A Este il Libro è “immaginato”

0
387

Dal 7 al 29 luglio
IL LIBRO IMMAGINATO
A ESTE SCRITTORI, SCRITTRICI E MULTIVISIONI

Libri, autori e autrici in una cornice da sogno. Pagine che prendono il volo diventano immagini, colori, musica, brevi film con le multivisioni di Francesco Lopergolo.

La rassegna letteraria “Il libro Immaginato” a Este torna a stupire e emozionare con quattro appuntamenti al Chiostro di San Francesco (ex Vescovile) di Este (PD).

Incontri letterari e viaggi nella magia delle immagini, curati dalla direzione artistica di Giancarlo Marinelli, con le spettacolari multivisioni di Francesco Lopergolo, per raccontare le storie dei romanzi anche attraverso suggestioni di note e colori.

Riconquistiamo i nostri sogni, è lo slogan di questa edizione e anche il titolo del video di presentazione creato da Francesco Lopergolo – sottolinea Giancarlo Marinelli -. Una frase che spinge a raccontare tutto quello che abbiamo sognato in questo lungo, difficile momento, tra lockdown e pandemia. È il momento di tornare a sognare e cercare di realizzare i sogni. Quattro libri, due voci maschili e due voci femminili che rappresentano il meglio della narrativa contemporanea, ci condurranno tra storia, sogni, passato e futuro”.

Dal 7 al 29 luglio a Este, gli ospiti di questa stagione letteraria sono Federico Rampini, Mario Andreose, Ilaria Tuti, Mariapia Veladiano.

Gli appuntamenti di “Il libro immaginato” fanno parte del circuito regionale “Il Veneto che legge”, sono a cura di Antonio Zaglia per Libreria Gregoriana Estense. La rassegna è organizzata e finanziata dal Comune di Este nell’ambito degli eventi “Incontri d’Estate a Este 2021”.

Ingresso libero
In caso di maltempo gli eventi si terranno al Cinema Teatro Farinelli

Per informazioni
Libreria Gregoriana Estense
0429 3511

I PROTAGONISTI

Mercoledì 07 luglio
“I cantieri della storia” (Mondadori) di Federico Rampin

Ripartire, ricostruire, rinascere: siamo capaci di farlo. Civiltà intere sono sopravvissute a eventi terribili. Dopo ogni guerra c’è una ricostruzione. Dopo ogni depressione arriva un’età dell’ottimismo e del progresso.

Giovedì 15 luglio
“Voglia di libri” (La nave di Teseo) di Mario Andreose

Con piglio narrativo, vagabondaggi tra editoria e letteratura, trattando il tema del declino di imperi editoriali in contrasto con il nascere di nuove realtà, rivedendo i grandi della letteratura come Joyce, T.S. Eliot, Warburg, Moravia, Sciascia, Eco, Lévi-Strauss, Tondelli e Woody Allen.

Giovedì 22 luglio
“Figlia della cenere” (Longanesi) di Ilaria Tuti

Il caso editoriale degli ultimi anni sono i thriller della giovane autrice Ilaria Tuti, che ha creato un personaggio iconico e indimenticabile, la commissaria Teresa Battaglia, anziana e ammalata, ma imbattibile nel risolvere misteri e condurre indagini. Torna in questo romanzo la commissaria Teresa Battaglia, in una storia avvincente intrisa di spietatezza e compassione, di crudeltà e lealtà, di menzogna e gentilezza. L’indagine più pericolosa per Teresa, il caso che segna la fine di un’epoca.

Giovedì 29 luglio
“Adesso che sei qui” (Guanda) di Mariapia Veladiano

Un racconto di affetti familiari e di donne che fanno la differenza, rivoluzionano schemi e, unite, trasformano anche una tragedia in un’età della vita che si può affrontare anche con serenità e ottimismo. Zia Camilla presenta le prime avvisaglie di Alzheimer e Andreina, sua nipote, l’assiste affettuosamente e sperimenta un nuovo progetto rivoluzionario per i malati di Alzheimer. Intanto racconta in prima persona il presente e il passato delle loro vite. Una narrazione viva, energica, per fronteggiare il «signor Alzheimer», senza perdere mai l’allegria.

LEAVE A REPLY