Il corpo multiplo. Dance into the web maze

Formazione per danzatori in ambiente digitale a pagamento con opportunità lavorativa retribuita. A cura di Novissimo Bestiaro

0
209

Dance into the Web Maze è il terzo capitolo del progetto di ricerca di Novissimo Bestiario nato nel 2007 dall’incontro con il racconto di Borges La casa di Asterione, e che si declina, in dialogo con il minotauro e la sua dimora, come un ingresso nel labirinto del quotidiano alla ricerca della creatura etimologicamente mostruosa che ci abita. Asterione ed il suo labirinto sono diventati gli estremi del filo con cui addentrarsi in una Trilogia del labirinto, della durata di 14 anni, ispirata alla tripartizione dei modelli di labirinto proposta da Eco nella prefazione del 1984 a Il libro dei Labirinti di Santarcangeli.

Il Capitolo I (2007-12): Cables# + La casa di Asterione – Labirinto unicursuale e Capitolo II (2011- 16): Appunti Pari + Appunti Dispari per un Novissimo Bestiario – Labirinto ad albero hanno indagato le scelte individuali e sulla misura in cui esse possano essere radicalmente originali.

Il Capitolo III (2016-21): La nuova casa di Asterione, Asterion’s Rooms – Dance into the Web Maze e GroundMaze# – Labirinto a rizoma interviene a ridefinire il tema dell’indagine: al centro non è più l’individuo ma la dimensione collettiva che si estende tra passato e presente e, che tramite le scelte dei singoli individui, si proietta nel futuro. Il progetto sarà prsentato al TANZAHOi International Dance and Dance Film Festival 3-5 Settembre 2021 ad Amburgo in formato livestream per il Festival Digitale 2021, Take Part in Another World

Il workshop

Con Dance into the Web Maze i codici della danza incontrano quelli della ripresa video per esplorare le possibilità del digitale.
L’ambiente digitale delle piattaforme per videoconference live, offre alla danza un nuovo tipo di ‘presenza’, caratterizzata principalmente dall’interazione di due parametri: da un lato la simultaneità dell’azione, dall’altro le inquadrature con cui i vari device riprendono i partecipanti. In ambito coreutico questi due parametri permettono tanto di lavorare allo stesso movimento anche se fisicamente distanti, quanto di comporre e ricomporre le singole fisionomie istituendo un rapporto sinergico fra le inquadrature/finestre di chat attive.

Il workshop fornirà strumenti utili a traslare la consapevolezza del movimento dalla dimensione spaziale della scena ‘classica’, a quella digitale, riconfigurata dalla convergenza degli assi visivi nell’obiettivo.
La formazione si svolgerà online e sarà articolata in 3 moduli, per un totale di 12 sessioni da 2h30′ calendarizzate a giorni alterni (domeniche escluse).

I partecipanti al workshop potranno accedere all’audizione per la selezione di 2 danzatori da inserire nel cast dello spettacolo Asterion’s Rooms. Dance into the web maze. Alcuni dei partecipanti alla formazione potranno inoltre essere invitati a partecipare alle scene corali dello spettacolo.

I partecipanti alla formazione saranno selezionati tramite CV e brevi video (minimo 1, massimo 3). I materiali dovranno pervenire entro e non oltre le 23:30 del 15 luglio all’indirizzo: produzione@novissimobestiario.it.

Per informazioni complete visitare il sito: http://www.novissimobestiario.it/ Per ulteriori informazioni scrivere a: info@novissimobestiario.it

Novissimo Bestiario dal 2007 indaga le possibili combinazioni antropomorfe da inserire nella propria collezione di ‘mostri’ (dal latino monstrum, “portento”, “prodigio”) sia in ambiente reale che digitale.

LEAVE A REPLY