L’impatto dell’industria farmaceutica nelle nostre vite

Lo spettacolo "10mg" è in scena fino al 13 giugno al Teatro Gobetti di Torino

544

In scena al Teatro Gobetti di Torino, 10 mg, con la drammaturgia della giovane Maria Teresa Berardelli e la regia Elisabetta Mazzullo, ci spalanca gli occhi e il cuore sull’impatto dell’industria farmaceutica nelle nostre vite, soprattutto quando siamo deboli, soli e vulnerabili.

Quando il pubblico entra in sala, sul palco si sono due colonne fino agli arlecchini di un bianco vergineo su cui sono posati involucri colorati che ci fanno subito pensare alle cassettiere mobili presenti nelle farmacie. Un attimo e il cast principia lo spettacolo con una partitura spassosa e ottimamente realizzata in cui le abilità fisiche e rappresentative degli attori e delle attrici emergono con piacevole immediatezza: coreografie, cori di pregevole fattura, reattività naturale e delicata, il codice espressivo dello spettacolo spazia dalla prosa, alla danza, al canto, aprendo mondi inediti dietro ai grandi temi trattati. Due storie parallele: una famiglia in cui il figlio di 8 anni, vivace, viene diagnosticato come ADHD da un medico compiacente alle case farmaceutiche, fino al tragico epilogo che spazzerò via affetti e umanità; una coppia di colleghi di un’industria del farmaco, direttore della distribuzione lui, lei pubblicitaria geniale, i loro sforzi tesi a vendere il più grande quantitativo di psicofarmaci, fino a quando saranno loro stessi a cadere vittima del veleno che propinano al mondo. Uno spettacolo sospeso fra leggerezza, ironia, picchi tragici e riflessioni profonde condito di immersioni espressive fra danza, canto e musica, interpretato magnificamente da un cast all’altezza di destreggiarsi fra le partiture fisiche e le altezze di canti emozionanti. Da assimilarsi con cura.

Visto il 9 giugno 2021 al Teatro Gobettti di Torino.

———-

10mg

di Maria Teresa Berardelli
Menzione speciale al Premio Hystrio, Scritture di Scena, 2015
con Andreapietro Anselmi, Carolina Leporatti, Davide Lorino, Francesca Agostini, Lucio De Francesco
regia Elisabetta Mazzullo
scene e costumi Anna Varaldo
light designer Jacopo Valsania
musiche Bettedavis
Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale

Il progetto è sostenuto da ETC European Theatre Convention come parte del programma ETC ENGAGE – Empowering today’s audiences through challenging theatre cofinanziato dal programma Europa Creativa dell’Unione Europea.