Un cestello di stelle… diffuse in città

Stagione estiva 2021 del Teatro di Cestello

0
361

Accompagnata dai migliori auspici dell’Assessore alla Cultura del Comune di Firenze, Tommaso Sacchi, prende il via una nuova vera stagione per il Teatro di Cestello, il primo cartellone ufficiale dopo il lungo lock down, inserito nel più vasto programma dell’Estate Fiorentina. Insieme all’Assessore a illustrarne gli appuntamenti sono stati il direttore artistico Marcello Ancillotti e l’attore e regista Marco Predieri, suo collaboratore alla programmazione.

Un Cestello di Stelle”… Il Teatro di San Frediano torna al suo pubblico con una serie di titoli “in esterna”, ossia in scena in spazi aperti della città, per tornare in sala a settembre prossimo. Il calendario si svolgerà prevalentemente presso il Parco d’Arte Pazzagli, a Rovezzano, e sul palco all’aperto del teatro della Limonaia di Villa Strozzi.

Produzioni proprie, ospitalità di prestigio nazionale e il ritorno del Mindie, il festival del musical indipendente, sono l’ossatura del cartellone che prende il via con una produzione del Teatro di Cestello il 15 e 16 luglio, “Pinocchio” per la regia di Angela Tozzi itinerante nel parco d’Arte Pazzagli. Sempre qui il 21 luglio andrà in scena uno spettacolo omaggio al grande Franco Califano, “Cè sempre … una ragione di più” scritto e interpretato da due big della scena Marco Simeoli e Francesca Nunzi e al pianoforte Andrea Bianchi, già pianista di Gigi Proietti. Il 29 luglio la scena passa a Donatella Alamprese e al suo ensemble per un suggestivo viaggio nella musica e nella vita di Astor Piazzolla, nel suo centenario: “Buenos Aires … Parigi … New York”. Mercoledì 4 agosto arriva Marco Cavallaro con il suo one man show “Alive and Kicking – vivo e vegeto”. La stagione si trasferisce poi alla Limonaia di Villa Strozzi con tre appuntamenti tra musical e prosa. Il primo, sabato 7 agosto, con “Onehand Jack” di Stefano Benni con Rosario Campisi ed Elena Talenti, quindi sullo stesso palco domenica 8 salirà il Trio Vocale “Le Signorine” con “Un caffè con i cantautori”, concerto suonato e cantato dal vivo nel pieno stile retrò del celebre trio. Sabato 28 agosto protagonisti saranno Silvia Querci e Sandro Querci con “Mina vagante”, spettacolo tributo a Mina e alla tv in bianco e nero. A settembre, il 3, è fissato il debutto de “La Bella Fabbrica”, testo di Stefano Mezzani sui primi cento anni della storica fabbrica del Pignone, produzione del Teatro di Cestello con Rosario Campisi, Paolo Ciotti in location da definire. Mercoledì 15 settembre, in debutto al parco Pazzagli, “La Divina Commedia” di Venturino Camaiti per la regia di Marcello Ancillotti, nell’ambito delle celebrazioni dantesche. Sempre a settembre il 18 e 19 presso il Teatro di Cestello “A spasso per la Toscana” originale divertissement sulla nostra regione. Il programma si chiude sabato 25 e domenica 26 con “Il Costruttore di Valigie” di e con Marco Predieri per la regia e con la partecipazione di Francesca Nunzi.

Informazioni e prenotazioni 392.2669655.

LEAVE A REPLY