La Scala va in città

Dall’11 al 14 luglio quattro giorni di concerti in collaborazione con la Filarmonica: Orchestra, Coro e Corpo di Ballo saranno in 14 luoghi di Milano dal centro ai quartieri e l’ultimo giorno al Piermarini

282
Foto di Matteo Corner

Il Teatro che in queste settimane sta ritrovando il suo pubblico in sala conclude la programmazione prima della pausa estiva lasciando le mura del Piermarini per portare musica e danza in città, vicino ai milanesi. L’iniziativa, in collaborazione con la Filarmonica della Scala e nata sotto gli auspici del Comune di Milano e col sostegno di Edison, coinvolge Professori d’Orchestra, Artisti del Coro e del Ballo in 14 concerti in altrettanti luoghi della città nel corso di tre giornate da domenica 11 a martedì 13 luglio; mercoledì 14 alcuni degli stessi gruppi daranno vita a una giornata a porte aperte alla Scala con quattro appuntamenti con gli strumentisti alle 15 e alle 19 e con il Balletto alle 21. Tutte le manifestazioni saranno a ingresso gratuito con obbligo di prenotazione per garantire il rispetto delle norme di sicurezza.

La selezione dei luoghi, operata nel rispetto delle limitazioni imposte dalla sicurezza, ha puntato sul coinvolgimento più ampio delle diverse aree della città. Due concerti avranno luogo in centro, il 12 luglio con gli Archi alla Pinacoteca di Brera e il 13 con il Coro all’Università Statale, ma il progetto si espande verso Nord con i concerti del Coro all’Istituto dei Salesiani Don Bosco e a Villa Simonetta l’11 e alla Certosa di Milano il 12 e dell’Orchestra con le Percussioni allo Spirit de Milan il 12, i concerti degli Archi a Villa Litta Modigliani e a Villa Mirabello il 13 e con gli spettacoli del Ballo al Teatro degli Arcimboldi l’11 e al Teatro dei Martinitt (restaurato con il sostegno del Teatro alla Scala, che ha tra l’altro ceduto le vecchie poltrone della platea) il 13. Procedendo verso Sud da non perdere il Ballo ai Bagni Misteriosi il 12 ma anche i concerti dell’Orchestra con gli Archi al Mulino di Chiaravalle e con gli Ottoni a Casa Jannacci l’11, e con il Trio Jazz al Cortile di Chiesa Rossa il 13. I programmi sono pensati per far conoscere a un pubblico nuovo i diversi volti e repertori dei complessi artistici scaligeri e spaziano dal jazz a Vivaldi, Rossini e naturalmente Verdi con un filo rosso: l’omaggio a Astor Piazzolla nel centenario della nascita. Il Coro si presenta in doppia formazione, Coro femminile e organico completo, con impaginati che vanno da Rachmaninov agli spiritual, da Brahms a Richard Strauss. Anche il Ballo propone un programma variato che include il contemporaneo con le coreografie di Kratz, Valastro, Lukács e Bigonzetti ma anche classici sulle punte come Sylvia di Legris e Il lago dei cigni di Nureyev.

La Scala in Città è un segnale importante e un’iniziativa necessaria dopo tanti mesi di distanziamento, ma anche un gesto in linea con la storia del Teatro: il Sovrintendente Meyer ha dichiarato spesso di pensare a cosa avrebbe fatto Paolo Grassi nei nostri anni e con i nostri mezzi, e la risposta non può che stare in questa combinazione di presenza fisica dei complessi scaligeri nella città (sono state annunciate anche le recite autunnali del Corpo di Ballo al Teatro degli Arcimboldi) e nuove prospettive di diffusione tecnologica degli spettacoli. La Scala in città sviluppa ed estende a nuovi repertori e nuovi quartieri l’iniziativa della Filarmonica che l’anno scorso, in corrispondenza della fine del primo lockdown, aveva organizzato una serie di concerti nei cortili di Milano: anche in quel caso i gruppi coinvolti avevano replicato parte dei loro programmi in un concerto finale alla Scala. Dal 2010 la Scala, insieme al Comune di Milano e a Edison, ha dato vita con successo alla manifestazione della Prima Diffusa, un autentico festival con cui numerose realtà culturali milanesi partecipano alla festa per la Prima di Sant’Ambrogio che ha dovuto essere sospesa proprio nel 2020, quando avrebbe compiuto 10 anni, e riprenderà nel 2021 in occasione di Macbeth di Giuseppe Verdi.

La Scala in Città fa parte del palinsesto del Comune di Milano La bella estate.

L’ingresso è gratuito con registrazione obbligatoria con un massimo di due biglietti nominativi per registrazione. I biglietti saranno disponibili on-line dal sito www.teatroallascala.org a partire dalle ore 14.00 di sabato 3 luglio.

