Teatro i: disponibile online il quinto podcast del progetto Pubblicazioni

Balena 52-HERTZ di Jacopo Panizza, con voce e interpretazione di Federica Fracassi

0
180

Da lunedì 7 giugno è disponibile online, gratuitamente, sul sito di Teatro i, il podcast di Balena 52-HERTZ di Jacopo Panizza, con la voce e l’interpretazione di Federica Fracassi per la regia di Renzo Martinelli, sonorizzazione di Fabio Cinicola. Si tratta del quinto testo selezionato per la Biblioteca Virtuale all’interno di Pubblicazioni, il progetto ideato dalla direzione artistica del teatro – Francesca Garolla, Federica Fracassi, Renzo Martinelli – e dedicato alla scoperta di nuove voci della drammaturgia contemporanea. 

Balena 52-HERTZ è il flusso di coscienza di una balena non conforme, il cui canto raggiunge i 52 hertz, una frequenza talmente alta da condannare l’animale alla solitudine, non riuscendo a comunicare con gli altri cetacei. Un’ode all’ecologia, un ritratto dell’oceano e delle sue profondità. Un pianto solitario che risuona attuale e riscontra molte somiglianze con la condizione umana contemporanea. 

Balena 52-HERTZ è un monologo che ci ha permesso di giocare sulla musicalità, sui silenzi, sull’acqua.” – dichiara l’attrice Federica Fracassi – “Abbiamo lavorato sulla solitudine della balena e sul linguaggio che non viene compreso. È un testo che permette tanti giochi e una riflessione sull’oggi, sulla devastazione dell’uomo sulla natura.

Tutti e 5 i podcast, disponibili sul sito di Teatro i (www.teatroi.org), sono stati realizzati come dei radiodrammi, con interpreti professionisti che hanno lavorato sulla drammaturgia con il regista Renzo Martinelli, che ha poi curato la realizzazione di ogni versione audio insieme al fonico Fabio Cinicola, responsabile della sonorizzazione.

Oltre a Balena 52-Hertz (www.teatroi.org/spettacoli/balena-52-hertz/) sono online:

Phoenicopteridae – La verità del fenicottero di Collettivo Inciampo, con le voci di Alfonso De Vreese, Giovanni Franzone, Laura Marinoni. 

Il tema dell’inganno e del potere della parola in quanto atto creativo, attraverso la biografia di Nikolaj Ivanovič Vavilov, agronomo, botanico e genetista russo che, nel periodo delle grandi purghe, venne arrestato, con false accuse, dal regime sovietico e fatto sparire.

Hound dog di Fabio Marson, con le voci di Sergio Leone, Woody Neri, Matilde Vigna.

Protagonisti uno straniero, uno sceriffo da film western, una donna dai piedi giganti e un bambino dalla bocca cucita, in un mondo quasi onirico, sospeso tra mistero e una nascosta verità.

La vespa celiaca di Pietro Sanclemente, con le voci di Michele Di Mauro, Milvia Marigliano, Francesca Mazza, Alice Spisa, Marco Vergani.

Un testo surreale, dall’atmosfera comico-grottesca che racconta l’incomunicabilità all’interno di una famiglia borghese: un sagace affresco dei nostri tempi.

Market di Irene Canale, con le voci di Fausto Cabra, Matteo Ippolito, Francesco Martucci, Valeria Perdonò, Anahì Traversi.

Una drammaturgia tagliente che, attraverso un dramma familiare, denuncia i cortocircuiti della società capitalistica, in cui tutto è scambio, anche gli esseri umani.

PUBBLICAZIONI:

Pubblicazioni è un progetto di Teatro i che nasce con l’obiettivo di scoprire nuove autrici e nuovi autori, nuovi testi, nuove lingue e nuove forme drammatiche, facendo in modo che la loro ricchezza possa essere accessibile a tutti attraverso una Biblioteca virtuale. Uno spazio online dedicato alla drammaturgia contemporanea, accessibile dal sito web di Teatro i, dove le opere sono disponibili in forma di estratti ed è possibile richiederle integralmente alla direzione del teatro, ponte tra gli autori e i lettori.

