Terramara in Jazz

Il 20 e 27 giugno e l'11 luglio, Parco della Terramare, Modena

0
430

Tre appuntamenti nella suggestiva cornice del parco Archeologico di Montale, per ascoltare la musica in un contesto insolito e particolare; il Parco della Terramare ricostruisce, infatti, in un modo esemplare ed accurato, la vita dell’uomo preistorico. In un ampio spazio immerso nel verde della pianura, si potrà attendere il sorgere del sole accompagnati dalle note del Duo Ballestrieo-Succi e del loro Roots, progetto sonoro interessante ed originale, pubblicato all’inizio del 2017 dall’etichetta Velut Luna. In questo progetto ognuno dei due strumenti può essere cantante o bassista, creare linee melodiche oppure riffs, ritmo e armonia, per dar vita ad un intenso dialogo che fonde scrittura, improvvisazione jazzistica e contrappunto. Una profonda ricerca timbrica permette al duo di spaziare con omogeneità da composizioni originali fino a cover dei Radiohead e Nick Cave..

La rassegna vede altri due appuntamenti in serata più precisamente alle 18,30 il primo con la proposta dei Lo Greco Bross, e Antonio Zambrini al pianoforte e un ospite speciale Enrico Rava. “The Man with the Horn” titolo dell’esibizione ci rimanda un celebre album di Miles Davis, citazione non affatto casuale. Il concerto dei fratelli Lo Greco (o meglio dei Lo Greco Bros) è infatti un tributo al insuperabile trombettista. È quindi particolarmente significativa la presenza in prima linea di Enrico Rava, che dall’alto dei suoi ottant’anni è il jazzista italiano più conosciuto all’estero, grazie alel sue collaborazioni internazionali con Gato Barbieri, Lee KonitzPat MethenyMichel PetruccianiJohn Abercrombie etc. Il programma musicale dei Lo Greco allarga lo sguardo da Davis al bop in generale, concedendosi anche qualche fuga verso il jazz del Nord Europa (quello di stampo ECM, da Tomasz Stańko a Kenny Wheeler): risulta così ancor più pregnante la presenza di Rava, che con questi artisti ha condiviso varie esperienze.

Chiude la rassegna, sempre alle 18,30 l’esibizione del Guitar Trio che gli appassionati hanno già avuto modo di conoscere con il concerto in streaming a fine dicembre. Sandro Gibellini, musicista di grandissima esperienza ha militato per anni nell’orchestra della RAI, vanta collaborazioni con grandi nomi del Jazz quali: Pietro Tonolo, Marco Tamburini, Roberto Rossi, Mauro Negri, solo per citarne alcuni, nel campo della musica leggera ha suonato con Bruno Lauzi, Fabio Concato e Mina. Giancarlo Bianchetti è stato il chitarrista di Vinicio Caposella dal 1995 al 2004, ma in realtà è un musicista sopraffino, di spessore, intelligente e fuori dagli schemi. Completa il trio Marco Bovi che ha partecipato a parecchi tour con artisti di altissimo livello tra cui Tony Scott Jimmy Owens, e Joy Garrison.

Raccomandiamo a tutti i partecipanti di portare una coperta o un cuscino per accomodarsi nel prato e avere così modo di rilassarsi tra le note che si levano accanto strutture che sono state la culla della nostra civiltà e della nostra cultura, dando un tocco veramente magico ed originale ai concerti. Per chi fosse interessato potrà anche avere occasione di visitare il parco. Siamo molto orgogliosi di questa proposta che riesce finalmente ad unire due aspetti della cultura: quello storico e musicale, riuscendo così a generare emozioni e spettacolo in modo originale ed inaspettato.

Prenotazioni e info: 0544 405666 – info@jazznetwork.it

20 giugno concerto all’alba per la Festa della Musica – “ROOTS”

Pietro Ballestrero Chitarra classica e Achille Succi Clarinetto Basso. ingresso ore 5 del mattino, inizio concerto ore 5,30 del mattino

27 giugno LO GRECO BROSS FEAT Enrico Rava in collaborazione con Crossroads

Enrico Rava Tromba e flicorno Enzo Lo Greco (contrabbasso),  Gianni Lo greco (batteria) Antonio Zambrini batteria. Ore 18,30 – Ingresso Euro 15

11 luglio Guitar Trio Sandro Gibellini , Marco Bovi, Giancarlo Bianchetti chitarra  Ingresso gratuito su prenotazione ore 18,30

LEAVE A REPLY