————

Domenica 11 luglio 2021

ore 18.00

Villa Simonetta

Via Stilicone, 36

Coro Femminile del Teatro alla Scala

Bruno Casoni, direttore

Marco De Gaspari, pianoforte

Sergej Rachmaninov

Sei Cori op. 15

Gloria al popolo – La notte – Il pino – Le onde addormentate – La prigionia – L’angelo

Gustav Holst

Choral Hymns from the Rig Veda op. 26

Hymn to the Dawn – Hymn to the Waters – Hymn to Vena – Hymn of the Travellers

John Rutter

For the Beauty of the Earth

The Lord bless you and keep you

Anonimi

Deep River – Go Down Moses – Amazing Grace – When the Saints go marchin’ in

ore 19.30

Mulino di Chiaravalle

Via Sant’Arialdo, 102

Archi della Filarmonica della Scala

Marco Zoni, flauto

Massimiliano Crepaldi, flauto

Danilo Stagni, corno

Antonio Vivaldi

Concerto per archi in la magg.

Gaetano Donizetti

Concerto per corno e archi in fa magg.

Astor Piazzolla

Ave Maria versione per corno e archi

Franz Doppler

Fantasia su temi dal Rigoletto di Giuseppe Verdi per due flauti e archi

Astor Piazzolla

Libertango

per flauto e archi – Arrangiamento di F. Vigorito

Edward Elgar

Serenata per archi op. 20

ore 19.30

Casa di accoglienza “Enzo Jannacci”

Viale Ortles, 69

Ottoni della Filarmonica della Scala

Brian Richard Earl, direttore

Georg Friedrich Händel

da Water Music: Hornpipe – Bourrèe – Hornpipe – Bourrèe II – Air – Finale

da Music for the Royal Fireworks: Ouverture – Bourrèe – La Paix – Minuet – La Réjouissance – Finale, Minuet

ore 20.00

Istituto Salesiano S. Ambrogio ~ Opera Don Bosco

Via Copernico, 9

Coro del Teatro alla Scala

Bruno Casoni, direttore

Marco De Gaspari, Salvo Sgrò, pianoforte

Mario Castelnuovo-Tedesco

Romancero Gitano

Renis Hyka, Giorgio Valerio, Sarah Park, Romina Tomasoni, solisti

Massimo Laura, chitarra

Johannes Brahms

Liebeslieder op. 52

Michele Mauro, Julija Samsonova, solisti

Johann Strauss

An der schönen blauen Donau

ore 21.30

Cortile del Teatro degli Arcimboldi

Viale dell’Innovazione, 20

Corpo di Ballo del Teatro alla Scala

Manuel Legris, Direttore del Corpo di Ballo

Sentieri

Trio

Coreografia di Philippe Kratz – Musica di Fryderyk Chopin

Sylvia

Dall’atto III Adagio e Coda

Coreografia di Manuel Legris da Louis Mérante – Musica di Léo Delibes

Árbakkinn

Coreografia di Simone Valastro – Musica di Ólafur Arnalds

Movements to Stravinsky

Estratti

Coreografia di András Lukács – Musica di Igor Stravinskij

Cantata

Passo a due

Coreografia di Mauro Bigonzetti

Musica di Amerigo Ciervo (Serenata) – Ed. Amerigo e Marcello Ciervo (iMusicalia) voci di Cristina Vetrone e Lorella Monti

Il lago dei cigni

Dall’atto II Adagio

Coreografia di Rudolf Nureyev da Marius Petipa e Lev Ivanov – Musica di Pëtr Il’ič Čajkovskij

Don Chisciotte

Dall’atto III Fandango – Adagio e coda dal Grand Pas de deux – Finale

Coreografia di Rudolf Nureyev – Musica di Ludwig Minkus

Lunedì 12 luglio 2021

ore 19.30

Certosa di Garegnano

Via Garegnano, 28

Coro Femminile del Teatro alla Scala

Bruno Casoni, direttore

Marco De Gaspari, pianoforte

Sergej Rachmaninov

Sei Cori op. 15: Gloria al popolo – La notte – Il pino – Le onde addormentate – La prigionia – L’angelo

Gustav Holst

Choral Hymns from the Rig Veda op. 26: Hymn to the Dawn – Hymn to the Waters – Hymn to Vena – Hymn of the Travellers

