Caritas Bagno a Ripoli, “l’espresso è servito”

0
259

Diamo spazio alla buona notizia dell’accordo fra la Caritas di Bagno a Ripoli (FI) ed una delle più importanti aziende del nostro territorio, La Marzocco Spa
La Marzocco è nota nel mondo per la sua capacità di costruire macchine per espresso meravigliose, fabbricate in modo artigianale e sviluppate tecnicamente al punto da diventare nuovi standard del settore. La ricerca dell’innovazione, vero “mantra” di questa azienda, pervade ogni sua attività. Non c’è quindi da stupirsi che da tempo La Marzocco si distingua per la grande attenzione alla sostenibilità ed al rispetto delle persone e dell’ambiente: dall’utilizzo di veicoli elettrici per le consegne alla produzione di energia elettrica tramite fotovoltaico che copre fino al 100% dell’intero fabbisogno aziendale, tutta la filiera produttiva mette al centro le persone, offrendo ai lavoratori un ambiente di estremo confort in piena sicurezza.
La solida cultura aziendale e lo stretto legame con la sua eredità storica incoraggiano costantemente la ricerca della qualità, dell’eccellenza e dell’innovazione attraverso un ambiente dall’atmosfera familiare che è al contempo espressione dei valori aziendali.
La produzione di macchine ed accessori, dedicati al caffè nelle sue varie forme, passa attraverso una serie di controlli di qualità strettissimi che portano ad effettuare collaudi in ogni condizione di utilizzo. Non si sottraggono a queste regole i macinini di caffè, che prima di essere immessi sul mercato vengono testati e collaudati macinando circa 5/10 kg di caffè per ciascuno, per verificare il loro corretto e preciso funzionamento.
Questa procedura standard, necessaria per assicurare la qualità dei prodotti, porta a produrre circa 100 kg. di caffè macinato alla settimana : un prezioso carico dall’aroma inconfondibile che sarebbe un vero peccato se andasse perduto!
Giunge in soccorso l’ennesima idea innovativa del brillante Massimo Battaglia agronomo (Research Leader dell’Accademia del Caffè Espresso) e curatore di progetti come la Serra del Caffè presso la stessa Accademia: affinchè nulla vada sprecato, meno che mai un prodotto così particolare e caro agli italiani come il caffè, Massimo Battaglia ha organizzato l’accordo con la Caritas che permette di recuperare il caffè macinato e di confezionarlo per la successiva distribuzione alle famiglie bisognose del nostro territorio: circa 150 famiglie, per una stima di circa 600 persone, che troveranno da oggi nel loro pacco spesa anche una bella confezione di ottimo caffè.
Con La Marzocco, quindi, l’espresso è servito: un piccolo conforto mattutino per chi lo riceverà, un gesto di cura ed attenzione denso di significato.
Marco Orangi

LEAVE A REPLY