Le “Dragonesse” LILT e l’”ottobre rosa” alla sala teatro Ruah

a Bagno a Ripoli: tutto esaurito nella serata benefica per le Florence Dragon Lady

181

Le “Dragonesse” LILT e l’”ottobre rosa” a Bagno a Ripoli: tutto esaurito nella serata benefica per le Florence Dragon Lady

Le parole della Vicepresidente LILT Susanna Bausi chiariscono nell’immediato la scelta di un nome che trasmette vigore e spirito combattivo: donne guerriere che hanno scelto la “Dragonessa” come simbolo di una femminilità e di un attaccamento alla vita più forti del cancro. Le Florence Dragon Lady sono il gruppo fiorentino di donne che hanno ricevuto cure a assistenza dal CERION (Centro di Riabilitazione Oncologica Firenze), il servizio di supporto pisco-oncologico e riabilitazione fisica messo a disposizione da LILT – Lega Italiana Lotta ai Tumori – e servizio sanitario pubblico.

“Un connubio tra sanità e volontariato prezioso, finalizzato a garantire un percorso riabilitativo di qualità”, commenta il Dott. Peirano, presidente LILT.

Nel percorso psico-fisico di uscita dalla malattia le dragonesse accolgono nuove compagne, contribuendo ad alimentare un clima amichevole, di sostegno reciproco, ideale per affrontare le difficoltà del momento. Tra le attività più importanti, divenuta esempio a livello nazionale e internazionale, vi è quella del salire in canoa…e vogare: è il “Dragon Boat” nelle acque dell’Arno, nato nel 2006 per favorire la riabilitazione e risolvere il gonfiore alle braccia, per distrarsi e divertirsi. Remare contro la malattia, verso il domani. 

Nella serata di venerdì 22 Ottobre, alla presenza del Presidente LILT Dott. Alexander Peirano, nella Sala Teatro Ruah di Bagno a Ripoli si è svolto un evento a sostegno del gruppo Florence Dragon Lady: “Una gentilezza per la Lilt”, organizzato in collaborazione con la Commissione Pace e Diritti di Bagno a Ripoli e con l’assessorato alla Gentilezza del Comune. Fautrice della serata è stata la “Dragonessa” Claudia Parrucci, referente LILT per Bagno a Ripoli, una forza della natura per spirito e idee.

90 persone messe a tavola per l’apericena e circa 20 volontarie “in rosa” a servire, organizzare, preparare i piatti: una serata di successo – il cui ricavato andrà a supporto della ricerca contro il cancro – alla quale hanno partecipato anche gli assessori ripolesi Eleonora François,  Francesca Cellini, Francesco Pignotti.

Proprio Francesca Cellini, al microfono, ha raccontato il “dietro le quinte” dell’iniziativa e di una collaborazione tra Comune e Dragonesse che avrà un seguito:

Il 16 Settembre Claudia è venuta in Commissione a raccontarci chi sono le Florence Dragon Lady, le loro iniziative, i progetti possibili per il territorio, portandoci dentro la loro realtà. Quando ha finito di parlare eravamo tutti commossi”.

Tra le attività già avviate da LILT Firenze e di cui vi parleremo nel dettaglio nei prossimi articoli vi è la cooperazione con la Caritas di Bagno a Ripoli dove si aiuta la prevenzione attraverso screening gratuiti rivolti alle donne.