Capogiro – rassegna di spettacoli all’aperto per adulti e bambini

A cura di Valerio Strati e Domenico Bravo | Ultimi appuntamenti 15 e 16 ottobre 2021 alle 21 | cortile di via Mura di San Vito, 10 - Palermo al Capo (vicino Porta Carini)

215

Si chiude questo fine settimana la prima edizione della rassegna di spettacoli per adulti e bambini “Capogiro” nella sede degli scout Masci in via Mura di San Vito 10 al Capo, organizzata dal Teatro alla Guilla con la direzione di Valerio Strati e Domenico Bravo. Venerdì 15 ottobre alle 21, appuntamento con la musica di Gianni Gebbia (sax ed elettronica) e Diego Spitaleri (tastiere ed elettronica).

“The melody book” è il libro segreto che ogni musicista porta dentro di sé, ritroviamo composizioni originali o arrangiamenti di brani tratti dalla tradizione musicale folk siciliana, dalla musica antica per liuto sino ad arrangiamenti del Preludio in mi minore op.20 di Chopin oppure una sorprendente versione di “At last I’m free” degli Chic, il cavallo di battaglia del grande Robert Wyatt, ma anche elemento ricorrente dello storico duo Goebbels&Harth negli anni ’80. Accanto a questi elementi ci sono anche forti influenze provenienti dagli storici duetti tra Dollar Brand ed Archie Shepp, Gato Barbieri. L’elemento melodico viene trattato con particolare delicatezza e rivisto attraverso il filtro delle esperienze di Gebbia nel campo della musica improvvisata e radicale e dell’approccio minimalista di Spitaleri influenzato dai pianisti scandinavi. Pur mantenendosi acustico, questo duo riecheggia nella sua purezza ed essenzialità si  estende sino a sonorità ambient e simil-elettroniche che affiorano dal particolare trattamento di un “mèlos” portato fino alle sue estreme conseguenze.

Ultimo appuntamento, sabato 16 ottobre sempre alle 21, con la danza di Carlomauro Maggiore. “Dance”, coreografia e interpretazione di Carlomauro Maggiore debutta in prima nazionale all’interno della rassegna. Con questo spettacolo il coreografo affronta temi portanti della sua intera produzione, con una forte attenzione all’attualità. Dopo “Cassandra 2017” torna a indagare l’essere umano dibattuto tra libero arbitrio e predestinazione, con un occhio alla contemporaneità e ai recenti drastici cambiamenti che stiamo vivendo. Con il linguaggio del corpo che non trova una separazione tra danza e recitazione, “Dance”, intende raccontare la bellezza del creato e come l’essere umano sceglie o crede di scegliere come rapportarvisi tra cura e distruzione.

Ingresso con Green Pass: adulti 10 euro, bambini 7

I biglietti si possono acquistare online al link: https://forms.gle/u4yDcy1pUWzCeQXk7

Per maggiori informazioni e prenotazioni: 340 6801322, teatroallaguilla@gmail.com

Il programma è consultabile anche sul sito https://www.teatroallaguilla.it/whaton-programma