4/a edizione del “Pop Corn Festival del Corto”

Dal 23 al 25 luglio nella Piazza di Porto Santo Stefano (Gr)

357

Tante novità per la quarta edizione del Pop Corn Festival del Corto, il festival internazionale di cortometraggi, che si terrà dal 23 al 25 luglio a Porto Santo Stefano (GR), nel Piazzale dei Rioni, proprio di fronte al mare dell’Argentario.

A valutare i 21 cortometraggi (tra gli oltre 3000 iscritti) che affrontano il tema “Libertà: forme e colori dell’essere umani”, ci saranno, tra gli altri, l’attrice di cinema e teatro Euridice Axen e il noto regista Federico Moccia, che presiederà la giuria per questa edizione. A presentare il festival, per il quarto anno consecutivo, sarà l’attore e conduttore Andrea Dianetti. 

Vedremo sul grande schermo, posto sul porto, storie di libertà in tutte le accezioni del termine, negate, conquistate o ritrovate, che raccontano l’uomo nella sua continua ricerca della felicità e nell’urgenza di evasione, specialmente a un anno dall’emergenza dovuta al Covid19. Due le categorie, Corti d’autore, rivolta ai professionisti del settore, e Corti emergenti, per i videomakers esordienti.

Il Pop Corn Festival del Corto, infatti, dallo spirito giovane e indipendente, mira a promuovere il cinema di qualità e allo stesso tempo inedito, con l’obiettivo sia di aprire una finestra sul mondo attraverso l’arte cinematografica, sia di accendere una luce di interesse sul territorio. Il festival è diretto da Francesca Castriconi, organizzato dall’associazione Argentario Art Day, che opera dal 2008 sul territorio, in compartecipazione e con il contributo del Comune di Monte Argentario, il patrocinio di Regione Toscana e il supporto di Fondazione CR Firenze. 

A sostegno dell’iniziativa anche Banca Tema, Lux Vide, Panalight, Albiati Vivai e la partecipazione straordinaria di Raffaella Carrà che ha indetto per la prima volta un prestigioso premio al corto con l’idea più originale, del valore di 4000 euro.

Ai vincitori del concorso, andrà inoltre il Premio Pop Corn Festival di 1.000 euro al miglior corto nelle due categorie (Corti d’autore e Opere Prime) ed i premi Panalight del valore di 5.000 e 3.000 euro per il noleggio di attrezzature cine-televisive.

Come sostiene Francesca Ballini, Assessore al Turismo e spettacolo del Comune di Monte Argentario: “L’impegno e la passione dell’Associazione Argentario Art Day, l’attenzione alla qualità, hanno permesso al Pop Corn Festival di crescere in termine qualitativi e di adesioni, facendo diventare la manifestazione il cuore all’occhiello della stagione culturale dell’Argentario”.

Sono felicissima di partecipare come giurata al Pop Corn Festival del Corto ed avere il privilegio di vedere in anteprima dei piccoli gioiellini — dice Euridice Axen Quello del giudicare è sempre un compito difficile soprattutto quando devi considerare un lavoro artistico che è talmente soggettivo da prescindere da una valutazione organica. Tra l’altro ho appena scritto un cortometraggio che spero di girare quanto prima quindi sono interessatissima all’argomento. La location in cui si svolge il festival poi è paradisiaca e rende il lavoro così piacevole da desiderare che duri 3 mesi invece che 3 giorni. 

Dice Federico Moccia: “Sono molto contento di essere al Pop Corn Festival e lo sono per molte ragioni. La prima è che di nuovo ci potrà essere il contatto con la gente e, cosa bellissima, che accadrà a Porto Santo Stefano, di fronte al mare. Io amo l’Argentario, l’ho raccontato nei miei libri, lo vivo d’estate e anche d’inverno quando mi è possibile. Mi piace questa natura che si immerge nel mare e partecipare ad un Festival proprio in questi posti, è per me il più bel sogno che ci possa essere. Oltretutto ho la possibilità di vedere dei nuovi lavori difatti da giovani registi o comunque da persone che in qualche modo hanno il loro esordio e questa è un’altra delle caratteristiche bellissime di questo festival. Il fatto poi che ci sia il Premio Raffaella Carrà, un riconoscimento al corto con l’idea più originale voluto proprio da lei, lo rende veramente unico…io Raffaella la amo da sempre! 

Siamo pronti a ripartire alla grande, dopo la pausa forzata dello scorso anno dovuto alla pandemia. Così, guardando con ottimismo alla stagione estiva, la bellissima piazza dei Rioni di Porto Santo Stefano ospiterà ancora il cinema, proiettando alcuni tra i più emozionanti cortometraggi che seguiranno il tema della libertà”, ha spiegato Francesca Castriconi, direttrice del festival.“Riscontriamo una bella partecipazione per la grande voglia generale di ripartire, creare, comunicare”.

Il festival è organizzato dall’associazione Argentario Art Day, in compartecipazione e con il contributo del Comune di Monte Argentario, il patrocinio di Regione Toscana e il supporto di Fondazione CR Firenze. A sostegno dell’iniziativa anche Banca Tema, Lux Vide, Panalight, Albiati Vivai e la partecipazione straordinaria di Raffaella Carrà che ha indetto per la prima volta un prestigioso premio al corto con l’idea più originale.

Il manifesto che rappresenta l’edizione di questo anno è stato creato da un’opera di Jaime Sanchez. Art director, visual artist e fotografo spagnolo, Sanchez ha conquistato molti brand internazionali, con le sue opere ispirate alla Pop Art, fotografie d’impatto che puntano tutto su colori e contrasti.

L’evento sarà soggetto ad eventuali modifiche nella realizzazione in base alle norme sanitarie COVID di contenimento del momento.

Ingresso libero al festival.

Info: popcornfestivaldelcorto@gmail.com –www.popcornfestivaldelcorto.it.