Climate Change Theatre Action 2021

Immaginando un Patto Verde Globale

0
595

Climate Change Theatre Action (CCTA) è un’iniziativa originariamente ideata da Elaine Ávila, Chantal Bilodeu, Roberta Levitow e Caridad Svich che si sono ispirate ad un modello sperimentato dal NoPassport Theatre Alliance.

Dal 2015 il progetto e´promosso dal The Arctic Cycle e dal Centre for Sustainable Practice in the Arts e propone una serie di letture e spettacoli di brevi opere teatrali scritte da oltre 50 drammaturghi sul tema del cambiamento climatico da presentare ogni due anni in coincidenza con gli incontri delle Nazioni Unite in merito al Green New Deal.

Uno dei cluster italiani promotori del progetto e´la residenza per artisti internazionale Art Aia – Creatives / In / Residence fondata dall’attore Giovanni Morassutti che ha da poco terminato di girare il film An Approximation of their Barbarous Manners al fianco di Bruce Glover e che aveva già collaborato, nel 2018, con il Centre for Sustainable Practice in the Arts, nella residenza Ate in pratiche artistiche sostenibili organizzata in collaborazione con The Arts Territory Exchange. 

Morassutti invita altre comunità artistiche del territorio nazionale ad intraprendere azioni per sensibilizzare sull’emergenza climatica. Il progetto Climate Change Theatre Action 2021: Envisioning a Global Green New Deal prevede la realizzazione di happenings e performance teatrali tra il 18 Settembre e il 19 Dicembre 2021.

Le dichiarazioni di Giovanni Morassutti: 

“Sto lavorando ad un’iniziativa internazionale di teatro che rispecchia il mio impegno verso l’ambiente ed invito tutti i teatranti e le compagnie dislocate sul territorio nazionale a considerare di aderire all’iniziativa. Intendo organizzare, in collaborazione con Legambiente e con altre entita´locali, un evento sulle rive del fiume Tagliamento, a simbolo della sua autenticità come fiume morfologicamente intatto. Avevo già collaborato con il Centre for Sustainable Practice in the Arts e grazie a Google Arts & Culture abbiamo fatto conoscere ad un pubblico internazionale le pratiche artistiche in funzione della sostenibilità ambientale. Spero che queste iniziative come altre a seguire possano sensibilizzare i fruitori su temi legati al riscaldamento globale, al cambiamento climatico e al rischio che sta correndo la biodiversità. Ritengo che il teatro, come tutte le arti, abbia il compito di sensibilizzare il pubblico su temi così urgenti e sono a disposizione per ulteriori informazioni sul progetto nel suo insieme ”.

LEAVE A REPLY