Terra Mater • Magic Carpets Italia #4

Progetto internazionale dedicato alle nuove visioni urbane, 10 giugno 2021 dalle 17:30 alle 20:00 | Nuovo Corviale, Roma

0
328

Latitudo Art Projects presenta Terra mater, edizione #4 del progetto internazionale MagiC Carpets Italia nato da un’idea di Benedetta Carpi De Resmini e co-finanziato dal Creative Europe Large Scale Programme, in programma giovedì 10 giugno dalle ore 17:30 al quartiere Corviale a Roma.

L’intero progetto MagiC Carpets convergerà, a novembre 2021, in MagiC Carpets Landed, una grande mostra curata da Carpi De Resmini che riunirà gli artisti delle quattro edizioni di MagiC Carpets in Lituania, a Kaunas, Capitale Europea della Cultura 2022.

Le artiste quest’anno sono Guendalina Salini (Roma) e Yaryna Shumska (Lviv, Ucraina) invitate dagli organizzatori a interpretare lo spazio, la quotidianità di un’area urbana tanto complessa quanto ricca di stimoli.

Il risultato del lavoro delle due artiste sarà mostrato nel corso della manifestazione Terra mater che il 10 giugno movimenterà il Serpentone con performance, installazioni e interventi musicali diffusi nelle sei tappe di una passeggiata sonora condotta da Guendalina Salini. L’artista fornirà al pubblico una traccia audio -realizzata con l’audio producer Marco Stefanelli, la violinista Giulia Anita Bari e il sassofonista Federico Pascucci- che accompagnerà il pubblico nell’escursione urbana tra le varie tappe animate da diversi artisti e musicisti attivi a Corviale, tra cui Monica Melani, Mirko Ceccaroli e Filuccio Risoli, Matteo Fella e Fabrizio De Sibii.

Al termine del percorso i partecipanti si raccoglieranno al Teatro Corviale, spazio disegnato come un anfiteatro urbano che ospiterà la performance finale realizzata da Yaryna Shumska con un collettivo femminile del quartiere: terra e germogli di piante aromatiche saranno gli elementi di questa azione performativa che vuole richiamare temi quali fertilità e rigenerazione, legati alla dea Cerere, il cui culto è stato praticato nell’antichità proprio nelle aree del Municipio XI.

Alla fertilità sarà dedicata anche l’installazione dell’artista spagnola María Ángeles Vila Tortosa, che sarà realizzata con le opere prodotte durante i laboratori con la collaborazione degli abitanti del quartiere, e allestita nell’Anfiteatro.

In armonia con lo spirito di MagiC Carpets, nelle settimane di preparazione del progetto le artiste hanno coinvolto i residenti di Corviale in diversi laboratori, lavorando assieme sul tema della “Madre Terra” allo scopo di lasciare emergere la creatività̀ individuale e collettiva. I residenti che hanno accolto l’invito delle artiste hanno così collaborato attivamente, in un autentico processo di co-creazione, alla realizzazione di tutte le attività che andranno in scena in questa edizione.

Collaborazione indispensabile, ancor di più quest’anno, quella di tanti altri artisti e di alcune associazioni, quali Laboratorio di Città Corviale, Laborintus e Mitreo Iside tutte presenti e attive nel quartiere, e di CAP-Cities Art Projects che ha collaborato attivamente fin dalla realizzazione dei laboratori.

MagiC Carpets è nato nel 2018 con l’obiettivo di favorire la visibilità degli artisti emergenti in tutta la rete europea, coinvolgendo un pubblico giovane e rendendolo attivamente partecipe, nel peculiare contesto socio-culturale di una città come Roma.

GLI ORGANIZZATORI

Latitudo Art Projects promuove la cultura a 360°, con uno sguardo puntato al futuro e all’internazionalità,̀ dando voce ai giovani talenti e incoraggiandoli nella scoperta dell’arte, mettendoli in dialogo con i maestri del passato. Latitudo impiega un approccio creativo, partecipativo e multidisciplinare al fine di sviluppare progetti ed esperienze che siano sostenibili e realizzabili, nell’arte, nell’architettura e in diversi altri settori. Per ogni anno di MagiC Carpets, Latitudo pubblica un volume al cui interno inserisce due testi critici e le interviste agli artisti italiani, invitati dai partner stranieri a compiere un programma di residenza. Alla fine dei quattro anni, sarà̀ presentato un cofanetto contenente tutte le pubblicazioni delle mostre di MagiC Carpets Italia.

Creative Europe Large Scale è il programma creato dalla Commissione Europea per il sostegno ai settori della cultura e dell’audiovisivo.

Partner di Latitudo per Magic Carpets sono la Biennale di Kaunas (Lituania), capofila del progetto e leading partner, e ZKU/KUNSTrePUBLIC (Germania), Folkestone Fringe (Regno Unito), New Theatre Institute of Latvia (Lettonia), LAB 852 (Croazia), la Biennale di Praga (Repubblica Ceca), EVA International–Ireland’s Biennial (Irlanda), META Cultural Foundation (Romania), Ideias Emergentes (Portogallo), Novo Kulturno Naselje (Serbia), Openspace.Innsbruck (Austria), Jam Factory (Ucraina), Tbilisi Photo Festival (Georgia), Trempolino (Francia).

LE ARTISTE E LE COLLABORAZIONI

Guendalina Salini vive e lavora a Roma. Dopo essersi laureata in Storia dell’Arte all’Università La Sapienza di Roma, ha vissuto a Londra dove ha completato la sua formazione artistica. Nel suo lavoro Guendalina indaga l’agire umano nella sua quotidianità, l’identità individuale e collettiva. Lavora con materiali eterogenei semplici, fragili, effimeri, naturali, proiettando il suo sguardo sempre al di là delle apparenze. L’artista si sofferma sui non protagonisti della storia, indagando il punto da cui la narrazione ha inizio alla ricerca di possibili nuovi valori attraverso installazioni, video e performance.

Durante la residenza di MC#4 Salini ha dato vita a diversi laboratori didattico-creativi, sonori e di disegno, organizzati per e con la comunità di Corviale. L’artista romana, insieme a tecnici e musicisti, ha individuato e selezionato i suoni che animano il quartiere e che andranno a comporre sei tracce audio, parti integranti della passeggiata sonora del 10 giugno.

Yaryna Shumska è nata a Lviv in Ucraina, è artista, performer e insegnante. Dopo essersi laureata presso la Lviv Nation Academy of Arts ha realizzato diversi progetti e residenze artistiche in Ucraina e all’estero. Esplora i cambiamenti provocati dall’interagire dell’individuo con luoghi e situazioni, la dicotomia e l’ambiguità del reale. I temi da lei affrontati sono principalmente legati ai luoghi e alle memorie di oggetti, di persone e delle loro storie invisibili.

Per la residenza di MC#4 Shumska ha condotto un laboratorio creativo esperienziale per conoscere, assieme alla comunità, il quartiere.

María Ángeles Vila Tortosa è un’artista multidisciplinare, vive e lavora a Roma e Valencia. Lavora su temi fortemente legati al mondo femminile prevalentemente attraverso la tecnica dell’incisione. Dal 2009 forma insieme a Alicia Herrero il gruppo artistico Las Mitocondria. Nel corso del laboratorio organizzato per MC#4, assieme a un gruppo di residenti, ha stampato piante rappresentative della fertilità, maschile e femminile, su lenzuola, parte della scenografia al Teatro Corviale, in cui si svolgerà la parte finale della manifestazione.

LEAVE A REPLY