Trickster-p

Dal 3 al 6 giugno alla Triennale Milano

248

creazione: Trickster-p / ideazione, realizzazione: Cristina Galbiati e Ilija Luginbühl / dramaturg: Simona Gonella / collaborazione artistica: Yves Regenass / spazio sonoro: Zeno Gabaglio / editing, mixing: Lara Persia – Lemura Recording Studio / graphic design: Studio CCRZ / assistenza e illustrazioni: Arianna Bianconi / produzione: Trickster-p, LAC Lugano Arte e Cultura / co-produzione: FOG Triennale Milano Performing Arts, far° Nyon, Theater Chur, ROXY Birsfelden, TAK Theater Liechtenstein, BLICKWECHSEL – Festival am Puppentheater Magdeburg / con il sostegno di: Pro Helvetia – Fondazione svizzera per la cultura, DECS Repubblica e Cantone Ticino – Fondo Swisslos, Municipio di Novazzano, Fachausschuss Tanz & Theater BS / BL, Kulturförderung Kanton Graubünden – Swisslos, Percento culturale Migros, Fonds culturel de la Société Suisse des Auteurs (SSA), Landis & Gyr Stiftung, Stiftung Dr. Valentin Malamoud, Schweizerische Stiftung für den Doron Preis, Boner Stiftung für Kunst und Kultur, Fondazione Winterhalter, Anny Casty-Sprecher Stiftung

spettacolo inserito nell’abbonamento Invito a Teatro

durata 60’

—–

Oggetto affascinante e misterioso, il libro ha in sé una natura quasi magica: un susseguirsi apparentemente semplice di fogli, cuciti insieme in forma di volume, possiede infatti la proprietà unica di aprire finestre su altri mondi, trasformandosi in una capsula che consente di viaggiare nel tempo e nello spazio. Questa considerazione è il punto di partenza per l’elaborazione del dispositivo di Book is a book is a book: dopo aver investigato l’utilizzo dello spazio scenico in diverse possibili declinazioni, Trickster-p (oggi formazione di punta della ricerca in Svizzera) si domanda qui se l’oggetto libro possa diventare esso stesso uno spazio da esplorare e lo mette al centro di questo nuovo progetto. Cristina Galbiati e Ilija Luginbühl concepiscono così una performance in cui lo spettatore, munito di auricolari, si muove tra le pagine in un percorso che lo conduce in un vero e proprio viaggio fatto di immagini, parole, suoni e lo invita a vivere un’esperienza profondamente immaginifica attraverso un approccio inedito e inaspettato.

Il libro dunque, o meglio IL libro inedito creato appositamente per Book is a book is a book, è un luogo dove si viaggia nella mente e con la mente, un oggetto che crea connessioni tra tempo, spazio, sogno e memoria, un’esperienza che consente di proiettarsi altrove e di dilatare la sfera percettiva. Esplorare il libro in sincrono con l’audio, immergersi nelle atmosfere sonore che crea, mentre intorno lo spazio reale muta e si fa più scuro o più chiaro, diventano quindi azioni uniche che ci connettono da vicino con quei momenti, sempre più rari, in cui spazio e tempo si dilatano e la nostra mente si concede al piacere dell’immaginazione.

In un momento storico che pare privilegiare i grandi eventi e i grandi numeri, Trickster-p reitera così alcuni tratti distintivi della sua poetica, rivendicando la convinzione che l’incontro con la proposta artistica debba essere innanzitutto immersivo e personale.

Trickster-p, progetto artistico nato dall’incontro di Cristina Galbiati e Ilija Luginbühl, è una delle più importanti realtà svizzera nel campo delle performing arts. La compagnia ha sviluppato una ricerca artistica originale, che si muove in un territorio di confine tra diversi linguaggi. Fra le sue opere, che comprendono performance, installazioni audio e video, ricordiamo Indizi d’umanità (2005), Ghirigori per il lupo nero (2005 –2006), Come una preghiera (2007), .h.g. (2009), B (2012), Sights (2014), Twilight, coreografia per la luce che muore (2016) e Nettles (2018), coprodotto da FOG e inserito nel programma della prima edizione del festival. Trickster-p ha partecipato a diverse residenze tematiche quali Re-position your practice (2017) presso Arc Artist Residency, Romainmotier (CH) e dal 2009 al 2015 ha preso parte a numerose Residenze in India e in Cina nell’ambito del progetto Artist in residence promosso da Pro Helvetia. Nel 2015 ha vinto il premio della giuria all’Augenauf! Festival di Winterthur (Zurigo) e nel 2017 è stato insignito del prestigioso Premio Svizzero del teatro.

trickster-p.ch

———–

INFO

Prezzi

16 euro (intero) – 11 euro (under 30/over 65/gruppi) – 8 euro (studenti)
disponibilità limitata
la performance è fruibile in italiano e in inglese (la preferenza l’inglese va segnalata via mail a biglietteria@triennale.org dopo l’acquisto del biglietto)

——

Biglietteria

T. 02 72434258

e-mail biglietteria@triennale.org

I biglietti si possono acquistare sui siti www.triennale.org e www.vivaticket.com oppure presso i punti vendita Vivaticket e la biglietteria di Triennale Milano.

Nei giorni di programmazione la biglietteria resta aperta fino all’inizio dello spettacolo.

——–

Abbonamenti

FOG 1+1=3

Comprende 3 spettacoli a scelta tra quelli a Tariffa 1, Tariffa 2 e Tariffa 3.

40 euro: intero

30 euro: ridotto under 30/over 65

21 euro: ridotto studenti

Gli abbonamenti sono nominativi e non cedibili.

———–

web triennale.org

facebook triennalemilanoteatro

Instagram triennale teatro

Triennale Milano

viale Alemagna 6

20121 Milano

T. +39 02 724341

triennale.org