Riccardo Frizza vince il Premio Ópera XXI come miglior direttore musicale

Il premio è stato assegnato dall'associazione dei 25 teatri, festival e stagioni stabili spagnoli

0
213

Il Maestro Riccardo Frizza, direttore musicale del festival Donizetti Opera di Bergamo, ha vinto la terza edizione del Premio Ópera XXI, tenutasi oggi 2 giugno al Teatro de la Zarzuela di Madrid. Alla presentazione hanno partecipato il presidente di Ópera XXI e direttore del festival Peralada, Oriol Aguilà; il segretario dell’Ópera XXI e direttore generale del Palau de les Arts de Valencia, José Monforte; il direttore del Teatro de la Zarzuela, Daniel Bianco.

Il Premio, assegnato per la direzione della “Lucia di Lammermoor del 2019 all’ABAO Bilbao Opera, ha questa dettagliata motivazione:

Director musical del Festival de Ópera Donizetti de Bérgamo desde 2017, Riccardo Frizza dirige habitualmente en los teatros, instituciones musicales y festivales más importantes de la escena internacional y ha estado al frente de varias de las principales orquestas del mundo. Su presencia también es habitual en coliseos y festivales de nuestro país, donde en 2021 ha dirigido en el Gran Teatre del Liceu Les Contes d’Hoffmann y el concierto Las Tres Reinas con las escenas finales de la trilogía Tudor de Donizetti (Anna Bolena, Maria Stuarda y Roberto Devereux) junto a la soprano Sondra Radvanovsky. En septiembre regresará al Teatro Real inaugurando su temporada con La Cenerentola. Está especializado en repertorio italiano de compositores como Donizetti, Bellini, Rossini, Verdi y Puccini.

Gli altri premiati sono i cantanti Carlos Álvarez e Xabier Anduaga, il regista Robert Carsen, il Gran Teatre del Liceu per la Turandot e il Teatro de la Zarzuela per il progetto artistico ed educativo Zarza. È stato assegnato anche il premio Best Digital Initiative, ex aequo alla piattaforma MyOperaPlayer del Teatro Real e al Peralada Livestream Festival.

I premi verranno consegnati nel corso di un galà, l’11 settembre al Teatro
de la Zarzuela.

Riccardo Frizza (Brescia 1971), formatosi al Conservatorio di Milano e all’Accademia Chigiana di Siena, considerato fra i principali direttori d’orchestra della sua generazione, è particolarmente dedito al repertorio operistico italiano dell’Ottocento ed è regolarmente ospite del Teatro alla Scala di Milano, del Maggio Musicale Fiorentino, del Teatro Regio di Torino, della Fenice di Venezia, dell’Opera di Roma, del Rossini Opera Festival di Pesaro, del Festival Verdi di Parma. All’estero ha diretto fra l’altro all’Opéra National de Paris, alla Lyric Opera di Chicago, alla San Francisco Opera, al Metropolitan Opera di New York e alla Bayerische Staatsoper di Monaco. Nell’ambito sinfonico è salito sul podio dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, della Gewandhaus di Lipsia, della Sachsische Staatskapelle di Dresda, l’Orchestra Sinfonica di Milano “Giuseppe Verdi”, della Mahler Chamber Orchestra, dell’Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo, della Philharmonia Orchestra di Londra, della Tokyo Symphony Orchestra e della Tokyo Philharmonic Orchestra. Ha recentemente interpretato Norma alla Lyric Opera di Chicago, Rigoletto e Les Contes d’Hoffmann al Liceu di Barcellona, Lucia di Lammermoor al Teatro La Fenice, I Puritani e La sonnambula a Budapest, Il Pirata al Teatro alla Scala; Falstaff al Festival Verdi di Parma. Ha tenuto Lectio Magistralis alla Chicago University oltre che in varie sedi dell’Istituto Italiano di Cultura. Ha inaugurato la stagione 2019/2020 dell’Opéra di Parigi con I puritani. Il suo repertorio donizettiano include Lucia di Lammermoor, L’elisir d’amore, Linda di Chamounix, Maria Stuarda (al MET con Sondra Radvanovsky), La fille du régiment, Lucrezia Borgia (alla San Francisco Opera con Renée Fleming e al festival Donizetti Opera in edizione critica con Carmela Remigio), Roberto Devereux (San Francisco Opera), Il castello di Kenilworth, Marino Faliero e Belisario (festival Donizetti Opera).

Il 2 giugno 2021 ha vinto la terza edizione del Premio Ópera XXI come migliore direttore musicale. Il riconoscimento, assegnato dall’omonima associazione dei teatri, festival e stagioni stabili di Spagna, gli è stato assegnato per l’eccellenza della ‘Lucia di Lammermoor’ in scena all’ABAO Bilbao Ópera nell’ottobre 2019.

LEAVE A REPLY