Il processo di Pubblicazioni è iniziato a dicembre, con una call rivolta agli autori emergenti, che ha avuto una risposta straordinaria: 230 sono stati i testi ricevuti da tutta Italia, 170 le autrici e gli autori che hanno risposto alla call. Un Comitato di Lettori esperti – composto da professionisti del settore quali Magdalena Barile, Federico Bellini, Valentina Diana, Claudia Di Giacomo e Valentina De Simone di PAV (Fabulamundi – Playwriting Europe), Omar Elerian, Chiara Lagani, Pier Lorenzo Pisano, Michelangelo Zeno, uniti alla direzione artistica del teatro – ha selezionato, tra questi, oltre 120 testi per la Biblioteca Virtuale. 

Lo stesso Comitato ha poi identificato una rosa più ristretta di 45 testi che sono stati letti dal Comitato di Spettator-lettor, composto da ben 100 persone, semplici curiosi o appassionati di tutta Italia che hanno voluto partecipare indicando due preferenze: il testo che sembrava loro più indicato ad essere realizzato in versione audio e il loro coup au cœur, il “colpo al cuore”. 

Infine, incrociando le indicazioni di entrambi i comitati, sono stati definiti i suddetti cinque titoli destinati ad essere realizzati in versione audio.

GLI AUTORI DEI TESTI DIVENTATI PODCAST:

Collettivo Inciampo è un collettivo di dramaturg nato nel 2019. Lo sguardo dei suoi componenti si pone per inclinazione naturale nel punto in cui la nuova drammaturgia incontra il linguaggio performativo della scena. Marzio Badalì, Francesca Di Fazio, Fabiola Fidanza, Luca Gadler e Gianmarco Marabini, cinque singolarità dalla formazione molto composita, si incontrano nel 2018 al corso di perfezionamento Dramaturg Internazionale della Scuola di teatro Iolanda Gazzerro di ERT – Emilia Romagna Teatro Fondazione. Terminato il percorso di formazione, decidono di creare il collettivo.

Fabio Marson è nato a Trieste nel 1985, dove si è laureato in Lettere. Nel 2010 si trasferisce a Roma, segue il corso per sceneggiatori Rai-Script e si diploma in Sceneggiatura presso il Centro Sperimentale di Cinematografia. Ha scritto lungometraggio, radiodrammi e serie tv, testi teatrali, libretti d’opera, racconti e reportage. Nel 2015 vince il Premio Mattador al miglior soggetto con il film “L’amor fu”, scritto con Sara Cavosi, e nel 2018 il Premio Vincenzoni con la commedia “Grappa e Libertà”. Nel 2020, con il testo teatrale “Sacri Scarti”, è tra i finalisti all’NdN – Network di Drammaturgia Nuova. Vive a Roma.

Pietro Sanclemente è nato a Milano ma siciliano d’origine, ha conseguito la maturità classica e studia storia. È stato tra gli organizzatori e gli attori del Milano Clown Festival dal 2013 ad oggi; ha frequentato svariate scuole teatrali come “Quelli di Grock” e il “Faro teatrale”; ha fatto parte del coro di voci bianche del conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano cantando più volte al Teatro alla Scala; ha partecipato all’edizione del 2007 del Festival Mito; ha recitato con Luigi Lo Cascio nello spettacolo “La Caccia”; compare nei videoclip “Tutti quanti” dei Maad Block e “Amo Milano” di Dargen D’Amico.

Irene Canale si laurea nel 2005 al Dams di RomaTre in percorso drammaturgia. Nel 2006 si diploma alla scuola professionale per attori “Teatro Azione” diretta da Isabella del Bianco e Cristiano Censi. Parallelamente frequenta l’officina di drammaturgia diretta da Rodolfo di Giammarco e Laura Novelli 2006-2008. Come attrice collabora con diversi registi, ma la sua esperienza teatrale si indirizza sempre più sul lavoro di messa in scena dei suoi testi, partecipando agli spettacoli sia come autrice che come attrice.

Jacopo Panizza è un autore e regista italiano, di stanza a Londra, laureato in regia teatrale presso la Mountview Academy of Theatre Arts, sotto la guida di Peter James CBE. Prima di trasferirsi, ha collaborato con diversi professionisti del teatro italiano, culminando nell’assistenza alla regia del revival e tour nazionale di Medea di Euripide, regia di Luca Ronconi (Piccolo Teatro-Centro Teatrale Bresciano-Teatro degli Incamminati, 2018). Ha avuto esperienze formative in tutta Europa, esplorando stili diversi e osservando da vicino luminari come Peter Stein.

LEAVE A REPLY