Swimming Home

Il nuovo spettacolo di Autoteatro di Silvia Mercuriali con la partecipazione straordinaria di Neri Marcorè

316
“Swimming Home gioca con il liminale, con il divario tra immaginazione e realtà, e ti spinge a lasciarti andare e fluttuare via. […] Insolito ed entusiasmante.”
✭✭✭✭ The Stage

“Tra i migliori spettacoli online del 2021.”

The Guardian

Swimming Home, l’ultimo spettacolo di Silvia Mercuriali, è una performance creata per una persona alla volta; una meditazione privata che si svolge nello spazio intimo del proprio bagno, che si trasforma piano piano in un luogo dove l’immaginazione e la realtà si mischiano e si completano, creando un mondo nuovo e sorprendente.

Utilizzando la tecnica dell’Autoteatro, sviluppata da Silvia nel 2007, lo spettatore è posto al centro della narrazione con un ruolo attivo grazie a una serie di istruzioni precise che guidano ogni suo gesto.
Liberato dalla responsabilità di essere autore delle proprie azioni, si trova immerso in una narrazione che gli si svela mentre lui stesso agisce.

Chi partecipa a Swimming Home diventa attore, il suo bagno si trasforma in palcoscenico, il costume, gli occhialini e l’asciugamano sono abiti e oggetti di scena: si prepara così a immergersi in un mondo acquatico e sonoro che lo avvolge completamente e lo invita a riscoprire in chiave poetica la quotidianità e la propria relazione con l’acqua e il nuoto.

Dalla preistoria della nostra antenata Lucy fino ai giorni nostri, passando per le piscine private di Hollywood, lo spettacolo è un’esperienza personale e intima che porta lo spettatore, nella sua immaginazione, fino a bordo vasca, pronto a tuffarsi.

La pièce, a oggi disponibile in due lingue – italiano e inglese – è stata sviluppata attraverso interviste realizzate a numerosi nuotatori, professionisti o semplici amatori, istruttori di nuoto e amanti dell’acqua, italiani e inglesi, creando così un’esperienza che riflette l’immaginario comune e specifico di ogni paese in cui viene presentato.

“Un viaggio fluido, dalle grotte dell’antichità alle piscine di Hollywood.” Partecipante
Lo spettacolo è accessibile tramite l’App Mercurious NET – National Ear Theatre, sviluppata da Michele Panegrossi, in dialogo con l’artista e con la creative producer Giusi Di Gesaro.
L’app è stata ideata per la distribuzione degli spettacoli di Autoteatro di Silvia Mercuriali, con il desiderio di creare una modalità di fruizione delle esperienze teatrali che sia interattiva e partecipativa, e non limitata da confini geopolitici.

L’App è disponibile in tutto il mondo.

La trasmissione di ogni spettacolo si adatta automaticamente all’ora locale di ogni paese. È possibile accedere alla versione per vasca o a quella per doccia, a seconda della specificità del bagno di ciascun partecipante, si crea così un’esperienza unica e diversa per ogni utente.

“Silvia Mercuriali ha creato il futuro. Provatelo. È straordinario.”
Cristian Ceresoli – Autore e regista teatrale
“Un’esperienza rilassante e intima, una fuga sonora dai confini di casa.”
The UpComing

Dopo un’estate fitta di date nel Regno Unito, da Manchester a Londra, da Lancaster a Folkestone, la versione italiana di Swimming Home – che ha debuttato il 23 giugno 2021 al Festival perAspera, co-produttore dell’opera – torna in Italia come evento permanente tramite l’App Mercurious NET.

 
Swimming Home

 

Evento permanente – Costo biglietto 10€: https://www.tickettailor.com/events/swimminghome

APP: https://www.silviamercuriali.com/mercurious-net

Lingue: Italiano e Inglese (Francese da ottobre 2021)

Durata: 35 minuti

Dove: nel tuo bagno, tramite App Mercurious NET

Crediti:
Scritto e Diretto da Silvia Mercuriali
Voci Narranti – Silvia Mercuriali, Neri Marcorè, Andrea Fugaro, Fabrizio Matteini

Voci Nuotatori – Alessandra Bincoletto, Simona Brighetti, Anna Caltagirone, Silvia Cattoi, Cristian Ceresoli, Valeria Coizza, Giusi Di Gesaro, Silvia Gallerano, Alberto Pavoni, Pier Antonio Marchesi, Giuseppe Parvenza, Tommaso Perego, Alessandra Ruggeri, Marco Ortu

Registrazione Subacquee – Lewis Gibson Fisarmonica – Gemma Brockis Masterizzato da – Michele Panegrossi

Grafica dell’App – Peter Arnold

Sviluppo dell’App – Michele Panegrossi
Traduzione Italiana – Marina Mercuriali
Produzione – Giusi Di Gesaro
Sostenuto da Arts Council England
Con il supporto di Battersea Arts Centre e Arts & Humanities Research Council Versione Italiana
co-prodotta da – perAspera Festival – Nove Punti APS Versione Francese
co-prodotta da – Compagnie Neuf Sens e Tristan Bruemmer

Il brano contiene un estratto da How To Read Water: Clues & Patterns from Puddles to the Sea di Tristan Gooley