Piazzolla & Friends, il tributo di Trani al suo celebre “figlio”

Piazzolla & Friends, il tributo di Trani al suo celebre “figlio”, Astor Piazzolla, a cento anni dalla nascita. Dal 22 al 25 settembre a Palazzo delle Arti Beltrani una polifonia di eventi internazionali, tra musica e teatro, dedicata al genio musicale

208

Molto più di un omaggio al rivoluzionario del tango nell’anno in cui si celebra in tutto il mondo il centenario dalla nascita di Astor Pantaléon Piazzolla (Mar del Plata, 11 marzo 1921 – Buenos Aires, 4 luglio 1992). È quello che assicurano gli organizzatori dell’Associazione InMovimento di Trani Claudia Vernice e Giuseppe Ragno. Dopo il successo dell’VIII edizione del Festival internazionale del tango Trani e del “1° Concorso Internazionale di Bandoneón e Musica d’ insieme “Astor Piazzolla – Città di Trani 2021”, infatti, la città in cui affondano le radici paterne di Astor Piazzolla si appresta a magnificare ancora un gigante del panorama artistico mondiale.

Molto più di un omaggio. Da un’idea di Giuseppe Ragno, che strizza l’occhio ai concerti memorabili di un altro grande della storia della musica come Pavarotti, che sapeva fondere sapientemente lirica e pop, nasce il“Piazzolla & Friends”, dal 22 al 25 settembre nell’elegante e nobile cornice del Palazzo delle Arti Beltrani, centro culturale polifunzionale della città di Trani. Una polifonia di eventi che si fregia dei patrocini di Regione Puglia, Teatro Pubblico Pugliese, Comune di Trani, Ambasciata argentina a Roma, Fundaciòn Astor Piazzolla, presieduta da Laura Escalada Piazzolla, ultima moglie di Astor. Un cartellone di pregio tra concerti e spettacoli teatrali per gli estimatori del grande genio argentino di origini italiane che parte già la prossima settimana ed è destinato a rimanere nella storia di Trani.

Quattro giorni interamente dedicati ad Astor Piazzolla, compositore di oltre 3.000 brani musicali che spaziano dal ‘nuevo tango’ al jazz e che hanno influenzato diverse correnti musicali. Un evento internazionale con artisti del calibro di Alessandro Quarta, Daniel Binelli, Polly Ferman, Victor Villena, Sabrina Condello e un gran finale di teatro danza: lo spettacolo “Sognando Piazzolla” con l’orchestra dei Tango Sonos ed i ballerini Giorgia Rossello e Vito Raffanelli, Valentina Guglielmi e Miky Padovano. Un evento di spessore per celebrare il Centenario Piazzolla.

“Piazzolla & Friends” vuole cementificare il legame forte che la perla dell’Adriatico ha con l’Argentina e con uno dei suoi figli più grandi, che è anche “figlio” di Trani. Proprio dalle sponde tranesi, infatti, partì alla volta di quella terra lontana il nonno pescatore del grande compositore e polistrumentista che ha rivoluzionato il tango. L’Argentina, si sa, è terra di rivoluzionari che diventano icone, e con Astor Piazzolla non è stata da meno: dal 2008 è intitolato a lui l’aeroporto di Mar del Plata, sua città d’origine, e nel 2013 Masso Sassorosso, cittadina toscana da dove proveniva la famiglia materna, gli ha dedicato una piazzetta, mentre a Trani, da cui provenivano i nonni di Astor, c’è Via Astor Piazzolla e a lui è dedicata anche la grancassa della Villa comunale.

Accogliente e generosa, l’Argentina dei primi del Novecento era il crocevia dei flussi migratori provenienti da svariate parti d’Europa e non solo, ed anche in questo caso il potere inclusivo della musica fu la chiave per trovare un punto d’incontro tra le differenti culture. Testimonianza storica di un Paese complesso, il tango affidava alla melodia temi esistenziali come il tempo, l’amore, la morte; testi malinconici esprimevano con rabbia la nostalgia e le speranze di genti diverse, emigranti, ma anche gauchos argentini che cercavano fortuna nei centri urbani. il tango è un simbolo, una bandiera, una “manera de vivir”.

Forse molti non avranno mai passeggiato per i barrios di Buenos Aires, forse non avranno mai messo piede in una milonga, né ammirato gli artisti di strada lungo el Caminito, ma se chiediamo di Astor Piazzolla, chiunque penserà al re del tango dalla fama straordinaria.

Eppure i puristi del genere, turbati dalle sue commistioni tra jazz e organi hammond, lo etichettarono come ‘el asesino del tango’; difficile da credere, se pensiamo che stiamo parlando dell’autore di Libertango, il brano che ha superato per fama quasi lo stesso ballo.

Per la storia del tango, quella di Astor Piazzolla e il suo bandoneón è stata una rivoluzione definitiva. Lo stesso Piazzolla portò la musica da tango nei teatri per ascoltarla, svincolandola dalle milonghe. Piazzolla & Friends promette tanti artisti di caratura internazionale, tutti legati a Piazzolla, a conclamare il movimento culturale che il Festival del tango Trani, considerato uno dei migliori festival in Italia, ha creato da più di 8 anni, avvincendo il popolo del tango e della sua musica in tutte le sue declinazioni.

