CortinAteatro: per i più piccoli c’è “Pierino e il lupo”

La favola musicale op.67 di Sergej Procof’ev, martedì 27 luglio tra i boschi di Fiames, con il quintetto Fiati dell’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta

239

CortinAteatro, la stagione concertistica e teatrale ampezzana coorganizzata dal Comune di e Cortina d’Ampezzo e dall’associazione Musincantus con la collaborazione del Teatro Stabile del Veneto, dedica il terzo appuntamento al pubblico più giovane: per bambini e ragazzi, in collaborazione con il Parco delle regole d’Ampezzo, martedì 27 luglio ritrovo alle 9.10 sulla Strada statale direzione Dobbiaco – casa cantoniera località Podestagno, per raggiungere poi i boschi di Fiames e assistere alla favola musicale op.67 di Sergej Procof’ev Pierino e il lupo, con il quintetto Fiati dell’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta.

Pierino e il lupo, scritta nel 1936 dal compositore russo, un vero e proprio capolavoro per l’infanzia che rientra in un ciclo di opere per i più piccoli, che si avvale sia del linguaggio narrativo e sia di quello musicale. La storia richiama i racconti tradizionali russi, dove gli animali agiscono in modo simile agli esseri umani. I ritratti musicali sono divertenti e acuti e si basano ognuno su un leitmotiv, brevi melodie che sottolineano i movimenti di ogni personaggio, avendo come riferimento uno strumento musicale di volta in volta diverso. I trilli e gli svolazzamenti dell’uccellino sono espressi dal flauto, l’andamento lento e goffo dell’anatra dall’oboe, il carattere indolente del gatto dal timbro vellutato del clarinetto, la voce profonda del nonno dal registro del fagotto, l’ululato spaventoso del lupo dai tre corni, l’incedere saltellante di Pierino da tutta la famiglia degli archi, l’arrivo dei cacciatori dai legni e gli spari dei fucili dai timpani e dalla grancassa.

Merenda e pranzo al sacco, costo a persona euro 10,00 (da pagare al momento della partenza). Il rientro è previsto alle 15.15 al Bar Fiames.

Info e prenotazioni: Regole d’Ampezzo c/o Museo Mario Rimoldi, tel. 0436 2206

Gli appuntamenti successivi. CortinAteatro proseguirà sabato 31 luglio, quando, alle 20.45, si tornerà all’Alexander Girardi Hall per il primo appuntamento della stagione con il teatro, con La bisbetica domata, una proposta del Teatro Stabile del Veneto in coproduzione con Teatro Bresci, testo di William Shakespeare e adattamento di Andrea Pennacchi, con la regia Silvia Paoli.

I biglietti sono in vendita su Vivaticket.com, all’Infopoint e alla Cooperativa di Cortina.

Info: musincantus.it