Autunno Musicale – Storie dietro la Storia

146

Autunno Musicale – Storie dietro la Storia, il cartellone concertistico dell’autunno cittadino promosso dal Comune di Treviso e dall’associazione trevigiana Musincantus, prosegue con un’altra “storia dietro la Storia”: in occasione della ricorrenza degli 80 anni dalla nascita, con la serata – evento Paolo Trevisi, una vita per il teatro martedì 23 novembre alle 20.45 al Teatro Comunale Mario Del Monaco di Treviso (del quale fu direttore artistico dal 1983) si ricorderà l’attore, regista e scenografo, indiscusso protagonista della vita culturale cittadina e ambasciatore trevigiano in Italia e all’estero, attraverso i racconti e i ricordi di amici e colleghi, tra musica e parole (ingresso libero).

In compagnia artisti, amici e collaboratori di Paolo Treviso trascorrerà una serata durante la quale ripercorere la sua carriera e la sua vita: dalla pianista Enza Ferrari, amica e collega di una vita, ai tenori Vincenzo Bello e Miro Solman, allo scrittore e sceneggiatore Giancarlo Marinelli, al chitarrista Massimo Scattolin.

A ottant’anni dalla nascita di Paolo Trevisi, – spiega Edoardo Bottacin, direttore artistico di Autunno Musicale e presidente di Musincantus Musincantus ha deciso di dedicargli una serata speciale all’interno di Autunno Musicale, manifestazione che Paolo vide nascere nella sua versione originale proprio al Teatro Comunale di Treviso nei primi anni Settanta e che, anche grazie al suo contributo, divenne grande e prestigiosa”.

Trevigiano autentico e profondo conoscitore ed interprete del teatro veneto, sin dall’esordio, con la compagnia teatrale I Giovani, Trevisi ha lavorato con autentici monumenti della prosa: da Gino Cavalieri, Wanda Benedetti e Toni Barpi a Giorgio Albertazzi. In una carriera lunga oltre cinquant’anni ha ricoperto prestigiosi incarichi in Italia e all’estero: dal ruolo di regista stabile dell’Arena di Verona a quello di direttore tecnico, oltre che regista, del Teatro Naçional de São Carlos di Lisbona e del Festival Internazionale di Musica di Macau in Cina; dalla direzione artistica dell’Ente Teatro Comunale di Treviso a quella del National Opera & Ballet of China di Pechino, solo per ricordare alcune delle cariche che ha rivestito nel corso di una carriera costellata di riconoscimenti internazionali e collaborazioni con tutti i più grandi attori, cantanti e direttori d’orchestra contemporanei: Riccardo Muti, Peter Maag, Gianandrea Gavazzeni, Nello Santi, Placido Domingo, Mirella Freni, Luciano Pavarotti, Katia Ricciarelli e molti altri ancora.
Grazie alla collaborazione con il Rotary Club di Treviso, nel foyer del teatro sarà allestita una mostra temporanea che ripercorre alcune tappe della carriera di Paolo Trevisi.

I prossimi eventi. La programmazione di Autunno Musicale proseguirà mercoledì 8 dicembre con il tradizionale Concerto dell’Immacolata, alle 21.00 nella Chiesa di Sant’Agnese di Treviso, intitolato Musica in Casa Sartori: sarà proposta la prima esecuzione in tempi moderni della Messa a tre voci uguali per soli, coro, due corni, contrabbasso e organo di Pietro Sartori (padre del celebre pianista trevigiano Luigi) e si esibiranno Carlo Steno Rossi all’organo con il Coro HieroPhonia Vocalis e l’Ensemble Musincantus, diretti da Gaetan Nasato Tognè. Il concerto si inserisce in un altro progetto di Musincantus, sviluppato con la casa editrice Diastema, che ha curato l’edizione della partitura (ingresso libero). Un’altra storia dietro la Storia, un altro tassello della ricca produzione musicale cittadina.

Mercoledì 15 dicembre prenderà invece sarà inaugurato al Teatro Comunale di Treviso il nuovo progetto pluriennale (2021- 2026) nato dalla collaborazione tra Musincantus, il Maestro Donato Renzetti con il progetto Obiettivo orchestra della Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo, il Concorso Pianistico Internazionale Ferruccio Busoni, l’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta e la Filarmonica TRT – Teatro Regio Torino, Nell’Olimpo di Beethoven. Il percorso prende avvio all’indomani della ricorrenza del 250° anniversario della nascita di Ludwig van Beethoven (celebrato nel 2020), legato a Treviso perché pare abbia avuto come insegnante il trevigiano Andrea Luchesi. Il progetto si concretizzerà in tre concerti, il primo a Treviso con Jae Hong Park, vincitore del 63° Concorso Pianistico Internazionale, il direttore d’orchestra Donato Renzetti e l’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta, i successivi a Legnago e Cortina d’Ampezzo.

Per gli eventi gratuiti con prenotazione obbligatoria: Eventbrite e info@musincantus.it

Biglietti per gli eventi a pagamento: Teatro Comunale Mario Del Monaco, www.musincantus.it