra con l’inquieto sincopato all’inizio, il forte contrasto della dinamica, lo scoppio del fortissimo dopo un pianissimo morente e i selvaggi contrattempi, gli accenti aspri, i tremoli dei violini (…)”. Istanze diametralmente opposte a quelle rintracciabili nella luminosa Sinfonia n.41 in Do maggiore K. 551, la cosiddetta “Jupiter”, l’apollineo capolinea della produzione sinfonica mozartiana, datata 1788.

L’Ensemble laBarocca è la creatura nata nel 2008 dal desiderio del suo direttore Ruben Jais di costituire un gruppo di musicisti specializzati nella prassi esecutiva barocca con strumenti antichi per esplorare e valorizzare i capolavori del passato e portare alla luce le rarità dimenticate. Questo prezioso gruppo strumentale della Fondazione Orchestra Sinfonica e Coro Sinfonico di Milano Giuseppe Verdi approda anche quest’anno sul milanesissimo palco dell’Estate Sforzesca, iniziativa giunta alla sua nona edizione, che riempie di cultura il suggestivo Cortile delle Armi del Castello Sforzesco, quel luogo che della città di Milano custodisce intatto lo spirito primigenio.

———–

Biglietti

Intero: € 15

Ridotto: € 13 (over 60 e convenzioni), € 10 (under 30). Acquistabili con prevendita sul (€ 1) sul circuito mailticket, in loco, fino a esaurimento posti, o presso l’Auditorium di Milano.

Orari biglietteria Auditorium di Milano (Largo Mahler): Lunedì – Sabato, 10 – 19;

Recapiti: T. 02 83389.401, e-mail: biglietteria@laverdi.org

————

Ensemble laBarocca. L’Ensemble laBarocca vanta un ricchissimo repertorio, che comprende composizioni tardo-rinascimentali sino a opere del classicismo settecentesco. Grandi capolavori del Barocco come Messiah di Händel, l’Oratorio di Natale e di l’Oratorio di Pasqua di Bach, che vengono riproposti annualmente al pubblico, sono ormai diventati appuntamenti tradizionali per la città di Milano durante le relative festività.

laBarocca collabora regolarmente con artisti di fama internazionale come Stefano Montanari, Karina Gauvin, Roberta Invernizzi, Sonya Yoncheva, Deborah York, Maria Grazia Schiavo, Celine Scheen, Lenneke Ruiten, Stefanie Iranyi, José Maria Lo Monaco, Sonia Prina, Filippo Mineccia, David Hansen, Paolo Lopez, Cyril Auvity, Makoto Sakurada, Clemens Loeschmann, Randall Bolls, Christian Senn, Benoit Arnould, Klaus Kuttler, Carlo Vincenzo Allemano, Ugo Guagliardo.

Ruben Jais, Direttore. Nato a Milano, contemporaneamente agli studi universitari vi ha compiuto quelli musicali presso il Conservatorio di Musica Giuseppe Verdi, diplomandosi in Musica corale e Direzione di Coro e in Composizione Polifonica Vocale, entrambi i diplomi ottenuti con il massimo dei voti. Si è inoltre diplomato in Composizione, sempre presso lo stesso Conservatorio, dove ha anche compiuto gli studi di Direzione d’Orchestra, perfezionandosi in seguito con masterclass all’estero. È stato Maestro del Coro presso il Coro Sinfonico di Milano Giuseppe Verdi dalla sua fondazione nel 1998 al 2007. Con tale ruolo ha collaborato, tra gli altri, con R. Gandolfi, R. Chailly, C. Abbado, L. Berio, O. Caetani, C. P. Flor, C. Hogwood, V. Jurowski, H. Rilling.
Da giugno 2016 a luglio 2019 è stato Direttore artistico e Direttore esecutivo della Fondazione Orchestra Sinfonica e Coro Sinfonico di Milano Giuseppe Verdi, di cui ricopre attualmente i ruoli di Direttore Generale e Direttore Artistico.
Il suo repertorio spazia dai grandi capolavori della musica barocca a quelli della musica classica (sinfonie e musica sacra di Haydn, Mozart, Beethoven), nonché alla riscoperta di brani meno conosciuti di compositori dal XVI al XIX secolo (Zelenka, Scarlatti, Durante, Sammartini, ecc.). Dirige musica contemporanea, soprattutto di autori italiani, da Castiglioni a Zanolini, da Anzaghi a Nova, da Ligeti a Messiaen, da Califano a Vacchi.
Nel 2008 ha istituito laBarocca, ensemble specializzato nell’esecuzione della musica di tale periodo storico, con la quale affronta i maggiori capolavori del repertorio sia strumentale che operistico: dal 2009 laBarocca affianca le Stagioni della Fondazione con una serie di concerti-appuntamenti dedicati ai capolavori dei secoli XVI-XVIII, sia in sede che fuori sede.
Ha diretto musica strumentale, corale e sinfonica presso varie istituzioni italiane ed estere, quali Biennale di Venezia, Teatro Comunale di Bologna, Milano Musica, Teatro alla Scala, RTSI Lugano, Festival di Saint Moritz, Teatro Real di Madrid, Orchestra Nazionale del Cile, UiS Stavanger Norway.
È stato Direttore Musicale della Mailänder Kantorei, formazione legata alla comunità tedesca di Milano, con la quale si è dedicato soprattutto al repertorio di tale nazione, dal Barocco al Romanticismo, affrontando, inoltre, l’esecuzione integrale delle Cantate sacre di J.S. Bach.
Da segnalare alcuni importanti appuntamenti che lo hanno visto protagonista insieme a l’ensemble laBarocca. Nel 2016, il debutto presso la prestigiosa Wigmore Hall a Londra, dove è stato più volte reinvitato, la regolare partecipazione presso il Festival MITO con concerti a Milano e Torino, l’inaugurazione del restaurato Teatro Gerolamo, alla cui stagione partecipa annualmente, gli altri importanti festival internazionali quali Enescu Festival (Bucarest), Festival Gluck (Norimberga). A breve parteciperà ad una secondo tour italiano organizzato da CIDIM, che coinvolgerà varie città italiane dal Nord al Sud Italia.

LEAVE A REPLY