John Rutter

For the Beauty of the Earth

The Lord bless you and keep you

Anonimi

Deep River – Go Down Moses – Amazing Grace – When the Saints go marchin’ in

ore 19.30

Cortile della Pinacoteca di Brera

Via Brera, 28

Archi della Filarmonica della Scala

Marcello Sirotti, direttore

Simonide Braconi, viola

Andrea Manco, flauto

Giovanni Battista Pergolesi

da Lo frate ‘nnamorato: Sinfonia

Antonio Vivaldi

Concerto in fa magg. RV 433 “La tempesta di mare” per flauto e archi

Astor Piazzolla

Inverno Porteno per flauto e archi arr. di F. Vigorito

Johann Nepomuk Hummel

Fantasia per viola e orchestra

Luigi Boccherini

Ritirata notturna di Madrid per archi

Astor Piazzolla

Oblivion per archi

Edvard Grieg

Holberg Suite op. 40 per archi

ore 19.30

Spirit de Milan

Via Bovisasca, 57/59

Percussioni della Filarmonica della Scala

Hans-Günter Broodmann

Greetings to Hermann

Chick Corea

Children’s Song

Hermann Regner

Changing Patterns

Marchesini

Topazio

Astor Piazzolla

Esqualo

Steve Reich

Clapping Music

David Friedman

Carousel

ore 21.30

Bagni Misteriosi

Via Carlo Botta, 18

Corpo di Ballo del Teatro alla Scala

Manuel Legris, Direttore del Corpo di Ballo

Sentieri

Trio

Coreografia di Philippe Kratz – Musica di Fryderyk Chopin

Sylvia

Dall’atto III Adagio e Coda

Coreografia di Manuel Legris da Louis Mérante – Musica di Léo Delibes

Árbakkinn

Coreografia di Simone Valastro – Musica di Ólafur Arnalds

Movements to Stravinsky

Estratti

Coreografia di András Lukács – Musica di Igor Stravinskij

Cantata

Passo a due

Coreografia di Mauro Bigonzetti

Musica di Amerigo Ciervo (Serenata) – Ed. Amerigo e Marcello Ciervo (iMusicalia) voci di Cristina Vetrone e Lorella Monti

Il lago dei cigni

Dall’atto II Adagio

Coreografia di Rudolf Nureyev da Marius Petipa e Lev Ivanov – Musica di Pëtr Il’ič Čajkovskij

Don Chisciotte

Dall’atto III Fandango – Adagio e coda dal Grand Pas de deux – Finale

Coreografia di Rudolf Nureyev – Musica di Ludwig Minkus

Martedì 13 luglio 2021

ore 19.30

Villa Litta Modignani

Viale Affori, 21

Archi della Filarmonica della Scala

Alessandro Ferrari, direttore

Valentino Zucchiatti, fagotto

Antonio Vivaldi

Concerto per archi in do min. RV 118

Concerto per fagotto e archi in mi min. RV 484

Ottorino Respighi

Antiche danze e arie per liuto Suite n. 3

libera trascrizione per orchestra d’archi

Samuel Barber

Adagio per archi

Nino Rota

Concerto per archi

Astor Piazzolla

Oblivion

ore 19.30

Università Statale di Milano – Cortile Farmacia

Via Festa del Perdono, 7

Coro del Teatro alla Scala

Bruno Casoni, direttore

Marco De Gaspari, Salvo Sgrò, pianoforte

Mario Castelnuovo-Tedesco

Romancero Gitano

solisti Renis Hyka, Giorgio Valerio, Sarah Park, Romina Tomasoni

Massimo Laura, chitarra

Johannes Brahms

Liebeslieder op. 52

solisti Michele Mauro, Julija Samsonova

Johann Strauss

An der schönen blauen Donau

ore 19.30

Villa Mirabello

Via Villa Mirabello

Archi della Filarmonica della Scala

Francesco Manara, violino

Massimo Polidori, violoncello

Johann Sebastian Bach

Aria sulla quarta corda

Antonio Vivaldi

Concerto n. 1 in mi magg. op. 8 RV 269 “La Primavera”

per violino, archi e basso continuo

Astor Piazzolla

Primavera

per violino e archi

Pëtr I’ič Čajkovskij

Andante cantabile

per violoncello e archi

Béla Bartók

Danze popolari rumene

trascrizione per violoncello e archi di A. Pianelli

Wolfgang Amadeus Mozart

Eine kleine Nachtmusik, serenata per archi in sol magg. K 525

ore 19.30

Cortile della Chiesa di S. Maria alla Fonte (Chiesa Rossa)

Via Domenico Savio, 3

Trio Jazz della Filarmonica della Scala

(Giacomo Rotatori, fisarmonica; Giuseppe Ettorre, contrabbasso; Giuseppe Cacciola, batteria)

