Il bonsai ha i rami corti

Mercoledì 14 luglio, in prima assoluta a Trieste, Giuseppe Nicodemo e Serena Ferraiuolo raccontano la lentezza del lockdown

0
273

Mercoledì 14 luglio per la sesta edizione di FESTIL_Festival estivo del Litorale, l’unico festival di prosa del Friuli Venezia Giulia riconosciuto e sostenuto dal MiC, diretto da Alessandro Gilleri, Tommaso Tuzzoli, e Katja Pegan, va in scena in prima assoluta al Teatro dei Fabbri di Trieste alle 21.00Il bonsai ha i rami corti, ideato e scritto da Giuseppe Nicodemo/Serena Ferraiuolo, una produzione Il Dramma Italiano del TNC IVAN DE ZAJC di Fiume.

Serena Ferraiuolo, diretta da Giuseppe Nicodemo, dà voce e corpo a un evocativo personaggio, Stefania Laganini, che nasce in quarantena, nel salotto di casa, tra angosce e risate. «Serena ed io ci siamo detti: “Non è una vacanza, siamo costretti a casa per una pandemia! Che fare!?” – scrive Giuseppe NicodemoCosì abbiamo unito idee, desideri, passioni, film e personaggi che ci piacciono ed è nata Stefania con il suo mondo, “laganini”, cioè tranquillamente, pian piano, senza stress: un regalo per il teatro, per noi stessi e per il nostro pubblico».

Stefania è una donna divertente e piena di vitalità: sta a casa, cura il suo bonsai, registra tutorial, fa a maglia, adora il fitness, bei vecchi film e i vodka martini.
In una mattina uguale a tante altre, la sua amica Rosalba le dà tanti consigli utili e anche Alexia, l’intelligenza artificiale, le fa compagnia. Ma qualcosa, forse una canzone speciale, rompe l’equilibrio che aveva trovato e racconta senza freni al bonsai e a noi la sua vera storia. Con un sorriso a volte sguaiato e a volte amaro, Stefania ci mostra cosa si cela dietro a tutorial apparentemente inutili o dietro all’alcol, mentre guarda Marlon Brando ne Un tram che si chiama desiderio e Sophia Loren ne La baia di Napoli, Liza Minnelli in Cabaret o Liv Ullman in Scene da un matrimonio o ascolta Le colline sono in fiore di Wilma Goich. 

«Stefania Laganini – scrivono infine gli autoricon le sue fragilità, il suo coraggio e le sue manie, ci ha aiutato a sopravvivere in questo periodo, costretti lontano dalle nostre famiglie e dal nostro pubblico. Ci ha tenuto vivi come artisti e come esseri umani. Ci ha fatto capire che, ogni tanto, ci sentiamo tutti come Stefania: una Penelope contemporanea che, con ironia e disicanto, continua a fare e disfare la sua maglia e la sua vita».

mercoledì 14 luglio, ore 21.00 | Trieste, Teatro dei Fabbri 

Il bonsai ha i rami corti

idea e testo Giuseppe Nicodemo / Serena Ferraiuolo

regia Giuseppe Nicodemo

con Serena Ferraiuolo 

produzione Il Dramma Italiano del TNC IVAN DE ZAJC di Fiume

prima assoluta 

Per maggiori informazioni, aggiornamenti e biglietteria: www.festivalestivodelitorale.com

Per gli appuntamenti a Udine visita anche il sito www.cssudine.it

Per gli appuntamenti a Trieste
Prevendita TicketPoint Corso Italia Corso Italia, 6/c – Trieste

Vendita online biglietteria.ticketpoint-trieste.it

LEAVE A REPLY