Si parte già da mercoledì 22 settembre. A deliziare le nostre orecchie e le nostre anime sarà il Duo Daniel Binelli e Polly Ferman. Binelli è ampiamente acclamato come uno dei massimi esponenti della musica di Astor Piazzolla, avendo fatto parte, nel 1989, del “Sexteto Nuevo Tango” di Piazzolla, suonando come secondo bandoneon insieme ad Astor Piazzolla in uno degli ultimi tour mondiali del compianto maestro.La pianista Polly Ferman affascina il pubblico con eccezionali esecuzioni di opere di compositori latinoamericani, è riconosciuta dal Japan Times come “Ambasciatrice musicale delle Americhe”.

Il primo giorno del Piazzolla & Friends verrà anche premiato il vincitore più giovane del “1° Concorso Internazionale di Bandoneón e Musica d’ insieme “Astor Piazzolla – Città di Trani 2021”, a cui hanno partecipato musicisti da tutto il mondo, dalla Germania, Giappone, Cina, Repubblica Ceca, ecc…Al giovane musicista cinese Yizhuoran Yang andrà un riconoscimento speciale di 500 euro, un premio d’eccezione intitolato alla memoria di Vincenzo Soldano. A questi, cittadino tranese e grande sostenitore e promotore delle note di Astor Piazzolla, il merito di aver portato per la prima volta a Trani Laura Escalada Piazzolla, moglie di Astor.

Giovedì 23 settembre un altro duo straordinario: Sabrina Condello e Victor Ugo Villena, bandoneonista dei Gotan Project. Nato in Argentina nel 1979, Victor Villena ha iniziato a studiare il bandoneon all’età di 9 anni nella periferia di Buenos Aires. A 17 anni è stato eletto “bandonéoniste révélation” dall’Accademia Nazionale di Tango di Buenos Aires. Ha vinto il Premio per il miglior solista al Concorso Nazionale Argentina nel 1997. Nel 1999 ha lasciato l’Argentina per stabilirsi in Francia, Dal 2003 al 2007 ha fatto parte del tour mondiale dei Gotan Project, leggendario gruppo di musica elettronica. Sabrina Condello ha iniziato lo studio del violino all’età di sette anni presso l’Accademia di Musica Principe Ranieri III di Monaco, dove ha ottenuto il Premio Perfectionnement nella classe di Louis-Denis Ott. Nel 2019 forma un duo bandoneon-violino con il bandoneonista di fama internazionale Victor Hugo Villena. Insieme creano un repertorio originale mescolando tango, musica classica e contemporanea.

Venerdì 24 settembre il concerto dell’Alessandro Quarta Quintet ammalierà l’elegante Corte Davide Santorsola di Palazzo Beltrani, naturalmente vocata alla musica di qualità. Il virtuoso del violino Alessandro Quarta con il suo quintetto esibirà in una serata che sarà dedicata al grandissimo Maestro argentino nella città che gli ha dato “i natali”. In scaletta molti brani dell’album “Astor“, arrangiati dal celebre violinista “rock” Alessandro Quarta, acclamato dalla critica internazionale anche oltre oceano e definito “musical genius” dall’emittente televisiva CNN. Con il violino è capace di regalare emozioni indescrivibili. Quarta è un polistrumentista e compositore, ha scritto alcune musiche per film di Walt Disney. Divenuto uno dei più famosi violinisti al mondo, ha avuto la possibilità di collaborare con artisti del calibro di Lucio Dalla, Boy George, Liza Minelli, Jovanotti, Lenny Kravitz, Celine Dion e molti altri. Ha fatto il giro del mondo con la sua musica, in tournée ha suonato in America, Asia ed Europa.

Una conclusione spettacolare attende il Piazzolla & Friends. Sabato 25 settembre andrà in scena lo spettacolo di teatro danza, interamente prodotto dall’associazione InMovimento, “Sognando Piazzollacon l’Orchestra dal vivo dei Tango Sonos, i fratelli Antonio e Nicola Ippolito, e i ballerini di straordinaria bravura e fascino Giorgia Rossello e Vito Raffanelli, Valentina Guglielmi e Miky Padovano. 

Il calendario di tutti gli eventi è consultabile sul sito internet www.centenariopiazzolla.it e sulla pagina social FB centenariopiazzolla.

Gli spettacoli, con ingresso a partire dalle ore 20,30 ed inizio alle ore 21,00, si terranno all’aperto nell’elegante Corte Davide Santorsola nel pieno rispetto della normativa anti-Covid-19. Per accedervi è obbligatorio effettuare la prenotazione al seguente link:

https://forms.gle/yNnXji18a8KWpfF76, essere in possesso del Green pass ed indossare la mascherina sino al raggiungimento del posto a sedere. Posti limitati. Info: 0883500044.

Per i biglietti del Piazzolla & Friends: https://www.palazzodelleartibeltrani.it/event/piazzolla-friends/

Per i singoli spettacoli:

22 settembre Duo Daniel Binelli e Polly Ferman:  https://www.i-ticket.it/eventi/duo-daniel-binelli-y-polly-ferman-terrazza-davide-santorsola-trani

23 settembre Duo Victor Villena e Sabrina Condello

https://www.i-ticket.it/eventi/duo-victor-villena-e-sabrina-condello-terrazza-davide-santorsola-trani

24 settembre con il concerto dell’Alessandro Quarta Quintet: https://www.i-ticket.it/eventi/alessandro-quarta-quintett-terrazza-davide-santorsola-trani

25 settembre Spettacolo Teatrale “Sognando Piazzolla”:  https://www.i-ticket.it/eventi/spettacolo-teatrale-sognando-piazzolla-terrazza-davide-santorsola-trani

 

www.centenariopiazzolla.it

www.facebook.com/centenariopiazzolla

Info: + 39 3805272776