Light Sound Action

Laser audiovisual performance con Alberto Novello e Otolab, martedì 5 ottobre, Bologna

210

Martedì 5 ottobre ore 19, Cinema Lumière – Sala Mastroianni, un nuovo appuntamento di Bologna Festival con la musica contemporanea: l’artista multimediale ALBERTO NOVELLO e il gruppo OTOLAB presentano Laser Drawing ed Ex.

In Laser Drawing di Alberto Novello utilizza i segnali elettrici del suo sintetizzatore per modulare la luce laser in sinuose forme colorate. È un’improvvisazione completamente analogica che fonde audio ed immagini, connettendo i sensi del pubblico in un’unica esperienza sinestesica di “Visual Listening”: ascoltare il suono più profondamente tramite la visualizzazione della luce laser.

In Ex, laser audiovisual live performance del collettivo milanese Otolab, i suoni, interagendo in real-time con la proiezione laser e pilotandone il comportamento visivo, disegnano paesaggi vibranti e inquieti in un orizzonte costantemente ridefinito da “risonanze visive” in rapida dissoluzione. L’audiovisual live performance Ex rimanda anche a ciò che è stato e non è più, qualcosa del quale non ci resta che un ricordo fugace, un’ombra di luce.

Alberto Novello a.k.a. JesterN, PhD è un artista multimediale, scienziato e compositore, presente con le sue performance nei maggior festival internazionali di musica contemporanea. Otolab, associazione culturale nata a Milano nel 2001, riunisce musicisti, dj, vj, videoartisti, videomaker, web designer, grafici e architetti interessati ad un percorso comune nell’ambito della musica elettronica e della ricerca audiovisiva.

INFORMAZIONI E BIGLIETTI:

Bologna Festival 051 6493397

Biglietti online www.bolognafestival.it  e circuito Vivaticket

Alberto Novello. Alberto Novello a.k.a. JesterN, PhD è un artista multimediale, scienziato e compositore. Il suo principale ambito di attività si basa sulla creazione di architetture multimediali probabilistiche, al limite tecnologico tra instabilità ed errore. Dopo la laurea in fisica nucleare all’Università di Trieste, il master “Art, Science, Technologies” presso l’Istituto Nazionale Politecnico di Grenoble, ha ottenuto il dottorato in “Percezione Musicale” presso l’Università Tecnologica di Eindhoven con Armin Kohlrausch; si è inoltre diplomato in informatica musicale e composizione elettroacustica all’Istituto di Sonologia del Conservatorio Reale dell’Aja con Paul Berg e Joel Ryan. Ha lavorato per la Philips Research di Eindhoven nel campo del Music Information Retrieval e Digital Signal Processing con diverse pubblicazioni su riviste scientifiche e conferenze internazionali, oltre ad aver collaborato alle performances di Alvin Lucier, Nicholas Collins e Trevor Wishart. Ha lavorato con Auro Technologies Belgium per la creazione del software per la gestione dell’audio multicanale alla base del nuovo standard internazionale di sound 3D per cinema e high-end home theaters.
Le opere e le performances di Alberto Novello sono state presentate in festival internazionali di musica contemporanea come la Biennale di Venezia, il Centro Pompidou di Parigi, Amsterdam Dance Event, New York Computer Music Festival, Bozar Bruxelles, Impuls Tanz Vienna, Dom Moskow, Seoul International Music Festival, Emu Fest Roma, Monaco Electroacoustique, August Tanz Berlin, Sonic Circuits Washington, Centro Mexicano de Musica y Artes Sonoras, Ina Groupe de Recherches Sonores di Parigi, OMI New York. Fa parte del Sonology Electroacoustic Ensemble e ha suonato con Evan Parker e Butch Morris; ha collaborato con le coreografe Liat Waysbort, Marie Goeminne e Ola Maciejewska. Come “JesterN” ha prodotto CD/DVD/Vinili per Bowindo, Modisti, Dobialabel, CPSR. Alberto Novello insegna musica elettronica al Conservatorio di Padova.

Otolab. Associazione culturale nata a Milano nel 2001, Otolab riunisce musicisti, dj, vj, videoartisti, videomaker, web designer, grafici e architetti interessati ad un percorso comune nell’ambito della musica elettronica e della ricerca audiovisiva. I progetti vengono sviluppati attraverso laboratori, seminari e live performance, secondo principi di mutuo confronto e sostegno, di libera circolazione dei saperi e di sperimentazione. La produzione di Otolab si compone di progetti collettivi e individuali per i quali vengono utilizzati linguaggi che spaziano dall’elettronica sperimentale alla techno, dal dub alle sonorità industriali, sempre alla ricerca di un rapporto simbiotico con l’immagine e il video. In vent’anni di lavoro Otolab è stato ospite di festival, musei e gallerie nazionali e internazionali. Tra i progetti realizzati si distinguono: Infinito incompleto, live audiovisual performance di natura caotica, fondata sull’utilizzo del feedback come forma espressiva; Ex, performance nata dall’interesse per il fenomeno della “risonanza” e dall’osservazione di come essa si trasferisca simpaticamente dalla materia al suono alla luce, dall’organizzazione sociale umana a quella animale e vegetale; Resilience RMX, live audiovisual performance che affronta i temi dei grandi eventi metereologici come le tempeste, oppure le trasformazioni del paesaggio come i terremoti, messi a confronto con le trasmutazioni che avvengono a dimensione microscopica in virus e batteri; Take It Easy, installazione video realizzata in occasione del “Fuori Salone 2017” per la casa di moda Missoni; Dystopia, progetto visivo che esplora territori satellitari naturali/urbani in continua mutazione verso una sorta di materia organica e costantemente avvolti da una ‘nebulosa orbitante’ ipnotica.