“Lac Sublime” non si ferma

Ci saranno altri due eventi

402

Lac Sublime non si ferma: la sinfonia d’autunno porta la grande lirica ai piedi dei monti di Civate mentre a fine ottobre Como celebra Dante

D’autunno è più bello. La natura si colora con la sua sinfonia di foliage e profumi. Così il Lario esalta in musica anche il passare delle stagioni, ma non il trascorrere delle emozioni, che restano una costante ad ogni appuntamento.

Il palinsesto di Lac Sublime, nuovo progetto culturale pensato dalla musicista milanese Rossella Spinosa, prosegue con un appuntamento legato alla Civica Scuola di Musica di Bellagio per lanciare, poi, un’ideale staffetta in musica con il grande appuntamento che a fine ottobre porterà Como a celebrare i 700 anni di Dante.

ALBE E TRAMONTI IN MUSICA SUL LAGO DI LECCO

 Il 9 ottobre a Civate, – ultimo appuntamento della stagione Albe e Tramonti in Musica sul Lago di Lecco – il chiostro della fondazione del Cieco ospiterà, in collaborazione con il Laboratorio Lirico della Scuola Civica di Musica di Bellagio, un programma interamente dedicato al grande repertorio lirico con la partecipazione del baritono Davide Rocca e del soprano Paola Moroni. L’omaggio all’opera contempla arie di Mozart sia dal Don Giovanni con “La ci darem la mano” sia da Le Nozze di Figaro con “Non più andrai farfallone amoroso”. Ed ancora: dal “Largo al Factotum” de Il Barbiere di Siviglia rossiniano alla Bohéme di Puccini, ma anche arie da Elisir d’amore di Donizetti e La Traviata di Giuseppe Verdi.

 DANTE A COMO

In autunno Como si appresta a celebrare Dante con una serie di eventi anche multidisciplinari e tecnologici. La Divina Commedia diviene una clip, anzi 100 clip, una per ogni canto delle tre cantiche del poema. A firmare ogni “quadro” in musica artisti in azione in diversi luoghi della città, per una special collection che confluirà, gratis ed online, in unico Dvd edito da Sconfinarte. Concerti ed eventi porteranno in città i migliori compositori del panorama italiano a cimentarsi con il Sommo Poeta anche il 28 ottobre con Dante 21, un progetto con Quartetto Indaco e 34 nuove composizioni dantesche affidate alla compagine, mentre il 24 novembre tocca al cinema muto rimusicato da Rossella Spinosa celebrare l’Alighieri con l’esecuzione live delle musiche composte da Rossella Spinosa per il kolossal La Mirabile Visione, restaurato dalla Cineteca Nazionale e dalla Cineteca di Parigi.

I dettagli degli appuntamenti sono su www.lakecomo.events. Agli eventi si accede con green pass: tutti gli appuntamenti, gratuiti e in presenza, vanno prenotati obbligatoriamente via mail su prenotazioni@lakecomo.events.

 

 

Le Biografie dei cantanti:

Paola Moroni, soprano – In campo operistico ha debuttato ed interpretato molte opere verdiane fra cui Aida (Sacerdotessa), Rigoletto (Gilda), Traviata (Violetta e Annina), Un Ballo in maschera (Oscar), Il Trovatore (Ines). Ha inoltre cantato “Elisir d’amore” (Adina), “Don Pasquale” (Norina) e “La Rita” (Rita) di Donizetti, “Butterfly” (Cio Cio San), Boheme (Mimi e Musetta) e “Suor Angelica” (suor Dolcina) di Puccini, “Barbiere di Siviglia” (Rosina), “Cambiale di Matrimonio” (Fanny) e “Signor Bruschino” (Sofia) di Rossini. In “Carmen” di Bizet è stata Micaela e Fraschita.

Davide Rocca, baritono – Si laurea a Roma come pianista e cantante d’opera. Negli anni successivi si è esibito nelle più prestigiose sale da concerto e teatri d’opera come il teatro Municipale di Losanna, Festival di Lubiana, Teatri di Nimes e Carcassonne, La Fenice di Venezia, l’Ente Teatro di Cagliari , Teatro Marrucino di Chieti, Teatro Mancinelli di Orvieto, Teatro di Lugo di Romagna, Cantiere Internazionale di Montelpulciano, Festival di Orta Estate, Teatro Carignano di Torino, Radio Svizzera Italiana, il Teatro Coccia di Novara, Conservatorio di Milano Sala Verdi). Ha inciso, per la Bongiovanni Records, “Il Carretto del venditore d’aceto” di S.Mayr (Dir. Pelucchi, Orchestra “Camerata dei Laghi”), nonché “Il Canvetto” di A. Filipello per la Radio della Svizzera Italiana (dir. Fedele, Reg. L.Serra) e, a Lugano Conference Palace, “Arrighetto” di C. Coccia a Novara Opera in coproduzione con ROF; infine, di Donizetti l’ opera “Rita”. Nel 2007 ha partecipato alla Prima della Scala con “Teneke” di F.Vacchi, R. Abbado, direttore E. Olmi e scene di A. Pomodoro. Il suo repertorio abbraccia opere di G.F.Haendel (il Messia), Mozart (Messa dell’Incoronazione e alcuni ruoli operistici), a Faure (Requiem), a Rossini (molti ruoli operistici e opere complete, Petite Solemnelle Mese). Parallelamente alla sua carriera artistica Maestro Rocca è anche impegnato come vocal coach.