Johann Sebastian Bach

Fuga in la min. BWV561

Astor Piazzolla

Contrabajeando

Richard Galliano

Viaggio

Astor Piazzolla

Vuelvo al Sur

Escualo

Oblivion

Chick Corea

Children Song n.6

Spain

Ernesto Nazareth

Cavaquinho

Astor Piazzolla

Libertango

ore 21.30

Teatro Martinitt

Via Riccardo Pitteri, 58

Corpo di Ballo del Teatro alla Scala

Manuel Legris, Direttore del Corpo di Ballo

Sentieri

Trio

Coreografia di Philippe Kratz – Musica di Fryderyk Chopin

Sylvia

Dall’atto III Adagio e Coda

Coreografia di Manuel Legris da Louis Mérante – Musica di Léo Delibes

Árbakkinn

Coreografia di Simone Valastro – Musica di Ólafur Arnalds

Movements to Stravinsky

Estratti

Coreografia di András Lukács – Musica di Igor Stravinskij

Cantata

Passo a due

Coreografia di Mauro Bigonzetti

Musica di Amerigo Ciervo (Serenata) – Ed. Amerigo e Marcello Ciervo (iMusicalia) voci di Cristina Vetrone e Lorella Monti

Il lago dei cigni

Dall’atto II: Adagio

Coreografia di Rudolf Nureyev da Marius Petipa e Lev Ivanov – Musica di Pëtr Il’ič Čajkovskij

Don Chisciotte

Dall’atto III Fandango – Adagio e coda dal Grand Pas de deux – Finale

Coreografia di Rudolf Nureyev – Musica di Ludwig Minkus

Mercoledì 14 luglio 2021

Teatro alla Scala

Piazza della Scala

ore 15.00

Archi della Filarmonica della Scala

Francesco De Angelis, violino

Sandro Laffranchini, violoncello

Gioachino Rossini

Sonata a 4 n°6

Antonio Vivaldi

Concerto n. 2 in sol min. op. 8 RV 315 “L’estate” per violino, archi e basso continuo

Concerto n. 4 in fa min. op. 8 RV 297 “L’inverno” per violino, archi e basso continuo

Gioachino Rossini

Une Larme, per violoncello e archi

Gustav Holst

St Paul’s Suite

per archi

Astor Piazzolla

Oblivion

ore 17.00

Coro del Teatro alla Scala

Bruno Casoni, direttore

Marco De Gaspari, Salvo Sgrò, pianoforte

Sergej Rachmaninov

Sei Cori op. 15

Gloria al popolo – La notte – Il pino – Le onde addormentate – La prigionia – L’angelo

John Rutter

For the Beauty of the Earth

The Lord bless you and keep you

Anonimi

Deep River – Go Down Moses (arr. N.Clifford Page)– Amazing Grace

Mario Castelnuovo-Tedesco

Romancero Gitano

Balladilla de los tres Rios

Procesion

Baile

Cròtalo

Renis Hyka, Giorgio Valerio, Sarah Park, Romina Tomasoni, solisti

Massimo Laura, chitarra

Johannes Brahms

Liebeslieder op. 52

Michele Mauro, Julija Samsonova, solisti

Johann Strauss

An der schönen, blauen Donau

ore 19.00

Fiati della Filarmonica della Scala

Giuseppe Verdi

Sinfonia da Luisa Miller – Arrangiamento di Michele Mangani

Sinfonia da Nabucco – Arrangiamento di Michele Mangani

Michele Mangani

Sunrise (Prima assoluta)

Pietro Mascagni

da Cavalleria rusticana: Preludio e Intermezzo – Arrangiamento di Michele Mangani

Giacomo Puccini

da Tosca: Vissi d’arte – Arrangiamento di Michele Mangani

Gioachino Rossini

da La Cenerentola: Ouverture – Arrangiamento di Michele Mangani

Michele Mangani

Omaggio ad Astor Piazzolla

ore 21.00

Corpo di Ballo del Teatro alla Scala

Manuel Legris, Direttore del Corpo di Ballo

Sentieri

Trio

Coreografia di Philippe Kratz – Musica di Fryderyk Chopin

Sylvia

Dall’atto III Adagio e Coda – Coreografia di Manuel Legris da Louis Mérante – Musica di Léo Delibes

Árbakkinn

Coreografia di Simone Valastro – Musica di Ólafur Arnalds

Movements to Stravinsky – Estratti

Coreografia di András Lukács – Musica di Igor Stravinskij

Cantata

Passo a due – Coreografia di Mauro Bigonzetti

Musica di Amerigo Ciervo (Serenata) – Ed. Amerigo e Marcello Ciervo (iMusicalia) voci di Cristina Vetrone e Lorella Monti

Il lago dei cigni

Dall’atto II Adagio

Coreografia di Rudolf Nureyev da Marius Petipa e Lev Ivanov – Musica di Pëtr Il’ič Čajkovskij

Don Chisciotte

Dall’atto III Fandango – Adagio e coda dal Grand Pas de deux – Finale

Coreografia di Rudolf Nureyev – Musica di Ludwig Minkus