Giovani Solisti internazionali con la Britten Youth String Orchestra

0
214

Lunedì 12 luglio 2021, alle ore 21.00, le Terme Tettuccio di Montecatini saranno il palcoscenico dell’esibizione della Britten Youth String Orchestra, formazione sinfonica olandese, diretta da Loes Visser, ospite del XXII Festival Internazionale delle Orchestre Giovanili.

Fondata nel 2007, l’Orchestra è strettamente legata al Conservatorio di ArtEZ dei Paesi Bassi ed è, da sempre, un punto di riferimento per i giovani muscisiti olandesi, riconosciuta tale anche dalla famiglia reale d’Olanda. Vincitrice ed ospite dei più prestigiosi premi, concorsi e festivals nazionali internazionali in Francia, Spagna, Austria, Italia, Loes Visser condurrà la Britten Youth String Orchestra in un trascinante programma che dal vecchio arriverà al nuovo continente, avvalendosi della preziosa partecipazione di due giovani solisti internazionali: Valentine Blangé al violino, finalista del Netherlands Violin Competition 2020, e Stacik Ploeg al violoncello, vincitore del Britten Cello Competition 2021.

Apre il programma della serata la Sonatina op. 100 in Sol Maggiore di Antonin Dvoák, arrangiata per orchestra d’archi da Claus-Dieter Ludwig, composta dal maestro boemo nel 1893 a New York, e considerata una perfetta fusione dei ritmi della tradizionale musica ceca con i canti degli indiani nativi d’America.

Stacik Pleog eseguirà, poi, l’Andantino dalla Suite op. 16 del compositore francese Camille Saint-Saëns, per omaggiare il centenario della sua morte.

Dalla Francia all’Italia con il Concerto per archi di Nino Rota, una delle nostre più note personalità della storia della musica per film, Premio Oscar nel 1975 per la colonna sonora del Padrino, David di Donatello nel 1977 per Casanova di Federico Fellini.

Torniamo, poi, in area balcanica con l’esecuzione delle note Danze popolari rumene di Béla Bartoók, una suite di sei brani composita nel 1915 dal maestro ungherese, basata su musiche originarie della Transilvania: Jocul cu bătu [La danza con il bastone], Brâul [La cintura], Topogò Pe Loc [Sul posto], Buciumeana [La danza del corno di montagna], Poarga Românească [Polka rumena] e Măruntel [Minuzia].

Chiudono il programma due brani per violino solista e orchestra: Melody in La minore di Miroslav Shoryk, compositore ucraino recentemente scomparso, e Violentango del compositore italo-argentino Astor Piazzolla, nell’arrangiamento per violino e orchestra di Kjell Hählen. Violino solista: Valentina Blangé.

Il concerto sarà bissato Martedì 13 luglio 2021, alle ore 20.30, nella Loggia dei Lanzi, in Piazza della Signoria, a Firenze.

Ingresso libero e gratuito per entrambe le esibizioni.

LEAVE A REPLY