“Capodanno Celtico – Samonios “ (8° edizione)

Domenica 31 ottobre 2021, al Museo del Tessile di Busto Arsizio

261

Domenica  31 ottobre 2021, al Museo del Tessile di Busto Arsizio, si festeggerà l’ottava edizione del “Capodanno Celtico – Samonios” organizzato dall’Accademia di Danze Irlandesi Gens d’Ys, con il Patrocinio del Comune Busto Arsizio Assessorato Identità e Cultura .

Nella notte del 31 ottobre, secondo antiche leggende, si celebra l’ultimo giorno del calendario celtico, l’importante passaggio del ciclo delle stagioni e la rinascita con l’inizio del nuovo anno. 

Per festeggiare l’evento, una lunga serata di allegria e di emozioni, animerà il Museo del Tessile; previsti due concerti live, musica, canti, danze e allo scoccare della mezzanotte, un momento di emozione. Un connubio perfetto di attualità e antiche leggende. Anche i bambini saranno coinvolti nelle varie attività, dal divertimento assicurato. 

Gli appuntamenti inizieranno nel pomeriggio dalle 15.00, con un’importante novità: il Workshop musicale “Introduzione alla musica Nordica” con Erik Ask-Upmark, adatto  a tutti gli strumenti.

Presso la sala delle Feste, alle 16 sarà presentato il libro “Nero di Mummia” a cura dell’autrice Emanuela Signorini. (accesso libero e gratuito con green pass obbligatorio)

Da non perdere l’appuntamento con le creature magiche. Nei boschi di Busto Arsizio, non molti lo sanno, ma si nascondono spiritelli, fate, folletti e altri esseri incantati che sembrano dei perfetti protagonisti di una fiaba d’altri tempi. Fiaba da ascoltare o scrivere?  In compagnia dei Dramatrà per un piccolo, grande viaggio fiabesco, per esploratori di tutte le età. (ore 17.00 e ore 18.00 – due turni)

Alle ore 21.00 si entra nel vivo della festa con l’ospite d’onore, ERIK ASK-UPMARK,  per un fantastico concerto di Arpa Nordica.

Alle ore 21.30 lezione aperta di danze Nord europee con i ballerini Gens d’Ys  e Contest  “La Zucca più bella”.  Non c’è capodanno celtico senza le tradizionali zucche, sarà fondamentale portarne una, personalizzata, intagliata, decorata, luminosa,  molto spaventosa, per esporla al giudizio del pubblico, che premierà le tre più belle. 

A seguire GADAN, quartetto celebre nella scena irish e irish-rock italiana, trascinerà tutti nell’incredibile mondo della musica celtica.

Allo scoccare dell’ora di mezzo, una tradizione che si ripete, in cerchio, per abbandonare  i momenti negativi e lasciare spazio a nuovi sogni! 

Dress code a tema consigliato: streghe, maghi, elfi, creature fantastiche, travestimenti paurosi per scacciare “le creature” indesiderate in questa magica notte.

Durante la serata non mancherà la gustosa  e tradizionale “zuppa di zucca”, condita con ingredienti misteriosi, che sarà offerta a tutti gli amici, ma si troveranno anche, birra, idromele, sidro, tè caldo e per spuntini, a tutte le ore, saranno disponibili “food truck” con diverse specialità e un piccolo mercato artigianale. 

Informazioni :
Capodanno Celtico – Samonios
31 ottobre 2021 dalle 15.00
Museo del Tessile – Via Galvani 2 – Busto Arsizio
info@gensdys.it    www.gensdys.it

Ingresso 10 euro + greenpass, 

(gratuito per bambini fino ai 12 anni e invalidi 100%)

I biglietti sono acquistabili solo in loco

DETTAGLIO WORKSHOP MUSICA NORDICA

Per partecipare è necessario il proprio strumento e la volontà di avvicinarsi nuova musica.

La musica nordica forse non è molto diffusa in Italia, ma c’è un grande repertorio, non troppo diverso dalla musica celtica, che aspetta di essere scoperto! Questo workshop sarà in inglese. Tutti gli strumenti sono ben accetti! Un’occazione da non perdere.

– classe beginner 15.00-16.00
– classe advanced 16.30-17.30
informazioni e iscrizioni via mail: erik@nordictradition.com

SARANNO PRESENTI: 

ERIK ASK-UPMARK 

Un importante musicista, arpista svedese, di fama internazionale. Unico nella sua attenzione alla musica tradizionale dei paesi scandinavi sull’arpa – uno strumento più associato alla musica irlandese e scozzese, ma che ha comunque una lunga storia nella regione nordica, che risale ai vichinghi! Erik si è guadagnato il titolo ufficiale di Riksspelman in Svezia (Master Musician of the Realm) e ha pubblicato due CD da solista (” Heaven’s Polska ” e ” Winter is coming “) e la sua musica è apparsa in tutto, dalla musica pop olandese al death metal norvegese . Si è esibito in tutta Europa e in America sia come solista che con i propri gruppi Svanevit , Dråm e Falsobordone;nel novembre 2019 ha anche fatto un tour in Cina con un’orchestra di musica del ghiaccio norvegese, suonando la prima arpa di ghiaccio al mondo!

http://www.ask-upmark.se/harp/

GADAN

Creata da 4 musicisti esperti e già largamente conosciuti nella scena irish e irish-rock italiana, la formazione vive dell’esperienza accumulata negli scambi musicali che i suoi fondatori hanno acquisito in anni di frequentazioni dei maggiori festival europei e americani di folk tradizionale e contaminato, sia in veste di musicisti che di ascoltatori.

Joan Gatti: Violino
Lorenzo Testa: Mandolino, Banjo tenore, Voce
Jacopo Ventura: Chitarra, Bouzouki, Voce
Andrea Verga: Banjo 5 strings, Mandolino, Kick, Voce

ACCADEMIA GENS D’YS

Fin dal 1993 l’a.s.d. Gens d’Ys è sinonimo di danza irlandese in Italia.
Gens d’Ys è ora una realtà ramificata con 35 sedi attive in Italia, in 29 città italiane, da Milano a Palermo.
L’Accademia gode da molti anni del patrocinio dell’Ambasciata Irlandese in Italia, di diversi Ministeri succedutisi negli anni e, dal 2011, di quello dell’Ente Nazionale del Turismo Irlandese, di cui è Testimonial Ufficiale.
“An Irish Night”, show sempre innovativo, viaggia da oltre 25 anni in tutta Italia ma anche in Francia, Svizzera e Germania con centinaia di esibizioni.
Sulla scia degli entusiasmanti Riverdance e Lord of the Dance, i Gens d’Ys vogliono offrirvi un’esibizione avvincente in cui lo studio delle danze tradizionali irlandesi è oggi solida base per il dinamismo di ritmi più sostenuti.
www.gensdys.it

DRAMATRÀ Associazione Culturale e un’Impresa Sociale che porta il racconto, la struttura, l’energia e l’emozione teatrale fuori dal teatro, per far riscoprire le storie dei luoghi, delle persone, dei territori e del tessuto produttivo. 

https://www.dramatra.it/