venerdì, Febbraio 23, 2024

Area Riservata

HomeMonologoL’arte della stand-up comedy e della procrastinazione

L’arte della stand-up comedy e della procrastinazione

Allo Spazio Kairòs di Torino Dario Benedetto debutta con “Confessioni psicolavabili”

Allo Spazio Kairòs di Torino va in scena il Torino Fringe Festival con un debutto atteso per l’ultima stand-up comedy di Dario Benedetto, affabolutore della prima ora, capace di intrattenere con monologhi comici e divertenti, ma anche profondi e strutturati migliaia di persona dalla sua comparsa sulle scena ad oggi.

Per il Fringe Festival l’autore e interprete torinese porta un nuovo testo elaborato in questo periodo di pandemia, lockdown, riaperture e incertezze, soprattutto per il mondo dello spettacolo dal vivo. Lo spazio all’aperto che accoglie la kermesse è gremito di un pubblico in attesa, nella fresca serata torinese di fine estate. Dario Benedetto appare sul palco come un folletto, con i suoi immancabili occhiali e maglietta peculiare, e cattura gli spettatori confessando fin da subito che quando è stato contattato dall’organizzazione non aveva alcuna idea di nuovo testo o spettacolo, ma la sua bocca ha pronunciato un fatidico sì, che lo ha costretto a scontrarsi con la sua proverbiale procrastinazione. È stata la madre dei suoi figli a dargli l’imbeccata per il nuovo lavoro: la confessione che lava la psiche, i pensieri inconfessabili, le paure. La bravura magistrale di Benedetto sta nel creare un assetto drammaturgico chiaro e definito e allo stesso nello scompaginarlo con maestria studiata, raccontando una storia che ne insegue un’altra per poi tornare, con abili archi drammaturgici, alla matrice iniziale. Il verbo è pronunciato con precisione e la presenza comica e dimessa, arresa e viva fanno di Benedetto un perfetto stand-up comedian, con la capacità impareggiabile di piazzare con ritmo, tempo e prosodia millimetrica la battuta che tira la rista e l’applauso. Un’ora di comicità, narrazione, riflessione e surreale gioia, con l’abilità straordinaria di Benedetto di tenere il pubblico sempre incollato alle sue costruzioni narrative, generando una sequela continua di risate e meraviglia. Da non perdere!

Visto il 9 settembre 2021.

———–

Confessioni psicolavabili

di e con Dario Benedetto

RELATED ARTICLES

Most Popular