Camille

Dal 26 giugno alla Cineteca Milano MEET

0
221

In programmazione presso Cineteca Milano MEET Viaggio in…Francia, un focus sulla cinematografia d’oltralpe con film di recente o recentissima produzione non distribuiti in Italia e proiettati in versione originale con sottotitoli.
Dal 26 giugno in calendario CAMILLE del regista francese Boris Lojkine (2019) presentato al Festival di Locarno e incentrato sulla fotoreporter francese Camille Lepage, uccisa a 26 anni nella Repubblica Centrafricana in cui si trovava per documentare i feroci conflitti interetnici del 2014.
Con profondità e delicatezza di sguardo il regista racconta questa storia di passione e di coraggio di una donna disposta ad affrontare ogni pericolo per difendere i valori in cui crede e sui quali si interroga. 
Camille rende omaggio a una giovane donna le cui fotografie irrorano il film di una forza documentaria ritmata, istruttiva e commovente, che riesce a dare a tutti i personaggi secondari una vera identità.

Il film sarà in programmazione dal 26 giugno presso Cineteca Milano MEET a Milano e anche in streaming su www.cinetecamilano.it.

————

Cineteca Milano MEET
Viale Vittorio Veneto 2 Milano Porta Venezia
Da sabato 26 giugno
️ Biglietto € 7,50
anchein streaming su www.cinetecamilano.it

———

Camille

(Boris Lojkine, Francia/Rep. Centrafricana, 90’, 2019)
Cast: Nina Meurisse, Bruno Todeschini; Sceneggiatura: Boris Lojkine, Bojina Panayotova; Fotografia: Elin Kirschfink; Montaggio: Xavier Sirven; Musica: Eric Bentz; Produzione: Pyramide.
Il film ripercorre gli ultimi due anni di vita di Camille Lepage, giovane e intraprendente fotoreporter francese uccisa nel 2014. Dopo un’esperienza come free-lance in Repubblica Centrafricana, Camille decide di fare ritorno a Bangui per documentare le atrocità di una guerra civile a cui il mondo occidentale assiste con indifferenza. La scelta di perseguire il suo obiettivo mettendo a rischio la sua stessa vita, la porterà ad addentrarsi nelle profondità di un conflitto che non sembra avere pace.

LEAVE A REPLY