La donna volubile

L'opera di Carlo Goldoni venerdì 30 luglio ore 21.30 all'Anfiteatro Fonte Mazzola, Peccioli

169

di Carlo Goldoni

regia Marco Giorgetti

aiuto regia Raffaello Gaggio

Produzione Fondazione Teatro della Toscana

Oltrarno – Scuola di formazione del mestiere dell’attore, diretta da Pierfrancesco Favino

La Lingua Italiana, i Giovani, l’Europa, i Classici: Marco Giorgetti dirige le attrici e gli attori della Scuola L’Oltrarno diretta da Pierfrancesco Favino ne La donna volubile di Carlo Goldoni. Un dialogo tra presente e passato, per comprendere meglio le nostre radici e poter lavorare sul futuro, uno studio irresistibile di caratteri umani, viventi, flessibili.

La donna volubile di Carlo Goldoni debuttò esattamente 270 anni fa, nel 1751. “La continua mutazione delle mode, dalle voglie, dei divertimenti può fornir – ha detto Goldoni – materie di ridicolezze, ma per rendere la donna volubile un soggetto veramente da commedia, bisogna che ne somministrino il ridicolo i capricci dell’animo. Una donna poco fa amante, che un’ora dopo non vuol più amore, e che nel tempo stesso in cui spaccia massime rigide, si accende d’una passione del tutto contraria alla sua maniera di pensare, ecco il personaggio comico”.

Venerdì 30 luglio 2021 ore 21.30 | Peccioli – Anfiteatro Fonte Mazzola

La donna volubile

Ingresso gratuito fino a esaurimento posti

Per maggiori informazioni clicca qui

Per informazioni

tel. 0587 672158 – 0587 936423

info@fondarte.peccioli.net

www.fondarte.peccioli.net